Cover picture © Credits to Kathmandu and Beyond
Cover picture © Credits to Kathmandu and Beyond

Un po' di storia - Il Museo Storico Nazionale dell'Albania

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Il Museo Storico Nazionale dell'Albania è il più grande museo del paese che si trova a Tirana, la capitale. Quindi, durante la vostra visita in Albania vi consiglio di visitare questo Museo, perché penso che non si vuole lasciare il paese senza conoscere la sua storia. Il Museo Storico Nazionale è il posto giusto perché decribò e mostra con i suoi oggetti Albania attraverso i secoli.

Diamo ora un'occhiata al Mosaico all'ingresso del museo. Questo mosaico è semplicemente chiamato "Gli albanesi". Quest'opera d'arte è stata realizzata da 5 artisti albanesi e ultimata nel 1980 per l'apertura del museo.

Senza andare oltre, voglio chiedervi... Qual è la prima cosa che vi viene in mente quando vedete questo mosaico? Forse la guerra, la gente che lotta per la libertà o ti dà l'impressione di albanesi in diversi periodi di tempo? Beh, penso che tutto ciò che pensavate abbia a che fare con il significato del mosaico, ma permettetemi di raccontarvi la storia vera.

Questo mosaico è la storia di albanesi che hanno lottato contro l'invasione nel corso dei secoli e per un paese come l'Albania che è stato definito un "obiettivo facile", è stato devastante passare attraverso tante guerre e occupazioni. Non appena uno finito, un altro è iniziato. Ma nonostante gli sforzi per cercare di preservare la loro cultura e la loro originalità, non si esce dalla tempesta come si era quando si è arrivati. Nel corso dei secoli, l'Albania ha aggiunto alcuni "modelli" stranieri che appartenevano a turchi, italiani, tedeschi e anche alcuni del periodo comunista. È come se l'Albania decidesse di crescere in modo strano. Tuttavia, in questo mosaico noterete i simboli che raffigurano questi periodi; l'uomo in abito con un pezzo di carta in mano è Ismail Qemali, colui che dichiarò l'Indipendenza dell'Albania nel 1912. La stella rossa nei cappelli di alcune persone mostrano che erano partigiani e molti altri simboli che vi aspettano per scoprire il significato.

Il museo è diviso in 8 padiglioni che sono: il Padiglione di Antichità, Medioevo, Rinascimento, Indipendenza, Iconografia, Liberazione Nazionale Guerra Antifascista, Terrore Comunista, e Madre Teresa.

Il più suggestivo è il Padiglione dell'Antichità, con 585 oggetti che vanno dal Paleolitico alla tarda antichità. Il padiglione medievale contiene 300 oggetti e documenta la trasformazione degli illiri in pergole. Il padiglione del Rinascimento mostra il periodo dalla metà del XIX secolo fino al 1912. Tuttavia, anche gli altri padiglioni sono notevoli come quelli che ho menzionato, ma è nelle vostre mani per scoprirli.

Buona visita storica!


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Elda Ndoja

Elda Ndoja

Sono Elda dall'Albania, mossa dal desiderio di conoscere meglio il mondo. Condivido storie sul mio paese e spero che le troviate interessanti come quando leggo di altri paesi.

Altre storie di viaggio