Uno sguardo alla storia: Fortificazioni di Trebinje - Parte 2

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Se siete appassionati di fortificazioni storiche, durante la vostra visita alla splendida Trebinje, la città più meridionale della Bosnia-Erzegovina, si dovrebbe esplorare i suoi leggendari bastioni. Grazie alla sua posizione al crocevia di civiltà, questa misteriosa gemma si arricchisce di bastioni storici di diverse epoche: dai Romani, passando per il Medioevo e gli Ottomani, fino all'epoca austro-ungarica. Una ricca fusione di influenze culturali ha portato a molte fortezze sparse in tutta la zona. Per uno sguardo alla storia, provare a visitare alcune delle fortificazioni di Trebinje, come ogni collina sopra questa città nasconde una fortezza che aspetta di essere scoperto. Dopo il centro storico Kastel e Torre Brankovića, che si dovrebbe visitare prima a causa della sua posizione centrale, è possibile continuare il vostro tour esplorando altre fortezze vicine pure.

Una delle fortificazioni più grandi dei Balcani - Strač

A soli un paio di chilometri a sud dalla torre Brankovića si trova Strač, una delle più grandi fortificazioni storiche dei Balcani. La fortezza è stata costruita tra il 1910 e il 1916 dagli austro-ungarici, su una collina alta 750 metri, per controllare l'ingresso nella baia di Kotor nel vicino Montenegro e per proteggere questa parte del loro impero. Infatti, durante il dominio austro-ungarico, Trebinje era una delle città più fortificate, quindi non è una sorpresa che abbiano investito quasi 60 milioni di euro nella costruzione di questo forte solo. Tuttavia, il complesso non fu mai completato a causa della mancanza di denaro che la monarchia sperimentò nel 1916.

Strač Fortress
Strač Fortress
Strač, Gornje Čičevo, Bosnia and Herzegovina

Ciò che rende Strač diversa da tutte le altre fortificazioni della regione è che la maggior parte di essa è stata costruita nel sottosuolo. Ispirato a fortezze simili in Italia, si dice che il complesso disponeva di 365 camere, che erano tra loro interconnesse. Le più impressionanti sono le cupole in ferro dei cannoni (55 tonnellate di peso) con pareti spesse 30 cm. Un tempo simboli del dominio, queste cupole sono oggi le uniche ancora conservate in Europa. La fortezza è accessibile da una vecchia strada, ma tutti gli sforzi saranno compensati dalla splendida vista di Trebinje, Petrovo Polje e Zupci, una volta raggiunta la cima. Considerata come una delle fortificazioni più misteriose della regione, Strač resiste all'imminenza del tempo.

Un centro commerciale medievale - Città vecchia di Mičevac

Se siete alla ricerca di alcuni antichi bastioni storici, sulla riva destra del fiume Trebišnjica verde smeraldo e vicino al ponte Arslanagića insediamento, si possono trovare i resti della città vecchia di Mičevac. Questa fortificazione medievale è stata costruita nel 11 ° secolo dal duca Mičeta, da cui prende il nome. Era costituito da un forte e una città che è stata costruita sotto di esso. Citata per la prima volta nel 1042 da un cronista di Dubrovnik Lucario, allora Mičevac era un importante centro commerciale, e aveva un ruolo strategico come collegamento tra Dubrovnik e il suo entroterra. Oggi, questa città vecchia è un monumento nazionale della Bosnia-Erzegovina.

Old Town of Mičevac
Old Town of Mičevac

Il più antico forte della Bosnia-Erzegovina - Klobuk

Molto più antica di due precedenti, la città vecchia di Klobuk risale al 9 ° secolo, che la rende la più antica fortezza in Bosnia-Erzegovina. Situata a 30 km da Trebinje, vicino al confine con il Montenegro, questa fortezza ha una ricca storia da raccontare. La maggior parte della sua esistenza, il forte era una parte dello stato serbo medievale. Situato sulla scogliera sopra il fiume Sušica, è raggiungibile solo da un lato. Molti governanti furono attratti da Klobuk, una volta un imponente forte medievale, tra cui Napoleone e le sue truppe. Nonostante gli attacchi, la fortificazione resistette con successo fino all'arrivo degli austro-ungarici che la distrussero pesantemente nel 1878. Un paio d'anni fa, Klobuk è stato trasformato in un set cinematografico, quando un famoso regista Emir Kusturica ha scelto questa location per le riprese del suo ultimo film "On the Milky Road". Oltre ad Andrićgrad a Višegrad, alle cascate di Kravice e ad altre località, Klobuk è stato il luogo in cui è stata girata una parte importante del film.

Klobuk Fortress
Klobuk Fortress
Klobuk, Bosnia and Herzegovina

Bonus: Ponte romano Vučija

Se questo breve scorcio di storia ha suscitato il desiderio di venire a scoprire le fortificazioni di Trebinje e dei suoi dintorni, sarebbe un peccato per non parlare di un'altra meraviglia architettonica. A meno di 10 km da Klobuk, in direzione sud, si nasconde un ponte romano Vučija. È il ponte più antico della regione di Trebinje, risalente al XIII secolo. Attraversando il fiume Sušica, il ponte collegava l'antica strada romana che da Dubrovnik conduceva al Montenegro. Se lo osservate un po', noterete come la sua posizione tra due rocce scoscese lo renda naturalmente adatto all'ambiente autentico.

Roman Bridge Vučija
Roman Bridge Vučija
Vučija, Bosnia and Herzegovina

Lo scrittore

Ljiljana Krejic

Ljiljana Krejic

Sono Ljiljana, della Bosnia-Erzegovina. Essendo un giornalista, non posso sfuggire a questa prospettiva quando viaggio. La mia missione è farvi esplorare l'ultima gemma ancora da scoprire in Europa.

Altre storie di viaggio