Cover Picture © Credits to flickr/hjalte nielsen
Cover Picture © Credits to flickr/hjalte nielsen

Il tesoro nascosto di Aalborg: Nordens Kridtgrav

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Aalborg è nota per la sua ricca storia culturale ed è considerata "la capitale culturale della Danimarca". E come ogni altra città, ha i suoi tesori nascosti di cui solo la gente del posto è a conoscenza.

La Nordens Kridtgrav (la cava di gesso del nord) è il più bel tesoro nascosto di Aalborg. E' un lago artificiale, situato nella parte sud-occidentale della città, al confine con il canale del Limfjord, che divide lo Jutland con la Danimarca continentale.

Picture © Credits to istock/alvarotejero
Picture © Credits to istock/alvarotejero
Nordens Kridtgrav
Nordens Kridtgrav

Come suggerisce il nome, questa cava di gesso è stata creata più di 70 anni fa, quando una fabbrica di cemento cavava il gesso, una roccia calcarea morbida che si creava sul fondo del lago. Il “lago del gesso” è stato aperto al pubblico dal Comune di Aalborg, a partire dagli anni '80. Il lago è lungo 600 metri, largo 200 metri e profondo 10-12 metri, e si riempie di splendide acque blu-verdastre. La magnifica combinazione dei colori del lago è data dalla grande quantità di calcio presente nell’acqua; mentre la luce si riflette in essa, si creano suggestive sfumature di blu e di verde.

Picture © Credits to aalborgkommune
Picture © Credits to aalborgkommune

Il lago del gesso è un luogo piuttosto popolare tra la gente del posto, soprattutto nelle calde giornate primaverili ed estive, perché offre ai danesi un'oasi di pace. Non è lontano dal centro di Aalborg ed è circondato da natura, piante e animali, il che lo rendono ottimo per fuggire dalla vita frenetica della città. La cava del gesso e l'ambiente circostante sono diventati un habitat per 100 piante e specie diverse, che vivono anche nell'acqua, in quanto legate alla base calcarea.

Picture © Credits to istock/berg
Picture © Credits to istock/berg

Insieme alle piante, si possono incontrare 46 diverse specie di uccelli, come cigni, coleotteri, passeri e falchi. Il sito lacustre diventa il luogo di sosta ideale per gli uccelli durante il periodo invernale, ma anche per i pipistrelli che svernano e cercano riparo nelle gallerie della miniera. È interessante notare che i pipistrelli sono considerati animali vulnerabili, in quanto non hanno un habitat sicuro, per cui il comune chiude le gallerie dove risiedono nei mesi estivi e invernali.

Picture © Credits to aalborgkommune
Picture © Credits to aalborgkommune

Nuotare nel lago non è consigliabile, e può essere pericoloso, inoltre maggiore è la profondità del lago più l'acqua diventa fredda. Tuttavia, molti atleti e danesi entrano nelle sue acque per allenarsi e praticare vari tipi di sport, tra cui il triathlon e le immersioni. L'esercizio fisico è una parte importante della cultura danese, per cui nel corso degli anni sono stati investiti moltissimo lavoro e sforzi per trasformare questo sito in un'area ricreativa. Alle famiglie piace pianificare gite e picnic nei fine settimana con i loro figli e utilizzare questo posto come luogo di ritrovo sociale. Sono stati creati numerosi sentieri, scale e panchine e sono state piantati diversi alberi, rendendo questo sito lacustre un luogo fantastico per tutti i suoi visitatori.

Picture © Credits to istock/crazyD
Picture © Credits to istock/crazyD

Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Masa Mesic

Masa Mesic

Mi chiamo Maša, nato in Croazia ma cresciuto a Praga. Ho una grande passione per la gastronomia, lo yoga e le lingue. Segui il mio viaggio, mentre viaggiamo attraverso la Danimarca e la Cecenia.

Altre storie di viaggio