Agriturismo e villaggi storici a Cipro; Platres & Panagia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

L'agriturismo o agriturismo si è trasformato in un modo di viaggiare di fantasia. Come già sappiamo, Cipro è benedetta da una bellezza naturale e umana e da un ricco patrimonio storico. Il suo ambiente naturale unico nel suo genere è completato dai suoi villaggi tradizionali e dall'architettura, che gli conferiscono un carattere speciale. I visitatori dell'isola, sono sempre accolti nel tradizionale modo caldo e ospitale cipriota.

Alcuni preferiscono il mare, mentre altri preferiscono le montagne; qualunque sia la vostra preferenza, Cipro può offrirvi un'opportunità unica per godere dell'agriturismo e vivere l'esperienza locale. Immergetevi negli aromi della vita naturale e dei meravigliosi paesaggi, visitate monasteri antichi e contemporanei, passeggiate su sentieri naturali, ammirate i siti archeologici, ed elevare il vostro spirito attraverso un'esperienza di vita reale in campagna.

Villaggio Platres

Gli altipiani sono divisi in "Pano" Platres, che si riferisce alla parte alta del paese e "Kato" Patres che si riferisce a quella bassa (il vicino villaggio di Tornarides). È un'idea sbagliata che Platres sia un villaggio completamente nuovo, fondato negli ultimi anni. Al contrario, Platres è un antico villaggio ed è addirittura menzionato nell'elenco dei 119 villaggi del distretto di Limassol che esistevano durante la Lusignano (Regola di Frank, 1192-1489 d.C.) e l'era veneziana (1489-1571 d.C.).

Platres Village
Platres Village
Platres, Chipre
Credit © iStockphoto/Anastasia Yakovleva
Credit © iStockphoto/Anastasia Yakovleva

La posizione del Villaggio è ideale. Platres ha un clima perfetto durante l'estate perché il clima è secco, con poca o nessuna umidità, con temperature ben al di sotto della media di quelle delle altre zone dell'isola. Inoltre, tutti coloro che visitano Platres possono gustare la cucina tradizionale cipriota e, naturalmente, vivere l'ospitalità che sarà ben impressa nella propria memoria.

Per quanto riguarda l'etimologia del nome, si dice che tre modi possibili spiegano la sua origine: 1. Platres (al plurale) ha preso il suo nome dalla parola "platra" (pratria) che significa "quella che intreccia e vende i fogli usati dai contadini". 2. Ci sono rapporti scritti che riferiscono che Platres era un feudo durante la Frank Rule e che da allora aveva quel nome. In lingua francese, c'è la parola "platre-s", che in greco significa "bianco", "gesso" e altre parole. Ci sono informazioni che durante la Regola dei Frank, a sud di Troodos, c'era un monastero dei Frank, i cui monaci erano vestiti di bianco e chiamati con il nome di "Platrai". 3. L'ultimo è che il paese ha preso il nome dalla parola "platsa", che poi è diventata "Platra" e poi "Platres" (al plurale).

Panagia

Panagia, conosciuta come Pano Panagia, è un pittoresco villaggio montano di Cipro, situato nella catena montuosa di Paphos. Panagia deve il suo nome alle numerose chiese e monasteri dedicati alla Vergine Maria. Nei dintorni del paese si trovano diverse chiese che prendono il nome dalla Vergine Maria. Nel centro del paese si trova l'antica chiesa di Panagia Eleousa. A un miglio ad est del villaggio, si trova la cappella di Panagia di Sarkas. A quindici miglia ad est del villaggio, attraverso la fitta foresta di Paphos, si trova lo storico e famoso monastero bizantino di Panagia di Kykkos e molti altri.

Panagia Village
Panagia Village
Panagía, Panagia, Paphos, Chipre
Credit © iStockphoto/MikeFuchslocher
Credit © iStockphoto/MikeFuchslocher

Una tradizione dice che il villaggio era appena sotto la sua posizione attuale, nella località "Pelekaniaka". I pochi abitanti, allora pastori, boscaioli e boscaioli, tagliavano il legno della vicina foresta che usavano per la lavorazione del legno, fabbricavano recipienti per impastare il pane e altri utensili. Si chiama "Pelekaniaka" perché quasi tutti gli abitanti del villaggio tagliano il legno e producono vari oggetti per la casa, che poi vendono. Un terribile terremoto distrusse il bellissimo villaggio di Pelekaniaka un paio d'anni dopo. Oggi c'è un'imponente scogliera, chiamata "la scogliera del koukos", a sud del villaggio e, come dice la tradizione, gran parte della scogliera si è staccata a causa di un forte terremoto e ha coperto il villaggio.

Oggi il villaggio è noto per la sua unica fauna selvatica, tra cui il muflone, specie protetta da Cipro e dalle leggi internazionali in quanto rientra nella categoria di quelle in via di estinzione. E 'noto anche per la zona viticola Vouni Panagias, che è considerato dagli intenditori di vino a Cipro come uno dei migliori di tutta l'isola.

Credito fotografico del Patto © iStockphoto/Sergii Petruk


Lo scrittore

Anastasia Bartzi

Anastasia Bartzi

Ciao il mio nome è Anastasia e sono nato in Grecia. Sono appassionato di persone, gastronomia e crossfit. Come cittadino del mondo, mi piace vivere l'esperienza di vita locale che condividerò con voi. Che il viaggio abbia inizio.

Altre storie di viaggio