Apricale, Un Borgo Ligure Nascosto E La Sua Leggenda Sul Boia

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Apricale è uno dei piccoli villaggi che preferisco vicino alla mia città natale. Si può pensare che tutti quei paesi della Riviera di Ponente si assomiglino, il che è in parte vero, ma quando si vive qui in zona per un po', si ha il tempo di visitarli con più attenzione, ascoltarne le storie, incontrarne la gente, quindi anche se l'architettura è fondamentalmente la stessa e tutti quei "carrugi" (strette strade tipiche della Liguria) sembrano simili l'uno all'altro, si noterà che in realtà sono luoghi completamente diversi.

Ho scoperto Apricale quando avevo circa 12 anni, mi ricordo di essere venuta qui con mia madre durante il mese di agosto. L'estate è il periodo in cui tutti i paesi dell'entroterra sono più vivi rispetto alle altre stagioni. Ci sono feste, sagre locali e una in particolare che si svolge solo qui ad Apricale è il "Teatro della Tosse". Penso sia l'evento più bello di tutta l'estate in Liguria Ponente. Il Teatro della tosse è una compagnia teatrale genovese che ogni anno organizza uno spettacolo qui ad Apricale. Cosa c'è di straordinario in tutto questo? È come è organizzato, è magico. Lo spettacolo non si svolge solo su una scena, ma gli attori sono sparsi in tutto il villaggio ed è l'intero villaggio che diventa una scena. Gli spettatori partono dal luogo principale, percorrono a piedi i carrugi del paese (vicoli in dialetto ligure) e vengono fermati dagli artisti, i quali a volte chiedono al pubblico di partecipare. Infine, le persone tornano a piedi al luogo d’inizio dell’opera dove si concluderà lo spettacolo.

I temi sono sempre legati ad alcune storie o a personaggi fantastici, il che è abbastanza normale in quanto tutti i villaggi liguri hanno storie misteriose e leggende. Ad esempio qui ad Apricale ci sono storie raccontate a proposito della casa del Boia, del castello di Apricale e dei suoi fantasmi.

A questo proposito si racconta che i fantasmi delle persone uccise dal Boia siano ancora presenti nella sua casa, e che spesso si sentano voci, rumori, o strane presenze quando si passeggia lì o si visita il castello. La signora Pizzo Emilia, un’anziana donna di 90 anni che vive ancora ad Apricale, mi ha detto che un giorno stava camminando per la strada e quando è arrivata alla casa del boia ha sentito qualcuno chiamare il suo nome e ha visto la porta della casa aprirsi. Guardò dentro ma non c'era nessuno, così uscì da quella fredda casa e continuò a camminare fino a casa sua.

Anche alcuni esperti in attività paranormali erano stati chiamati a visitare la casa del Boia e hanno misurato alcune forti energie soprannaturali o attività simili. Ultimamente il sindaco di Apricale ha fatto ristrutturare la casa del Boia, in modo che i turisti ora possano visitarla, tutte le persone che vi hanno lavorato hanno detto che ci sono sempre stati strani fenomeni che accadevano lì, come oggetti che scomparivano e riapparivano, rumori, voci, ecc. e furono felici quando i lavori terminarono e non vi sarebbero più dovuti tornare. Che ci crediate o no, vi piacerebbe passarvi una notte? Se la vostra risposta è sì, ho una buona notizia, voglio dire, non è possibile dormire proprio nella casa del Boia ma ad Apricale c’è un albergo molto noto, Munta e Cara, il che significa in dialetto ligure salire e scendere, è un albergo grazioso e le sue camere sono molto carine e sparse in tutto il paese in case diverse; una di queste è posizionata in una casetta di fronte alla casa del Boia.

Quindi, se siete abbastanza coraggiosi, potreste passare una notte lì e forse vedere dei fantasmi, o semplicemente la loro testa apparire sul balcone, usato per esporre i capi mozzati nel Medioevo. Tuttavia, anche se non si incontrano fantasmi, vale davvero la pena di passare una notte in questa stanza, verrete catapultati nei tempi antichi, in un villaggio ligure dove potrete godete della buona cucina locale e un’ ottima ospitalità.

Apricale
Apricale
18035 Apricale IM, Italy
MuntaeCara Albergo Diffuso di Apricale
MuntaeCara Albergo Diffuso di Apricale
Piazza Vittorio Veneto 2, 18035 Apricale
B&B Da Giua' Apricale, IM
B&B Da Giua' Apricale, IM
Piazza Vittorio Emanuele II num 07, 18035 Apricale

Lo scrittore

Lucia Gaggero

Lucia Gaggero

Mi chiamo Lucia, sono una fotografa italiana che ama raccontare e condividere storie, avventure, leggende e il grande Nord.

Altre storie di viaggio