Cover Picture © Credits to iStock/Tashulia
Cover Picture © Credits to iStock/Tashulia

Ateshgah a Tbilisi: uno dei più antichi templi zoroastriani.

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Tbilisi è un cuore della Georgia, e conserva un'antica storia di molte chiese e monasteri. La maggior parte delle chiese che vedrete a Tbilisi sono ortodosse. Tuttavia, in questo articolo, vi racconterò dell'Ateshgah, uno dei più antichi templi zoroastriani.

Ateshgah of Tbilisi
Ateshgah of Tbilisi
Tbilisi, Georgia

Storia

L'Ateshgah significa 'Una cattedrale del fuoco', in cui il fuoco era sempre acceso. Come sapete, nello zoroastrismo, il fuoco era un elemento sacro, oltre all'aria, all'acqua e alla Terra. Hanno usato il fuoco per i loro rituali e hanno cercato di mantenerlo per tutto il tempo. Per mantenere il fuoco, gli hanno aggiunto olio animale. Una di queste chiese è sopravvissuta e si trova nella vecchia Tbilisi, in via Gomi, vicino alla chiesa di Betlemme. Siamo quasi certi che l'Ateshgah esiste dal V secolo. E' stato costruito con i mattoni quadratici, che danno un aspetto particolare al suo design. Questi tipi di mattoni si trovano anche nei primi strati della Fortezza di Narikala. Gli scienziati stanno ancora discutendo sulla data e la ragione dell'esistenza di Ateshgah a Tbilisi. Alcuni di loro pensano che sia collegato all'esistenza di un gruppo di persone che erano dei Fire Worshippers. Altri suppongono che la costruzione di Ateshgah possa essere collegata agli iraniani esiliati in India. Erano commercianti popolari che seguivano la religione dello zoroastrismo. Tbilisi era famosa per la Via della Seta, per cui arrivavano spesso qui.

Picture © Credits to google/igotoworld
Picture © Credits to google/igotoworld

Ulteriori informazioni sull'Ateshgah

Un'altra teoria sull'Ateshgah è che fu costruito durante il regno del re Vakhtang Gorgasali. Tuttavia, alcuni scavi archeologici hanno dimostrato che Tbilisi esisteva già prima di Vakhtang Gorgasali. Hanno esplorato un bagno di zolfo, che risale al secondo secolo. Inoltre, alcuni strati profondi della Fortezza di Narikala sono anch'essi datati ben prima del re Vakhtang Gorgasali, come si supponeva esistessero a Tbilisi nel V secolo. Per questo motivo possiamo indovinare che questo tempio zoroastriano potrebbe essere costruito anche prima del quinto secolo. Da questo momento, quando il nostro re era Vakhtang Gorgasali, lo sviluppo della capitale era iniziato. Se andate più a fondo nella nostra storia, vi renderete conto del perché l'Ateshgahgah non è stato distrutto in questo momento. Tbilisi era conosciuta fin dall'antichità come luogo di tolleranza. Per questo motivo persone di diverse convinzioni religiose potevano vivere qui in modo sicuro e armonioso. L'Ateshgah fu parzialmente distrutto dai Bizantini nel 628 quando conquistarono Tbilisi. Dopo di che, hanno iniziato la distruzione degli zoroastriani. Inoltre, ci sono diversi documenti sull'Ateshgah di Jean Chardin e Gagarin, da cui si può concludere che la cupola del tempio esisteva ancora nel XIX secolo.

Picture © Credits to tbilisiarchitecture.net/Maia Mania
Picture © Credits to tbilisiarchitecture.net/Maia Mania

Oggi, l'Ateshgah rende la parte storica di Tbilisi ancora più attraente. Ha molti visitatori, soprattutto turisti. Mentre siete in Georgia, non perdetevi questo posto. È uno dei più antichi templi zoroastriani, e vale la pena visitarlo.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Anano Chikhradze

Anano Chikhradze

Io sono Anano. Amo viaggiare, conoscere la storia e conoscere persone provenienti da tutto il mondo. Scrivo della Georgia, il mio paese, e sono sicuro che tutti se ne innamoreranno.

Altre storie di viaggio