Luogo di nascita del primo re bosniaco - Castello di Srebrenik

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Forse non lo sapete ancora, ma la Bosnia-Erzegovina era un regno forte con una storia molto ricca durante il Medioevo. Ciò che rimane di quei tempi gloriosi sono numerose fortezze in tutto il paese. Forse non è così famosa per i suoi castelli, ma la Bosnia-Erzegovina ospita alcuni affascinanti castelli medievali che vale la pena esplorare. Il meglio conservato, e anche uno dei più antichi del paese, è il Castello di Srebrenik - il luogo di nascita del primo re bosniaco. Questo gigante silenzioso del 1333, che si erge orgoglioso sulla cima della collina con un panorama mozzafiato, è testimone dei tempi antichi dello spirito del re di Bosnia. Quindi, se vi capita di essere nell'estremo nord del paese, nella regione di Tuzla City, sarebbe un peccato perdere questo luogo storico.

Un edificio ineguagliabile: la fortezza di Gradina

Il Castello di Srebrenik si trova sopra l'omonima città, nella valle di un piccolo fiume chiamato Tinja, a soli 36 km dalla città di Tuzla. Situato sulla roccia solitaria, questo edificio, noto anche come Fortezza Gradina, si fonde perfettamente con esso, in apparenza come cresciuto fuori di esso. L'intera costruzione è in ottime condizioni. Si compone di un complesso con quattro torri e un castello, e con mura spesse 1,5 metri. La sua posizione isolata, dove l'unico modo per entrare è il ponte di legno che collega la roccia con le colline circostanti, ha reso il castello di Srebrenik quasi un edificio inespugnabile. Durante il Medioevo, questa zona è stata un campo di battaglia per molte lotte tra Bosnia e Ungheria, e dal 15 ° secolo, l'Impero ottomano pure.

Srebrenik - per brillare come l'argento

Quando si tratta dell'origine del suo nome "Srebrenik" (che significa "l'argento" nella lingua locale), una leggenda è particolarmente interessante. Anche se il nome lo suggerisce, qui non si può trovare l'argento. In realtà, il racconto dice che, a quel tempo, tre regine stavano costruendo le loro città. La regina che costruì Srebrenik disse che voleva farla brillare come l'argento, e da allora questo determinò il suo nome. Non vi sono documenti che indichino quando questa fortezza sia stata costruita, ma è certo che gli ungheresi l'abbiano fatto durante il loro governo in Bosnia. La fortificazione è stato aggiornato dagli ottomani con l'aggiunta di una moschea e alcune altre parti.

La capitale della Bosnia medievale

Essendo il luogo di nascita del primo re bosniaco chiamato Tvrtko I Kotromanić, il Castello di Gradina a Srebrenik è stato per la prima volta nella storia menzionato nella Carta di Stjepan II Kotromanić nel 1333. A quel tempo, Stjepan II è stato il divieto di Bosnia (sovrano) e Srebrenik è stata la capitale della Bosnia medievale, dove ha vissuto fino alla sua morte nel 1353. Molti invasori hanno cercato di conquistare questo posto. Nel 1464, il re ungherese Mattia Corvino occupò la regione, seguito dagli ottomani che vennero 50 anni dopo. C'è una leggenda che dice che l'esercito ottomano era superiore per quanto riguarda il numero di soldati, ma i bosniaci erano saggi e li hanno superati. Lasciando il forte durante la notte, i difensori scagliarono i loro cavalli a testa in giù, in modo che sembrasse come tracce del rinforzo in arrivo. Quando gli ottomani l'hanno visto, non hanno osato attaccare per un lungo periodo di tempo. Abbandonato e dimenticato per secoli, il castello di Srebrenik è stato riscoperto solo 70 anni fa.

Spirito del Medioevo in Bosnia

Quando si arriva a questo luogo, si avrà sicuramente la sensazione di marciare in diversi secoli nel passato. Il tranquillo e gigantesco Castello di Srebrenik, il luogo di nascita del primo re bosniaco, vi teletrasporterà nei tempi antichi semplicemente esplorando i suoi vasti corridoi. Se si ascolta attentamente, si potrebbe anche sentire il suono di zurna, un vecchio strumento a fiato, suonare in lontananza e rievocare lo spirito del Medioevo in Bosnia. E se questo vi piace, vi suggerisco di visitare un altro luogo incredibile a soli 25 km verso nord - il luogo chiamato Gradačac, noto anche come la casa del drago di Bosnia.

Srebrenik
Srebrenik
Srebrenik, Bosnia and Herzegovina

Lo scrittore

Ljiljana Krejic

Ljiljana Krejic

Sono Ljiljana, della Bosnia-Erzegovina. Essendo un giornalista, non posso sfuggire a questa prospettiva quando viaggio. La mia missione è farvi esplorare l'ultima gemma ancora da scoprire in Europa.

Altre storie di viaggio