© iStock/ Manu_Bahuguna
© iStock/ Manu_Bahuguna

Biryani a Calcutta: ingordigia e multiculturalismo su un unico piatto

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Prima di tutto, il biryani è, a mani basse, il mio piatto preferito in assoluto. Un piatto di biryani da leccarsi i baffi esalta le mie gioie e allevia i miei dolori! Per i non addetti ai lavori, il biryani è fatto con riso aromatico aromatizzato allo zafferano, carne succosa e una pletora di spezie che lasciano il posto a un crepitio di sapori all'interno della bocca. Si intende che il piatto ha avuto origine nell'antica Persia (Iran) e in Arabia, per poi raggiungere l'India attraverso l'Afghanistan. E grazie a Dio lo ha fatto perché è celeste! Ora il biryani di cui parlo è la quintessenza del Kolkata Biryani che viene servito con una patata enorme. Senza offesa per le sue controparti Hyderabadi, Dindigul o Awadhi, il biryani di Calcutta è una bestia diversa non solo per il suo gusto delizioso che motiva la golosità, ma anche per la sua storia affascinante che lo rende un simbolo glorioso del multiculturalismo. Permettetemi di dirvi tutto quello che dovete sapere sul Biryani di Calcutta.

Il curioso caso dell'aloo

© Wikimedia Commons/ Sumit Surai
© Wikimedia Commons/ Sumit Surai

Chiedete a chiunque a Calcutta, e vi racconteranno come sono incantati dalla patata d'oro (aloo significa patata in lingua indiana) seduti comodamente in un letto di riso e carne in un piatto di biryani. Ora, il Calcutta Biryani è l'unico che viene fornito con questa deliziosa aggiunta, e c'è una storia interessante dietro di esso.

© Wikipedia/ Unknown
© Wikipedia/ Unknown

Nel 1856, Nawab Wajid Ali Shah, l'ultimo sovrano di Awadh (Oudh), fu rovesciato ed esiliato a Calcutta, l'allora nome di Kolkata, dalla sua capitale Lucknow dagli inglesi. Il Nawab è arrivato in città con un entourage che comprendeva i suoi Bawarchis (cuochi), che alla fine hanno aggiunto le patate al biryani. Il motivo di questa mossa è stato finora ipotizzato. Molti credono che i forzieri vuoti del Nawab abbiano costretto i suoi chef a ridurre il numero di spezie e di carni utilizzate nel biryani, e che abbiano innovato aggiungendo la patata. Tuttavia, i discendenti del Nawab non sono d'accordo. Secondo loro, la patata era una verdura esotica disponibile a Calcutta a quei tempi, ed è questo che ha portato alla messa a punto della ricetta del biryani. Qualunque sia la verità, al Nawab deve essere piaciuta la nuova aggiunta, perché è diventata un punto fermo e ha dato vita all'inimitabile Kolkata Biryani.

Quindi, il Calcutta Biryani non è originario della città, eppure oggi non possiamo immaginare la nostra vita senza di esso. È una variante più leggera dell'Awadhi Biryani con l'amatissimo aloo. La patata ha un sapore incredibile dopo essere stata marinata nelle spezie e nel succo di carne ed essere stata cotta lentamente al forno. Il Kolkata Biryani è stata l'invenzione dei cuochi del Nawab che venivano da Lucknow e dimostra oggi che solo il bene viene dalla coesistenza di etnie diverse.

Dove divorare il Calcutta Biryani

Quando siete nella Città della Gioia, dovete concedervi un piatto di biryani bollente e lasciate che vi dica dove potete gustare alcuni dei migliori biryani della città. Aminia è uno dei migliori ristoranti di Calcutta per la vostra dose di luce, biryani profumato. Fondato nel 1929, è uno dei più antichi ristoranti della città con decine di clienti. Mentre oggi ha 13 punti vendita in tutta la città, vi suggerisco di provare il delizioso biryani di montone nel loro originale outlet, che si trova nella zona del Nuovo Mercato. Un altro ottimo posto per assaggiare il Kolkata Biryani è il ristorante Shiraz Golden Restaurant situato all'incrocio di Mullickbazar nella Park Street Area. Qui, provate l'ambrosiale Shiraz Special Biryani ambrosiale che viene fornito con due pezzi di carne succulenta e una patata dorata in un letto di riso soffice giallo-bianco. E l'unico marchio che ci viene subito in mente ogni volta che pensiamo a Biryani a Calcutta è il buon vecchio Arsalan. Arsalan ha otto punti vendita in tutta Calcutta oggi. Tuttavia, lo giuro sui biryani al loro outlet di Park Circus.

Calcutta e biryani: un incontro fatto in cielo

© iStock/ aquarajiv
© iStock/ aquarajiv

Lasciate che vi racconti un aneddoto! Qualche mese fa, in un pomeriggio d'estate, ero in piedi davanti ad Aminia a comprare dei kathi roll, uno dei migliori cibi di strada di Calcutta, e ho sentito una conversazione divertente. Una moglie ha chiesto al marito se era sicuro di avere qualcosa di così pesante come il biryani nel caldo e nell'umidità. Il marito le ha assicurato con nonchalance che non c'era nulla di cui preoccuparsi perché aveva ordinato un piatto di pollo biryani "leggero" al posto del biryani di montone, tenendo conto del tempo! La conversazione mi ha fatto capire che non ci facciamo scrupoli ad abbandonarci alla gola. Mi ha anche ricordato come il multiculturalismo cede il passo a conseguenze felici. Il biryani di Calcutta non è solo una parte del paesaggio culinario e culturale della città, ma anche della vita della sua gente, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.


Lo scrittore

Hitaishi Majumder

Hitaishi Majumder

Ehi, sono Hitaishi, un editore con sede a Kolkata, in India, e sono qui per presentarvi diverse parti del mio incredibile paese attraverso le mie storie di viaggio sulla gastronomia, la cultura, la storia e molto altro ancora!

Altre storie di viaggio