© Mark Levitin
© Mark Levitin

Parco nazionale Cat Tien, Dong Nai: primati rari e altro ancora

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Nonostante la relativa vicinanza a Saigon e le inevitabili orde di turisti nazionali in vacanza, il Parco Nazionale di Cat Tien nella provincia di Dong Nai rimane un luogo ideale per osservare la fauna selvatica. Il bosco protetto non è solo pieno di animali - apparentemente le misure di protezione sufficienti li mantengono rilassati e facili da vedere. Anche i rarissimi rinoceronti di Giava sono stati avvistati in passato, ma ora si ritiene che siano estinti. L'attrazione principale di Cat Tien, probabilmente, sono i suoi primati, in particolare il gibbone dalle guance gialle endemico. Ma c'è molto, molto di più.

© Mark Levitin
© Mark Levitin

La zona principale

Le aree più facilmente accessibili del parco sono coperte da una fitta foresta tropicale, principalmente secondaria. La dominanza degli alberi a foglia caduca fa sì che durante la stagione secca gran parte del fogliame sia sparso, esponendo i livelli più alti della chioma e rendendo i gibboni molto facili da vedere. Si possono sempre localizzare grazie al loro richiamo stridulo e stridulo - di solito cantano al mattino. Un'altra specie di primate interessante è il douc langur douc langur, anch'esso piuttosto comune. Sorprendentemente, i macachi, quei parassiti onnipresenti, sebbene presenti in Cat Tien, sono timidi e pochi in numero. Così come i langur argentati - sarebbe meglio cercarli in Thailandia. Le passeggiate notturne permettono di avvistare i loris lenti, gli zibetti delle palme e gli istrici. Per chi ha meno pazienza, come i turisti locali, il parco mette in evidenza alcuni alberi eccezionalmente grandi come attrazioni: un buon background per gli autoctoni, a quanto pare.

© Mark Levitin
© Mark Levitin

Altre aree

Un'escursione estremamente degna di nota è la visita al Lago dei Coccodrilli, a circa 13 km dalla sede centrale. Questo può essere fatto interamente a piedi, oppure si può andare in bicicletta o prendere un camioncino per i primi nove km circa. Il lago è prevedibilmente pieno di grossi coccodrilli siamesi, che galleggiano vicino alla superficie con il muso sporgente e sembrano ignorare tutti gli animali terrestri, compresi gli esseri umani, con grande freddezza. Se si è fortunati, si può prendere uno di loro che si muove sulla riva, o assistere a una scena di caccia - un pesce spaventato che salta fuori dall'acqua, seguito da una fauce di coccodrillo che spalanca le fauci. Le rive paludose offrono un rifugio temporaneo alle cicogne migratorie. Nel parco ci sono due centri di riabilitazione, che assomigliano entrambi a zoo. Considerando il biglietto d'ingresso, possono essere saltati a favore di un maggior numero di osservazioni della fauna selvatica e di escursioni nella giungla. Le rapide dei fiumi attirano i picnic vietnamiti, ma non sono particolarmente spettacolari. Altre parti dell'argine del fiume sono difficili da raggiungere a causa della fitta vegetazione di bambù e palme da palude, ma possono dare l'avvistamento di un gufo da pesca o, di notte, di un gatto leopardo.

© Mark Levitin
© Mark Levitin

Praticità

Il Parco Nazionale di Cat Tien è molto facile da raggiungere da Saigon: gli autobus diretti partono ogni ora circa dalla stazione degli autobus di Mien Dong. Un autobus al giorno lo collega anche con Dalat. Per le altre destinazioni, si dovrebbe prima arrivare a Phuong Lam - una fermata sull'autostrada che attraversa la provincia di Dong Nai. La distanza è di 19 km - a meno che non siate in bicicletta, dovrete camminare, fare l'autostop o prendere un taxi in moto. Il parco è separato dall'omonimo villaggio da un fiume - si noti che il traghetto che lo attraversa corre ufficialmente dalle 06:00 alle 20:30 (21:30 nella stagione secca), ma in realtà il barcaiolo parte verso le 19:00. Due possibilità di alloggio all'interno del parco nazionale sono ottime se volete vedere la fauna selvatica rara direttamente dal vostro portico, ma costano molto di più delle pensioni dei villaggi. Le biciclette possono essere noleggiate presso la sede centrale per esplorare le strade forestali, ma la migliore occasione per vedere i gibboni e gli altri primati è di camminare su sentieri minori, alcuni designati con segni blu sui tronchi d'albero, altri no. Va da sé che un'escursione come questa richiede almeno un po' di esperienza, calzature adeguate e un GPS affidabile o una bussola. Nel caso non l'abbiate fatto prima - gli occhi sono quasi inutili nella giungla. Usa le orecchie.

Cat Tien National Park, Dong Nai
Cat Tien National Park, Dong Nai
Cat Tien National Park, Tân Phú, Đồng Nai, Vietnam

Lo scrittore

Mark Levitin

Mark Levitin

Sono Mark, un fotografo professionista di viaggi, un nomade digitale. Negli ultimi quattro anni sono stato in Indonesia; ogni anno trascorro circa sei mesi e l'altra metà dell'anno in viaggio verso l'Asia. Prima di allora, ho trascorso quattro anni in Thailandia, esplorando il paese da ogni punto di vista.

Altre storie di viaggio