© Celia Velásquez
© Celia Velásquez

Festeggiare l'amicizia: Compadres e comadres a Tarija

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Compadres e comadres sono due giorni di festa pre-carnevale dedicati a qualcosa di veramente importante: l'amicizia!

Mentre oggi queste date vengono celebrate in tutta la Bolivia con feste in piscina e in discoteca, quelle tradizionali si svolgono a Tarija - nel sud della Bolivia - e prevedono regali speciali, cibi e bevande regionali, colori, sfilate, canti e balli.

© Celia Velásquez
© Celia Velásquez

Una canasta per riaffermare l'amicizia

In spagnolo, le parole compadre (maschio) e comadre (femmina) sono usate dai genitori per designare, rispettivamente, il padrino e la madrina dei loro figli. Tuttavia, a Tarija, le persone - senza necessariamente avere figli - usano queste parole per indicare di solito una persona di cui si aspettano di conservare l'amicizia per tutta la vita.

Per diventare ufficialmente compadre o comadre di qualcuno, è d'obbligo fare un regalo chiamato "canasta". Questi regali sono cestini di canna contenenti frutta di stagione, verdura, prodotti da forno locali e bevande regionali (opzionalmente), decorati con palloncini, bandiere, serpentine e fiori. Ma l'elemento principale della "canasta" è un grande pane dolce tradizionale, chiamato "torta", destinato ad addolcire la vita del destinatario. Infine, con un significato rozzo, qualcosa di essenziale per le canastas regalate alle donne è un grande cetriolo fresco, mentre quelle per gli uomini devono includere una zucca.

© Zoomalmapa/VanesaZegada
© Zoomalmapa/VanesaZegada

Nel giorno della festa di Compadres, sono gli uomini a ricevere i cestini, mentre le donne devono aspettare il giorno della festa di Comadres. Per consegnare una canasta, tradizionalmente, la gente la mette in testa e cerca di passarla alla testa del destinatario, mentre un petardo è acceso. Poi si può iniziare a chiamare il proprio amico "cumpa" (maschio) o "cuma" (femmina). Per suggellare l'amicizia, chiamata "compadrería" o "comadrería", l'anno successivo il destinatario deve restituire un'altra canasta alla persona che ne ha regalata una l'anno in corso.

© Mauricio Kolle
© Mauricio Kolle

Infine, se un uomo ha sentimenti d'amore per una donna, ma lei non ha quel tipo di interesse per lui, la donna può regalargli una "canasta", nel senso che lo vuole come amico o viceversa.

Giovedì di Compadres: canzoni e vino

La prima celebrazione del calendario è Compadres, il giovedì, la settimana prima del Carnevale. Quel giorno, gli uomini si incontrano nella piazza principale della città o in un luogo chiamato "Campo de Los Compadres". Più tardi, gli uomini si uniscono ai loro amici più cari per preparare un barbecue o un piatto tradizionale chiamato "chancho en cruz", accompagnato da vino locale e da un distillato regionale, chiamato singani. Ma la festa inizia davvero non appena arrivano una chitarra e una grancassa legüero, perché solo allora i compadres tirano fuori tutto il loro repertorio di canzoni, che sicuramente può durare fino all'alba.

Campo de los Compadres
Campo de los Compadres
© Mauricio Kolle
© Mauricio Kolle

Giovedì di Comadres: Fiori e gioia

Una settimana dopo, il giovedì (inizio della settimana di carnevale), Comadres viene celebrato con ancora più sfarzo. Quel giorno il Mercato Centrale di Tarija non è solo pieno di canasta, ma anche di fiori che adornano i capelli delle donne: La "Rosa pascua" e il "comadre" sono i due fiori più rappresentativi di questa festa e di questa regione.

Central Market of Tarija
Central Market of Tarija
© Zoomalmapa/VanesaZegada
© Zoomalmapa/VanesaZegada

Poi, quasi 10.000 donne (comadres) si impadroniscono della città, cantando e ballando per le strade, vestite con i tipici costumi da "cholita chapaca", dai colori vivaci e allegri, che le rendono simili a fiori a misura d'uomo.

© Celia Velásquez
© Celia Velásquez

Più tardi, la celebrazione continua in diverse feste dove tutti gli uomini che cercano di entrare vengono cacciati via. Ecco perché, per le donne, il giorno di Comadres è tra i più attesi e divertenti dell'anno!

© Celia Velásquez
© Celia Velásquez

Nella città che si vanta di avere le persone più amichevoli del paese, una grande celebrazione dell'amicizia è quasi d'obbligo. Durante Compadres e Comadres, scoprirete tradizioni divertenti e una ricca cultura, mentre vi farete molti amici! E alla fine, chissà, potreste anche trovare un compadre o un comadre: un'amicizia per tutta la vita!


Lo scrittore

Vanesa Zegada

Vanesa Zegada

Sono Vanesa dalla Bolivia, e sono un vero amante del mio paese. Non smette mai di sorprendermi, anche se sono di qui. E' un paese ricco di diversità, tradizioni, luoghi interessanti, che voglio condividere con voi attraverso le mie storie di viaggio su itinari.

Altre storie di viaggio