Chukur Cesma, monumento di Belgrado con una triste storia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La fontana con un racconto memorabile

Mia nonna viveva a Dorcol, Stari Grad (Città Vecchia) di Belgrado. Mi è piaciuto trascorrere del tempo con lei, soprattutto in quella parte della città. Per me, rappresenta la vera energia e l'anima di Belgrado, ed è naturalmente un luogo perfetto per un bambino curioso come me (non lo ero, lo sono ancora) a fare domande incessanti. La zona e ogni piccolo angolo in essa porta con sé una ricca storia, storie incredibili e leggende. Ne rivelerò uno per voi oggi, ed è la storia di Chukur Cesma (Fontana di Chukur), uno dei monumenti più tristi di Belgrado.

Amavo fare lunghe passeggiate e parlare con mia nonna. Sulla strada per Kalemegdan Park, che era naturalmente il nostro luogo quotidiano quando eravamo insieme, saremmo sempre passati accanto a questa fontana molto piccola, che si trova in via Dobracina, una delle tante stradine affascinanti di Stari Grad. Mi chiedevo sempre perché mia nonna non fosse mai infastidita quando insistevo per fermarmi davanti a questo particolare monumento. All'inizio, stavo solo guardando e analizzando a fondo il monumento di un ragazzo giovane e nudo. Poi, dopo un po', ho capito la sua espressione cupa facciale ed è qui che sono iniziate tutte le domande. Mia nonna mi ha raccontato la storia di questo ragazzino, Sava Petkovic. Il fatto che si tratti di una storia vera e non solo di una leggenda mi ha fatto ascoltare mia nonna senza fiato.

Il caldo pomeriggio del 15 luglio 1862 portò Sava Petkovic, giovane apprendista e molti soldati turchi a Chukur Fontana per ottenere un po 'd'acqua dolce. La Serbia era sotto l'occupazione turca che durava da cinque secoli interi. Quando a Sava fu chiesto di portare l'acqua dalla fontana, ci andò e aspettò giocosamente che la caraffa fosse piena. Improvvisamente, fu duramente colpito da uno dei soldati turchi che voleva prendere la caraffa di Sava. Immediatamente, il bambino ha iniziato a difendersi, che ha reso il soldato molto arrabbiato. Ha ucciso Sava con una baionetta.

I soldati serbi hanno reagito immediatamente arrestando gli assassini di un ragazzino innocente. Tuttavia, il piccolo evento si trasformò in una feroce battaglia tra i due eserciti che si era protratta per tutta la notte. Si sono sentiti urla e colpi da tutti i lati di Belgrado. Un evento ha dato vita a una serie di eventi decisivi. Uno dei personaggi famosi di Belgrado, Vandjel Toma, è stato incaricato di costruire il monumento per un ragazzino, in modo che l'evento non sarà mai dimenticato. Aveva risparmiato denaro che poi ha dato allo scultore serbo Simeon Roksandic, che ha realisticamente raffigurato la figura e il dolore di un ragazzo su una fontana di Chukur e ha dedicato una descrizione a Vandjel Toma e un triste evento.

Questa è solo una delle tante storie su Belgrado e la sua storia che ho imparato dalla mia amata nonna. In ognuna di queste storie, ha dato vita ai personaggi e mi ha fatto sentire l'importanza di preservare il patrimonio culturale. Vi prometto che continuerò a rivelare tutti i racconti che ho imparato da lei, se vi prometto che ci vorrà un minuto del vostro tempo per visitare questa gloriosa fontana di Belgrado.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Lejla Dizdarevic

Lejla Dizdarevic

Sono Lejla, serbo, serbo, appassionato di scrittura, radio e teatro. Vorrei mostrarvi le gemme nascoste dei miei amati paesi balcanici.

Altre storie di viaggio