©iStock/JoaoBarcelos
©iStock/JoaoBarcelos

La più bella chiesa di Cracovia - Basilica di Santa Maria

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Quando si arriva a Cracovia, la prima cosa che si sente è una melodia di tromba che sgorga dalle due torri incombenti in lontananza. Questa canzone, suonata ad ogni ora intera, è uno dei simboli della città e viene suonata nell'edificio più famoso - la Basilica di Santa Maria. Anche se Cracovia può vantare milioni di grandi architetture storiche, la basilica è probabilmente la chiesa più bella della città.

©Wikimedia Commons/Mach240390
©Wikimedia Commons/Mach240390

Interni fantastici

Oggi, un mix di strati di forme, la basilica inferiore ha iniziato ad emergere nel XIII secolo come chiesa romana. Con l'evolversi degli anni, l'edificio è cambiato drasticamente con le mode contemporanee per poi tornare ad uno stile gotico che oggi sembra evidente. La maggior parte della chiesa fu costruita nel XIV secolo. Fin dai suoi inizi fu una delle chiese più importanti per la città di Cracovia (subito dopo la Cattedrale di Wawel) e servì come luogo di consacrazione e sepoltura dei nobili polacchi. L'insolito ovest della basilica è decorato da due torri irregolari. C'è una leggenda che ne spiega il motivo, dicendo che le opere di emergere i due pezzi sono stati ordinati a due fratelli. Quando uno di loro ha notato che l'altro è riuscito a costruire la sua torre molto più velocemente, per gelosia, ha ucciso il leader dell'edificio. A causa di questo fatto, la torre meridionale non fu mai terminata e rimane ancora molto più corta dell'altra.

© Anna Kowalska
© Anna Kowalska

Impressionante nella sua forma, la chiesa di Santa Maria lampeggia con molteplici colori e forme, con il suo interno riccamente decorato. Passeggiando per spazi oscurati, avrete la possibilità di dare un'occhiata ai migliori esempi di arte sacra polacca. Particolare attenzione deve essere prestata alla pittura murale e alle vetrate antimacchia. Nel XIX secolo, l'intera chiesa è stata sottoposta ad un grande programma di restauro sotto le ali dei più nobili artisti polacchi dell'epoca: Jan Matejko, Józef Mehoffer e Stanisław Wyspiański. Il gruppo ha ridisegnato i dipinti murali, dando loro un tocco moderno e ha creato le nuove finestre per il presbiterio e lo spazio sopra gli organi. L'intero soffitto era ricoperto di stelle dorate che brillano magnificamente, riflettendo la luce delle candele della chiesa.

Uno straordinario capolavoro medievale

©Wikimedia Commons/Carminecapricorn
©Wikimedia Commons/Carminecapricorn

Una delle opere d'arte della Basilica di Santa Maria merita un'attenzione particolare in quanto rappresenta la scultura medievale di livello mondiale. La pala d'altare scolpita dal maestro Veit Stoss è la più grande scultura gotica di questo tipo al mondo. Lo scultore tedesco lavorò a Cracovia per 20 anni, e ci vollero 12 anni per completare (1477-1489) il lavoro per la basilica. Le figure magnificamente scolpite sono molto dettagliate e rappresentano le scene della vita di Santa Maria, patrona della chiesa. Secondo la Bibbia, non è mai morta, ma si è addormentata ed è stata portata in cielo, e questa è la scena principale rappresentata nella parte centrale. Le rappresentazioni sono molto espressive e coinvolgenti nel modo di presentare la storia.

Una melodia ben nota

È già parte dell'esperienza di Cracovia sentire il richiamo della tromba di Santa Maria ('Hejnał'). Trasmesso dal 1838 sulla radio nazionale, segna il mezzogiorno per tutto il paese. Noterete che la fine della melodia è un po' rotta. Secondo una tarda leggenda, durante una delle invasioni mongolo sul paese, una freccia scagliata dall'aggressore ha tagliato la gola del trombettista che stava informando i cittadini del pericolo. Così, c'è una finitura molto rapida e brusca. Le vere origini del suono della tromba sono sconosciute; tuttavia, durante il Medioevo, era molto diffuso segnalare in questo modo l'apertura e la chiusura delle porte della città. Poiché la melodia è ancora suonata su quattro lati del mondo (ripetuta quattro volte), riflette gli ingressi alla città vecchia di Cracovia.

La torre più alta della chiesa serviva come punto di osservazione per la sicurezza in città. E 'stato particolarmente importante durante gli allarmi antincendio che sono stati segnalati da lì. Ancora oggi, i trombettisti sono solo pompieri qualificati.

Per entrare in chiesa a pregare, si può entrare direttamente dalla porta principale. Questo è un piccolo spazio che permette di essere solo nella parte frontale della navata. Per godere appieno dello splendore dell'edificio, è necessario acquistare un biglietto che costa poco più di due euro e permette di passeggiare per i bellissimi interni. Con un biglietto speciale, è possibile accedere ad entrambe le torri per godere di una magnifica vista sulla città vecchia. La biglietteria si affaccia sul lato sud della basilica.

St. Mary's Basilica, Cracow
St. Mary's Basilica, Cracow
plac Mariacki 5, 31-042 Kraków, Polska

La chiesa di Santa Maria è sicuramente la perla della piazza principale di Cracovia e la chiesa più bella della città. Non perdetevela durante la vostra visita perché è un'esperienza davvero magica.


Lo scrittore

Anna Kowalska

Anna Kowalska

Ciao, sono Anna. Nata e cresciuta in Polonia, negli ultimi anni, ho viaggiato per l'Europa e ho vissuto in vari luoghi. Motivata dalla passione per l'arte e la cultura, ho viaggiato in tutto il mio paese e oltre. Oltre ad essere uno storico dell'arte, sono anche un amante del cibo e della musica. Unisciti a me in una visita guidata attraverso le storie culinarie, storiche e culturali della mia bella Polonia.

Altre storie di viaggio