Camera di cristallo nel cuore della montagna

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Se vi capita di girovagare per il parco nazionale di Djerdap, scoprirete l'oasi di natura selvaggia, storia e meraviglie naturali nascoste. Uno dei monumenti naturali, che può facilmente lasciarvi senza parole, è la Grotta di Rajko. La grotta si trova ai piedi delle montagne di Homolje, ben nascosta tra gli alberi, fiumi e rocce. I nomi delle camere e degli ornamenti danno una buona impressione della creatività della natura: l'organo gigante, la dea egizia, la sfilata degli elefanti e la Crystal Chamber.

2 km di sentieri all'interno della grotta del Rajko

La grotta di Rajko si trova vicino alla cittadina di Majdanpek, a circa 120 km da Belgrado. Questa zona è un tesoro turistico inesplorato, come raramente lo troverete nelle guide. Eppure, si sono garantiti per fare alcune foto cartolina-come e ricordi distintivi della visita.

I più grandi artisti delle decorazioni grotta meravigliosa sono i fiumi Rajkova, Jankova I Paskova. Anche se sono molto piccoli, hanno formato un sistema allungato di gallerie, sale e camere. La grotta appartiene al tipo di fiume della grotta, ed è più lunga sale studiate andare più di 2 km di distanza. C'è anche una confluenza sotterranea dei due piccoli fiumi nella grotta.

Le formazioni artistiche naturali

La maggior parte delle formazioni di grotte, pilastri e gioielli sono realizzati con la calcite di cristallo bianco, dando una sorta di sensazione insolita al luogo.

Proprio all'ingresso si accede alla Camera del Riccio, che prende il nome dalle acutissime stalattiti bianche che pendono dal soffitto. La camera è lunga 20 metri e da lì si possono prendere due percorsi intorno alla grotta: uno a monte del fiume Rajkova e l'altro cosiddetto altopiano a secco in direzione opposta del fiume.

I gioielli e le vedute più mozzafiato della grotta si trovano lungo il secondo percorso, dove si trovano le scale a chiocciola in ferro. Alcune delle sculture più notevoli e formazioni grotte sono l'organo gigante, cascata rossa e, infine, la camera di cristallo, noto anche come "La città dei cristalli".

Chi è Rajko dal nome della grotta?

La gente del posto non manca di creatività quando si tratta di leggende locali e storie sulla storia della grotta e come ha ottenuto il suo nome. Una delle credenze più comuni è che prende il nome dal duca Rajko, l'emarginato serbo ai tempi degli ottomani. La leggenda narra che egli faceva parte di un selvaggio gruppo di combattenti per la libertà che salutava i padroni di casa e i visir turchi e rubava le tasse e l'oro che raccoglievano al popolo serbo. L'obiettivo finale non era quello di arricchirsi, ma di danneggiare il più possibile gli ottomani. Dopo aver rubato le delizie, Rajko nascondeva il tesoro nella grotta, che ora porta il suo nome.

Questa leggenda ha ispirato molte persone a venire a esplorare la grotta, e cercare di demistificare dove l'eroe dai miti serbi nascondeva i tesori. Alcuni suggeriscono che potrebbe essere nel fiume Rajkova che va in profondità come i 400m all'interno della grotta.

Se sei un esploratore a cuore, o semplicemente ami luoghi insoliti che continuano a illustrare quanto sia unico il nostro pianeta, ti godrai la grotta di Rajko. Forse alcuni si sentono esitanti ad andare verso est solo per visitare questa grotta, ma ci sono alcuni altri tesori nascosti per aiutarvi a decidere a favore della visita. Solo per citarne alcuni: Fortezza di Golubac, sito di Lepenski Vir e parco nazionale di Djerdap.

Rajko's Cave
Rajko's Cave
Majdanpek, Serbia
Djerdap National Park
Djerdap National Park

Lo scrittore

Milena Mihajlovic

Milena Mihajlovic

Io sono Milena e mi piace viaggiare, fare escursioni e tutto ciò che riguarda il caffè. Attraverso le mie storie, voglio ispirarvi a considerare la Serbia, il mio caro paese natale, per il vostro prossimo viaggio.

Altre storie di viaggio