©iStock/vaaseenaa
©iStock/vaaseenaa

Diario di un buongustaio polacco - vegano Varsavia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Recentemente Varsavia si è trovata in sesta posizione nella classifica della Happy Cow delle migliori città vegane del mondo. Questo titolo impressionante dimostra che nella capitale polacca ci sono molti posti che servono cibo vegano proveniente da molte cucine e il numero è ancora in crescita. Ne presenterò alcuni, cercando di indicare i luoghi che servono gusti unici, e che hanno una grande atmosfera. Ecco un altro capitolo del diario di un buongustaio polacco: la vegana Varsavia.

©Anna Kowalska
©Anna Kowalska

Il negozio di Ramen Vegan

Se pensate al paradiso terrestre della cucina vegana, questo posto è la sua incarnazione. Il Vegan Ramen Shop è gestito da giovani che sono i veri amanti del mestiere. Non troverete lì solo un semplice sostituto del brodo a base di carne. Le interessanti composizioni gustative sono un mix di verdure di stagione, funghi, e spezie perfettamente adattate. Il tutto servito in un'atmosfera molto bella e moderna in due località di Varsavia. Il VRS è diventato un luogo di culto e recentemente ha ricevuto anche una raccomandazione da Gault&Millau. Questo è anche un posto a misura di animale domestico - potete portare il vostro cane (hanno un account speciale Instagram dove pubblicano le foto dei loro clienti animali). Attenzione che le porzioni sono molto grandi e potreste avere problemi a finire una zuppa da soli, ma sarete sicuramente tentati di farlo quando scoprirete i loro incredibili gusti.

Vegan Ramen Shop, Warsaw
Vegan Ramen Shop, Warsaw
Kazimierzowska 43, 02-572 Warszawa, Polska

Hamburger Krowarzywa

Krowarzywa è già diventato un luogo iconico, con diverse filiali nelle più grandi città del paese. Probabilmente la prima grande catena di ristoranti vegani, si è guadagnata un posto tra i migliori produttori di hamburger che sicuramente soddisferà anche gli amanti della carne (l'azienda ha vinto per due volte il premio per il miglior hamburger di Varsavia, battendo le ricette tradizionali). La loro offerta si è recentemente ampliata - oltre agli hamburger di soia e altri "hamburger" a base di piante si possono provare anche ciotole o kebab. Il tutto accompagnato da verdure fresche e salse saporite (soprattutto la maionese vegana!). Ogni mese cambiano l'offerta del piatto stagionale, a seconda del periodo dell'anno.

Krowarzywa Burgers, Warsaw
Krowarzywa Burgers, Warsaw
Hoża 29/31, 00-521 Warszawa, Polska

Edamame Vegan Sushi

© Edamame Vegen Sushi/author unknown
© Edamame Vegen Sushi/author unknown

Se pensate che il sushi vegano sia solo cetriolo e avocado, non potreste sbagliarvi di più. Edamame dimostra che è possibile creare interessanti e gustose composizioni a base di piante. Lì si possono provare melanzane al forno, pomodori o diverse varianti di funghi, tutti messi insieme in rotoli perfetti. Oltre ai classici del sushi, si può anche provare una gustosa zuppa o un'insalata. In estate potrete gustare un dessert gelato dopo il pranzo sulla terrazza della loro strada.

Edamame Vegan Sushi, Warsaw
Edamame Vegan Sushi, Warsaw
Wilcza 11, 00-001 Warszawa, Polska

Lokal Vegan Bistro

Il Lokal Vegan Bistro sarà il posto migliore per provare un classico del pranzo tradizionale polacco - cotoletta di maiale con purè di patate e insalata, in versione vegana. Il loro menu, che unisce i gusti regionali con le cucine internazionali, si basa su una rotazione di due settimane, quindi ogni volta che si arriva potrebbe avere la possibilità di provare qualcosa di nuovo. Tutto è molto gustoso, servito in un piccolo locale, nel centro di Varsavia.

Lokal Vegan Bistro, Warsaw
Lokal Vegan Bistro, Warsaw
Krucza 23/31, 00-521 Warszawa, Polska

Tel Aviv Urban Food

Tel Aviv, che si trova in via Poznańska, è un ottimo posto per uscire la sera. Servono cucina israeliana in forma rigorosamente vegana, insieme a un'ampia scelta di bevande (anche vini vegani!). Il meglio è scegliere una selezione di meze (piccoli piatti, come hummus, baba ganoush o muhammara) da condividere con gli amici. In questo modo potrete provare molti gusti diversi. Il menu è piuttosto lungo, quindi avrete sicuramente qualcosa tra cui scegliere! Il luogo è stato menzionato tre volte nelle guide di Gault&Millau e dimostra solo che la visita vale la pena di passare il tempo a Varsavia.

Tel Aviv, Warsaw
Tel Aviv, Warsaw
Poznańska 11, 00-680 Warszawa, Polska

Momencik Burrito

© Momencik Vegan Burritos & Tacos/author unknown
© Momencik Vegan Burritos & Tacos/author unknown

Il negozio di burrito Momencik è una buona opzione per chi ama mangiare molto. Qui, il piatto tradizionale messicano si perfeziona fino a diventare un capolavoro. Scegliendo tra vari ripieni si possono provare quelli a base di jackfruit, soia o fagioli neri, accompagnati da varie verdure o formaggi vegani. Vale anche la pena di provare la loro salsa di ananas, perché è semplicemente perfetta. Oltre a burritos enormi, Momencik serve bocconcini più piccoli, come deliziosi tacos e nachos. Gnam!

Momencik Vegan Burritos & Tacos
Momencik Vegan Burritos & Tacos
Poznańska 16, 00-680 Warszawa, Polska

Forse questa lista potrebbe essere ancora più lunga. Una tale varietà di ristoranti vegani rende difficile la scelta, ma rende anche molto felici di poter provare piatti diversi ogni volta che si esce. Questo è stato l'ultimo capitolo del diario del buongustaio polacco che ha presentato la selezione dei ristoranti locali preferiti dai vegani a Varsavia.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Anna Kowalska

Anna Kowalska

Ciao, sono Anna. Nata e cresciuta in Polonia, negli ultimi anni, ho viaggiato per l'Europa e ho vissuto in vari luoghi. Motivata dalla passione per l'arte e la cultura, ho viaggiato in tutto il mio paese e oltre. Oltre ad essere uno storico dell'arte, sono anche un amante del cibo e della musica. Unisciti a me in una visita guidata attraverso le storie culinarie, storiche e culturali della mia bella Polonia.

Altre storie di viaggio