© iStock/scanrail
© iStock/scanrail

Scopri la bellezza della Piazza del Mercato Vecchio di Varsavia

5 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Quando si entra a Varsavia da est, la prima cosa che vedrete attraversando il fiume sono i bellissimi tetti rossi della Città Vecchia. Ogni città vecchia ha la sua parte storica e Varsavia non fa differenza. Il centro storico della capitale polacca, a differenza di altri luoghi, non si trova vicino al centro della città. Si trova nelle vicinanze della Vistola, in direzione nord dalla Stazione Centrale. Questo luogo affascinante è stato dimenticato dagli abitanti impegnati con il lavoro quotidiano, ma è ancora un punto vitale sulla mappa turistica di Varsavia. Durante il vostro prossimo viaggio nella capitale polacca, fate un giro in tram e scoprite la bellezza della Piazza del Mercato Vecchio.

Piazza del Mercato Vecchio

©Wikimedia Commons/Adrian Grycuk
©Wikimedia Commons/Adrian Grycuk

La Piazza del Mercato di Varsavia è stato il primo insediamento della città che funzionava come centro amministrativo, di rappresentanza e di vendita al dettaglio nel borgo medievale. Le strette case costruite attorno all'antico mercato furono abitate prima dai coloni e poi da ricchi mercanti e famiglie nobiliari. La Piazza del Mercato ospitava anche il primo municipio (costruito nel XIV secolo) che fu abbattuto nel 1817. Gli edifici intorno alla piazza cambiarono secondo gli stili caratteristici dell'epoca - prima erano tipiche case gotiche che si sono poi evolute in coloratissimi insediamenti borghesi.

©Wikimedia Commons/ Wojskowa Agencja Fotograficzna
©Wikimedia Commons/ Wojskowa Agencja Fotograficzna

Una delle ragioni della distanza tra il centro storico e il centro della città risiede nella storia del XVIII secolo e nel movimento dei ricchi verso le nuove parti di Varsavia. Durante questo periodo la piazza centrale è stata trasformata in un regolare mercato e le case sono state rese disponibili per l'affitto. Nel corso del XIX secolo perse il potere di una parte rappresentativa di Varsavia e divenne un quartiere sovraffollato in cattivo stato. Un'altra causa della lontananza del cuore antico dalla città nuova è la storia del dopoguerra della Polonia. Durante il periodo comunista, quando il Palazzo della Cultura e della Scienza fu costruito come simbolo dell'amicizia polacco-sovietica, il punto centrale di Varsavia fu trasferito sull'asse delle vie Marszałkowska e Aleje Jerozolimskie.

Vale la pena di notare che gran parte di ciò che possiamo vedere oggi è una ricostruzione moderna del centro storico - solo 6 delle 260 case che vi sono sopravvissute alla seconda guerra mondiale. Il progetto è stato condotto con grande maestria (è stato arruolato dall'UNESCO nel 1980), coinvolgendo alcuni dei più rinomati architetti e artisti polacchi che hanno decorato le facciate delle case in affitto. Se guardate attentamente vedrete ornamenti moderni, realizzati con la tecnica dello sgraffito, che si riferiscono alla vecchia iconografia. Uno dei fatti interessanti da sapere è che durante il processo di ricostruzione l'architetto principale, il prof. Zachwatowicz, ha utilizzato, tra le altre fonti, i dipinti fotograficamente dettagliati di Bernardo Bellotto (Canaletto) come punto di riferimento. Essi raffigurano un'immagine della Varsavia del XVIII secolo nei suoi periodi d'oro di prosperità.

©Wikimedia Commons/Stéphane Loire, Hanna Małachowicz, Andrzej Rottermund
©Wikimedia Commons/Stéphane Loire, Hanna Małachowicz, Andrzej Rottermund

Passeggiando per le strette vie della Città Vecchia potrete sicuramente vedere i resti delle antiche fortificazioni, come le mura della città e un barbacane. Storicamente, era un edificio costruito per proteggere la città, un punto di difesa armata che si estendeva sopra il fossato. Ora è possibile incontrare lì molti artisti che vendono le loro opere sulle bancarelle.

La Sirena che protegge la città

©Wikimedia Commons/Adam “Dziadek59” Maś
©Wikimedia Commons/Adam “Dziadek59” Maś

La figura di una sirena è nello stemma della città di Varsavia, che noterete sicuramente quando arrivate nella capitale - è usata nella comunicazione visiva ufficiale ed esiste in molte forme diverse in giro per la città. Ci sono alcune leggende che spiegano il collegamento tra la sirena e Varsavia. Una di loro dice che era una sorella della sirena di Copenaghen, che è venuta in Polonia attraverso il Mar Baltico e ha deciso di riposare durante il suo viaggio. Le piacevano così tanto le rive della Vistola, che vi rimase per un po' di tempo. Un giorno una merce decise di catturarla per fare soldi mostrando la sirena in giro come curiosità. Suo figlio sentì le grida della sirena e decise di lasciarla libera - in cambio lei promise di proteggere loro e la città (e quindi è rappresentata con le armature).

Il monumento che rappresenta la sirena sulla Città Vecchia risale al XIX secolo e fu costruito insieme al nuovo sistema di distribuzione dell'acqua intorno alla città. Le fontane emerse sono state decorate con le figure legate alla vita marina - questa però aveva un significato speciale, in quanto simboleggia anche Varsavia. Nel corso degli anni la scultura ha cambiato più volte la sua collocazione per tornare finalmente nel 1999 nella Città Vecchia.

Mermaid Statue in the Old Town, Warsaw
Mermaid Statue in the Old Town, Warsaw
rynek Starego Miasta, 00-279 Warszawa, Polska

Una splendida cattedrale

©Wikimedia Commons/Ferdziu
©Wikimedia Commons/Ferdziu

Uno dei posti sulla vostra lista mentre visitate la Piazza del Mercato Vecchio dovrebbe essere sicuramente l'arcathedral. Essendo una delle chiese più antiche della Polonia, ha svolto un ruolo vitale nella storia del paese; vi si svolgevano le incoronazioni, i matrimoni e i funerali del re, e serviva anche come sede per l'attestazione della costituzione polacca. L'arcathedral è stata costruita nel XIV secolo in stile gotico e successivamente trasformata in una chiesa con decorazioni barocche che si è trasformata enormemente nel XIX secolo. Nel 1944 fu ampiamente distrutta durante la guerra e ci volle fino al 1955 per riportarla in vita, prendendo spunto dall'originale forma medievale.

St. John's Archcathedral, Warsaw
St. John's Archcathedral, Warsaw
Świętojańska 8, 00-288 Warszawa, Polska

La Città Vecchia comprende anche una Piazza del Castello con il Castello Reale e la Colonna di Zygmunt che sicuramente vedrete una volta lì. Parlerò di questo posto nella mia prossima storia perché merita una voce propria.

©Pixabay/adnovak
©Pixabay/adnovak

La Città Vecchia, anche se ampiamente ricostruita dopo la seconda guerra mondiale, è uno dei luoghi più affascinanti di Varsavia. La sua atmosfera storica è un buon equilibrio per l'atmosfera moderna della città che si respira soprattutto durante il vostro soggiorno nella capitale. Ancora meglio nel periodo prenatalizio, quando il vecchio mercato si trasforma in una pista di ghiaccio circondata da numerose bancarelle che vendono vin brulè e delizie di festa. Durante il vostro prossimo viaggio a Varsavia, fate un giro nel quartiere di Stare Miasto e scoprite la bellezza della Piazza del Mercato Vecchio di Varsavia.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Anna Kowalska

Anna Kowalska

Ciao, sono Anna. Nata e cresciuta in Polonia, negli ultimi anni, ho viaggiato per l'Europa e ho vissuto in vari luoghi. Motivata dalla passione per l'arte e la cultura, ho viaggiato in tutto il mio paese e oltre. Oltre ad essere uno storico dell'arte, sono anche un amante del cibo e della musica. Unisciti a me in una visita guidata attraverso le storie culinarie, storiche e culturali della mia bella Polonia.

Altre storie di viaggio