Napoli esoterica e misteriosa Parte 3: La Chiesa del Gesù Nuovo

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Dopo aver visitato il Cimitero di Fontanelle e la Cappella Sansevero, il nostro viaggio attraverso i luoghi esoterici e misteriosi di Napoli continua! Questa volta ci spostiamo verso piazza Gesù Nuovo per ammirare una delle chiese più affascinanti della città, la Chiesa di Gesù Nuovo. Perché? Perché questa chiesa custodisce un segreto che... è proprio davanti a voi!

Avevo già anticipato all'inizio di questa serie che a Napoli i segreti, così come le lenzuola lasciate appese da un balcone all'altro per asciugarsi, sono in bella vista. Infatti, sono facilmente scopribili da persone con un occhio allenato. L'esoterica e misteriosa serie su Napoli serve a migliorare le capacità di "lettura dei luoghi" e vi aiuterà a scoprire le tante bellezze della "Città del Sole". La Chiesa del Gesù Nuovo è un esempio perfetto di ciò che sto cercando di dire.

Non c'è bisogno di essere esperti in materia di chiese italiane del XVII secolo per rendersi conto che la facciata del Gesù Nuovo sembra un po' strana. In realtà, non sembra affatto una chiesa. Infatti, l'edificio è stato originariamente costruito come palazzo, come si può leggere dall'iscrizione visibile a destra sulla facciata (il quadratino bianco a sinistra nella foto sopra). Qui si legge che Novello di San Lucano aveva progettato l'edificio per il suo committente e benefattore, il potente Roberto Sanseverino Principe di Salerno. L'edificio fu completato nel 1470, quando iniziò la sua tormentata storia. Dopo la requisizione da parte di Ferrante d'Aragona, re di Napoli, a seguito della Congiura dei Baroni, l'edificio del Gesù Nuovo visse un periodo fiorente sotto il dominio della famiglia aristocratica dei Sanseverino.

Tuttavia, il palazzo venne confiscato e donato ai gesuiti nel XVI secolo, quando fu ufficialmente trasformato in chiesa cattolica. Successivamente, il Gesù Nuovo subì innumerevoli modifiche, alterazioni, persino incendi, ma una cosa è rimasta intatta per tutta la sua travagliata (secondo alcuni anche "maledetta") storia: la facciata in muratura con bugnature a forma di diamante. E' proprio qui che dobbiamo concentrare la nostra attenzione e tenere gli occhi ben aperti.

Non ci vorrà più di un minuto per notare che su un lato di alcuni di questi diamanti c'è un simbolo strano. Se si guarda ancora più da vicino, si nota che sulla facciata di Gesù Nuovo sono sparsi molti simboli diversi. Che cosa sono? Ebbene, la risposta a questa domanda ha occupato le menti di molti studiosi per secoli. Secondo l'ultima scoperta fatta dal professor Vincenzo De Pasquale, questi simboli sono lettere aramaiche che si riferiscono a note musicali. In questo caso, la facciata "nasconde" uno spartito da leggere dal basso verso l'alto e da destra a sinistra. L'accordo, intitolato "Enigma", (si può ascoltare qui sotto), non ha convinto però alcuni esperti esoterici. Per loro, questi simboli non sono né lettere aramaiche né note musicali, ma sono legati a pratiche magico-esoteriche e all'alchimia.

Ci sarebbe, quindi, un collegamento tra queste incisioni occulte sulla muratura della facciata e l'energia emessa dal piperno, il tipo di pietra con cui è realizzata la facciata. La piperno veniva lavorata solo dai Maestri Pipernieri che conoscevano i segreti esoterici trasmessi oralmente e sotto giuramento dal maestro ai suoi apprendisti. La conoscenza di questi segreti è stata fondamentale per "caricare" il piperno di energia positiva.

Gli strani simboli sulla facciata del Gesù Nuovo potrebbero essere collegati a questi segreti alchemici e avrebbero dovuto produrre energia positiva verso il palazzo. Data la travagliata storia del palazzo che ho brevemente citato, questo stratagemma o non è avvenuto (la pietra di piperno a forma piramidale sembra aver attratto energia negativa piuttosto che positiva) o i Maestri Pipernieri, che ovviamente non potevano sbagliarsi di certo, lo fecero apposta: in modo tale che il Gesù Nuovo fosse destinato a diventare un luogo che avrebbe attirato energia negativa, proprio come la sua storia mostra.

Infine, secondo il già citato Martin Rua e la sua Napoli Esoterica e Misteriosa nell'articolo dedicato alla cappella del Sansvero, i simboli potrebbero essere le firme dei vari gruppi di Maestri Pipernieri che, lavorando a cottimo, avevano bisogno che il loro operato fosse riconoscibile per ricevere la giusta somma di denaro.

Come potete vedere, per un enigma ci sono molte interpretazioni. Non conosciamo la risposta esatta e forse non vogliamo neanche conoscerla. Quello che è certo, però, è che la Chiesa del Gesù Nuovo è un luogo affascinante pieno di storia e di segreti: una tappa obbligata per tutti coloro che visitano la città esoterica e misteriosa di Napoli!

Piazza del Gesù Nuovo
Piazza del Gesù Nuovo
Piazza del Gesù Nuovo, 80134 Napoli, Italie

Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Sara Anna Iannone

Sara Anna Iannone

Sono Sara Anna, appassionata di avventura, avida lettrice e appassionata di viaggi. Vi lascio esplorare e innamorarvi della mia amata Campania, l'Italia, un luogo intrigante e bellissimo.

Altre storie di viaggio