© istock/ saiko3p
© istock/ saiko3p

Porta dell'India: l'orgoglio di Mumbai

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Non c'è carenza di punti di riferimento a Mumbai, la città dei sogni situata sulla costa occidentale dell'India. Ma se c'è un punto di riferimento iconico che è diventato un emblema della città, è la maestosa Porta dell'India. Costruita in squisito stile indo-saraceno con pietra gialla di basalto, la porta si erge a sud di Mumbai e si affaccia sul Mar Arabico. La Porta dell'India è il punto d'ingresso in India dalle vie del mare. Come innumerevoli monumenti in India, la Porta dell'India ha un'origine coloniale e la dice lunga sulla storia politica del paese. Anche il suo significato culturale è immenso. Se si vuole individuare quel luogo da cui si dovrebbe iniziare il tour di Mumbai, è sicuramente la Porta dell'India che è il fiore all'occhiello della città.

Storia di Gateway of India

©istock/ KS-art
©istock/ KS-art

La prima pietra della porta fu posta da Sir George Sydenham Clarke, l'allora governatore di Bombay (l'ex nome di Mumbai) il 31 marzo 1911, per commemorare la visita del re Giorgio V e della regina Maria in India nello stesso anno. La coppia reale sbarcò ad Apollo Bunder, oggi noto come Wellington Pier, che dista solo un chilometro e mezzo dalla Porta dell'India. L'architetto scozzese George Wittet progettò la struttura che fu fortemente influenzata dall'Arco di Trionfo di Parigi. Ci vollero ben 13 anni per completare il progetto, e la porta fu finalmente inaugurata il 4 dicembre 1924. La struttura ha un arco alto 26 metri, unito da quattro torrette, ed è ornato da una bellissima struttura a traliccio. In un'ironia storica, mentre il Gateway of India doveva commemorare il dominio britannico in India, l'ultima nave britannica lasciò l'India proprio dalla porta dopo la fine del regime nel 1947!

Alle porte dell'India

Il Gateway of India è un microcosmo di Mumbai. Se volete conoscere l'anima vivace e cosmopolita della città, la porta è il posto giusto. È quasi affollata da persone di tutti i ceti sociali e di tutte le parti non solo dell'India ma del mondo intero. Il magnifico edificio è fiancheggiato dal Mar Arabico. Il modo migliore per vivere la quiete in mezzo al solito caos di Mumbai è assistere all'alba alla Porta dell'India. È una vista spettacolare che non ha eguali a Mumbai. Proprio di fronte alla porta d'ingresso si trova il leggendario hotel Taj Mahal Palace, che dal 1903 offre una lussuosa dimora a chi visita la città. Il Grand Heritage Hotel, la cui storia si intreccia con quella di Mumbai, è stato teatro dei terribili attentati terroristici del 26/11 del 2008 che hanno devastato la proprietà. Da allora l'hotel è stato ristrutturato ed è ora il simbolo dello spirito di Mumbai "never-say-die".

A circa due chilometri dalla porta d'ingresso si trova il mercato di Colaba Causeway, il paradiso dello shopping di strada di Mumbai. È uno dei mercati di strada più stravaganti e colorati di Mumbai ed è famoso per le imitazioni di articoli di lusso. La cosa più importante da ricordare è che qui si tratta di mercanteggiare e mercanteggiare e mercanteggiare! La Gateway of India è affiancata anche da Marine Drive, l'ancora di salvezza di Mumbai. La Marine Drive è un lungomare lungo 3,6 chilometri, a forma di C, che si affaccia sul Mar Arabico ed è il luogo dove tutti i mumbaikar trascorrono le loro ore di svago. Di sera, un Marine Drive addobbato sembra un filo di perle abbaglianti che gli è valso il soprannome di 'Queen's Necklace' (collana della regina). Il Marine Drive è, a mani basse, il mio posto preferito di Mumbai. C'è qualcosa di magico nel sedersi sulla Marine Drive a tarda notte e fissare la Porta dell'India inondata di luci mentre la fresca brezza del Mar Arabico ti passa davanti arruffandoti i capelli.

Come raggiungere Gateway of India

© istock/ Parshina Olga
© istock/ Parshina Olga

Sia Mumbai che la porta dell'India sono estremamente ben collegate. La città ha due aeroporti - l'aeroporto internazionale Chhatrapati Shivaji e l'aeroporto nazionale di Santa Cruz. È possibile usufruire di un taxi all'esterno di uno dei due aeroporti per raggiungere la porta d'ingresso. Mentre i treni provenienti dal nord dell'India arrivano alla stazione centrale di Mumbai, quelli provenienti dalla parte orientale, occidentale e meridionale del paese arrivano all'incrocio di Chhatrapati Shivaji. Da fuori di queste stazioni si possono utilizzare i taxi e gli autobus per raggiungere l'ingresso. Mumbai ha un adeguato sistema di trasporto pubblico con diversi autobus statali che arrivano alla Gateway of India da diverse parti della città. Anche se è possibile visitare la Gateway durante tutto l'anno, è meglio evitare di recarsi in città durante i mesi monsonici di giugno-agosto, poiché Mumbai ha la reputazione di essere una città con un terribile ristagno d'acqua e quindi di trovarsi in una situazione di stallo.

La porta di Mumbai

©istock/ KishoreJ
©istock/ KishoreJ

Prendete qualsiasi film girato a Mumbai per la vostra prossima serata di cinema, e vi sarà difficile trovarne uno che non abbia una splendida inquadratura della Porta dell'India. E perché no! È l'orgoglio e il simbolo di Mumbai e molto altro ancora. Ci sono diversi bei monumenti a Mumbai. Ma nessuno può eguagliare la porta nel suo significato storico, culturale e geografico. Andate alla Porta dell'India a qualsiasi ora del giorno e vedrete Mumbai che si smaschera davanti a voi. E non dimenticate di portare con voi una macchina fotografica, perché sarà un momento che varrà la pena di custodire anche per anni.

Gateway of India, Mumbai
Gateway of India, Mumbai
Apollo Bandar, Colaba, Mumbai, Maharashtra 400001, India

Lo scrittore

Hitaishi Majumder

Hitaishi Majumder

Ehi, sono Hitaishi, un editore con sede a Kolkata, in India, e sono qui per presentarvi diverse parti del mio incredibile paese attraverso le mie storie di viaggio sulla gastronomia, la cultura, la storia e molto altro ancora!

Altre storie di viaggio