Come la Disney's Frozen si è ispirata alla Norvegia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Frozen è il film Disney di maggior successo e ritrae la Norvegia che potrebbe avere qualcosa a che fare con esso. Il sospetto è alto a causa di Å di Lofoten, della città vecchia di Tønsberg e della città natale di Henrik Ibsen. La moralità del film può essere una discussione separata per il gruppo di filosofia, mentre in questo articolo vedremo come i luoghi e lo scenario reale si riferiscono alla Norvegia!

La vostra guida ai luoghi e dove andare è descritta nell'articolo ''Disney's Frozen is made of these places'''.

Photo: PXhere
Photo: PXhere

Le case, la terra, le montagne, l'abbigliamento e le chiese sono prese dalla Norvegia settentrionale e occidentale e molte volte copiate direttamente. La replica è entusiasmante per noi tifosi della Norvegia, dato che possiamo vedere un mash-up fuori dalla Norvegia vera e propria in una città.

Arendelle è il nome del villaggio di Frozen. Il luogo con il nome più vicino in Norvegia è Arendal. Arendal non è come Arendelle nell'aspetto. Arendelle è un mix tra Trondheim, Bergen, il villaggio da favola Balestrand e un po' di Oslo. Questo secondo The visual developer Michael Giaimo e gli speculatori online come me. Il porto è una creazione mutante delle quattro città del film. Se siete cresciuti vedendo questi luoghi è abbastanza onirico vedere il risultato reale che il film presenta.

L'architettura di Arendelle e il modo in cui la fortezza si trova sull'acqua l'hanno resa brutale ed emozionante per gli spettatori. Nessuna fiaba classica Disney è stata ambientata in un ambiente così estremo ed espansivo. Non solo si hanno grandi personaggi, ma si hanno anche grandi fiordi e ambienti in cui inserirli per creare più livelli del film. Di solito, per i film Disney, gli ambienti non sono così ampi. Guardate Biancaneve, la Bella Addormentata e Mulan, non sono paragonabili alla Norvegese.

La storia ci dice che questi personaggi hanno bisogno di vivere in una realtà estremamente vasta e grandiosa. Questo criterio ha fatto sì che Michael Giaimo si concentrasse sulla Norvegia quando ha progettato il magico film Frozen. Direi che ha fatto una buona scelta e lo stesso vale per tutti i turisti che si riversano in Norvegia mentre parliamo. Ogni dettaglio del filmato è così specifico e accurato alla base dell'idea. Poi i Visualizer lo mischiano e lo trasformano in un film Disney.

Il botteghino è a 1.276.480.335 dollari al 2018. Questo è il più grande successo nell'animazione. I proprietari di hotel dicono che i loro hotel sono al completo come mai prima d'ora. Possiamo solo fidarci delle loro parole, dato che i notiziari che riportano i numeri non citano alcun link alla ricerca. Sicuramente possiamo dire che ci sono più persone qui dopo l'uscita del 2013. Alcuni sostengono che sono troppi turisti da gestire per la Norvegia!

Photo: PXhere
Photo: PXhere

Un ingrediente chiave del film è il modello norvegese di Rosemaling. Un dettaglio piuttosto piccolo che viene presentato molto bene in Frozen. Troverete il Rosemaling in tutta la Norvegia. Soffitti, pareti, divani e abiti. Rosemaling fu il fondamento della lingua che Elsa parlava con i suoi magici poteri di ghiaccio. Le forme delle formazioni di ghiaccio sono così accurate agli stili della tradizione norvegese.

I vestiti che vedi che indossano sono basati sul Bunad norvegese. Un abito tradizionale che le ragazze indossano per lo più. Abbiamo un Bunad of Nordland, per esempio, che è diverso dall'altro Bunader in Norvegia.

I Trolls appaiono nel film come creature divertenti e gioiose che sono pietre che si trasformano in Trolls. Sono un grande gruppo e vogliono sposare Christoph con Anna. In Norvegia, i Troll sono qualcosa di cui di solito abbiamo paura, come quelli ritratti nel film Troll hunter movie.

Hans Christian Andersen è uno scrittore danese e ha fatto un racconto di ''la regina delle nevi''', che è ciò di cui la Disney ha basato questa storia. La Norvegia è stata fortemente imparentata con la Danimarca e prima scrivevamo in danese. Basare Frozen di un racconto danese può passare perché la Norvegia era di proprietà della Danimarca dal 1380 al 1814. Congelati ha avuto luogo nel 1839 secondo una mappa nel breve seguito Frozen Fever. Per quelli di voi che sono interessati alla Norvegia per l'enorme contrasto tra le montagne e il terreno e la vista spettacolare della natura, la parte nord ha la maggior parte di quella e la parte sud-ovest pure.

Alfabeto delle rune

Il prete sta parlando in norvegese vichingo. E' così che abbiamo parlato in Norvegia. Puoi chiamarlo l'antico norvegese. I libri raffigurati hanno le Lettere di Rune su di loro che è come erano le nostre lettere prima. L'alfabeto delle Rune non ha lettere curve, ma solo forme rigide perché sono state scolpite su superfici dure come la pietra e il legno, ed è difficile fare lettere curve su di esse.

Photo: Wikipedia
Photo: Wikipedia

Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Kai Bonsaksen

Kai Bonsaksen

Sono Kai dalla Norvegia. Seguo sempre quella vocina nella mia testa che mi dice di andare ad esplorare nuovi luoghi..... e su itinari, parlo di quelli che conosco meglio!

Altre storie di viaggio