© iStock/Creative-Family
© iStock/Creative-Family

La laguna di Humantay, una meraviglia naturale degli altipiani peruviani

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Nei dintorni di Cusco, l'antica capitale Inca, per secoli, luoghi naturali mozzafiato sono rimasti coperti dai geyser. Negli ultimi anni, i geyser si sono notevolmente scongelati, rivelando alcuni di questi luoghi magici, segretamente conosciuti e considerati sacri dagli indigeni locali. È il caso della Montagna Arcobaleno o, il nostro soggetto di oggi, la Laguna di Humantay, una meraviglia naturale che ultimamente è diventata uno dei luoghi più visitati dell'altopiano peruviano.

Humantay Lagoon, Cusco
Humantay Lagoon, Cusco
© iStock/Creative-Family
© iStock/Creative-Family

Un sentiero per i coraggiosi

Come forse saprai, il trekking negli altipiani è una vera sfida. La mancanza d'aria causata dall'altitudine può far sembrare infinito un percorso relativamente breve. Questo trekking ha una lunghezza di meno di 2 km (solo andata), ma può richiedere da 1,5 a 3 ore per raggiungere la laguna di Humantay a causa della sua altitudine e inclinazione. Tuttavia, se ti piacciono le sfide, ce la farai. Assicurati solo di portare con te qualche foglia di coca per il mal di montagna!

Il cammino verso l'alto

Il sentiero di salita inizia nella comunità di Soraypampa. Tenete presente che durante la stagione delle piogge, da dicembre a marzo, la nebbia può influenzare la visibilità della laguna. D'altra parte, in giugno e luglio, a volte il sentiero può essere coperto di neve o ghiaccio. In entrambi i casi, la difficoltà del sentiero aumenterà, tuttavia, il luogo è ancora impressionante.

Anche se il punto finale del trekking è la laguna di Humantay, l'intero percorso è sorprendente! Non lasciare che la fretta ti impedisca di goderti la salita. Fermati e guarda indietro di tanto in tanto. Ti troverai di fronte a un paesaggio impressionante. Ricorda, stai salendo, quindi la vista migliora man mano che vai avanti.

© ZoomalMapa/Vanesa Zegada
© ZoomalMapa/Vanesa Zegada

Laguna Humantay e montagna Apu Salkantay

A circa 4200 metri sul livello del mare, circondata da montagne, si trova la laguna di Humantay, che significa "La testa degli dei", in lingua quechua. Le acque cristalline della laguna di Humantay hanno un colore verde lime vicino alla riva, acquisendo un colore verde smeraldo nelle zone più profonde, in contrasto con la neve bianca dei dintorni. Ad alimentare la laguna è l'Apu Salkantay, una maestosa montagna innevata con la sua cima a 6271 metri sul livello del mare. Il prefisso "Apu" (che significa "signore") è dato a diverse montagne andine, considerate sacre protettrici delle città andine, fornendo loro acqua pura dalla loro neve che si scioglie.

Non è permesso nuotare nella laguna di Humantay, non solo perché è considerata un luogo sacro ma anche perché il suo colore potrebbe essere alterato. Inoltre, l'acqua che proviene dalle montagne e attraversa la laguna alimenta la natura e le popolazioni sottostanti.

© iStock/Jhon Eduard Rincon Rios
© iStock/Jhon Eduard Rincon Rios

Passare la notte nella natura andina

Generalmente, la visita alla laguna di Humantay si fa in giornata dalla città di Cusco. Tuttavia, se volete passare la notte nella zona, ci sono posti di campeggio, lodge e cupole nella comunità di Soraypampa, ai piedi del sentiero di trekking. Passare una notte in mezzo alla natura andina potrebbe essere la ciliegina sulla torta di questa esperienza! Soraypampa è anche uno dei punti di sosta del trekking Salkantay a Machu Picchu, un percorso che dura generalmente 5 giorni e passa attraverso diverse meraviglie naturali degli altipiani peruviani.

Soraypampa, Cusco
Soraypampa, Cusco
© ZoomalMapa/Vanesa Zegada
© ZoomalMapa/Vanesa Zegada

Anche se il trekking può essere duro, sentirai che ogni respiro è valso lo sforzo. Basta ammirare la laguna di Humantay, una meraviglia naturale degli altipiani peruviani e i suoi dintorni, che costituiscono alcune delle viste più spettacolari della zona. In altre parole, questa sarà un'esperienza memorabile!


Lo scrittore

Vanesa Zegada

Vanesa Zegada

Sono Vanesa dalla Bolivia, e sono un vero amante del mio paese. Non smette mai di sorprendermi, anche se sono di qui. E' un paese ricco di diversità, tradizioni, luoghi interessanti, che voglio condividere con voi attraverso le mie storie di viaggio su itinari.

Altre storie di viaggio