© iStock / Tiago_Fernandez
© iStock / Tiago_Fernandez

Idanha-a-Velha: una città storica e un festival estivo di psy-trance

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Idanha-a-Velha si trova nel distretto di Castelo Branco (Portogallo), vicino al confine con la Spagna. Fu fondata in epoca romana, ed è stata recentemente premiata come uno dei Villaggi Storici del Portogallo. Nelle vicinanze si trova un lago. Ogni due anni vi si tiene un festival molto popolare: il Boom Festival. È un festival di psichiatria, e anche se sembra una follia, è stato ampiamente premiato. Anche l'ONU ha chiesto loro di lavorare con loro in uno dei suoi programmi! Quindi.... scopriamo di più su questa particolare regione!

Idanha-a-Velha: tra storia e leggende

L'antica Idanha fu fondata nel primo secolo d.C. Può non sembrare così oggi, ma al suo apice, migliaia di persone vivevano qui. Perché? Per la sua posizione strategica al crocevia tra l'antica capitale dell'Hispania, Mérida, e Guarda. Infatti, al giorno d'oggi, queste vecchie strade sono incredibili GR che si possono percorrere a piedi. Sembra di viaggiare indietro nel tempo!

© iStock / Fotoeventis
© iStock / Fotoeventis
Idanha-a-Velha
Idanha-a-Velha
Idanha-a-Velha, 6060, Portugal

Anche il re visigoto Wamba governò da Idanha-a-Velha, e c'è una leggenda locale su di lui. Un re moresco si innamorò di sua moglie e cercò di rapirla perché anche lei lo amava. Per questo motivo costruì un tunnel sotto il Tago e la portò nel suo castello dall'altra parte del fiume. Wamba, furioso e offeso, andò lì travestito da mendicante, e dall'interno aprì i cancelli per il suo esercito. Riportò indietro sua moglie e la condannò a morte. La attaccò a una ruota che sarebbe stata spedita dal suo castello, in discesa, fino al fiume. Lei non ne fu entusiasta, e così mise in piedi una maledizione: nessuna vegetazione sarebbe mai più cresciuta sul sentiero che avrebbe seguito. Dicono che questa maledizione è ancora in atto!

© Wikimedia Commons / Nekkas
© Wikimedia Commons / Nekkas

Idanha-a-Velha era così importante che divenne un vescovato. Papa Damaso è nato lì, per esempio. In ogni caso, la cattedrale, che più tardi si trasformò in moschea sotto il dominio moresco, risale a questo periodo. In seguito, molti re portoghesi cercarono di conservarla dando ai suoi abitanti molti vantaggi, ma era diventata troppo pericolosa per rimanervi. Così i Templari la presero. Costruirono la loro famosa torre su un tempio romano dedicato a Venere. Quando caddero in disgrazia, Idanha-a-Velha tornò dal re portoghese e, da allora, a poco a poco, divenne meno una città e più un villaggio. Per la sua bellezza, è stata premiata come Villaggio Storico dal governo portoghese.

Cathedral of Idanha-a-Velha
Cathedral of Idanha-a-Velha
R. da Sé 7, 6060-041, Portugal

Il Festival del Boom

© Flickr / Global Stomping
© Flickr / Global Stomping

Nel 1997 è nato un festival molto speciale: Boom Festival. Fin dall'inizio è stato diverso: è autosufficiente -non ci sono sponsor-, e super verde (è stato più volte premiato per questo). Ci sono molti palchi, con diversi tipi di musica. Ogni anno c'è un tema diverso, ma ogni volta lo scopo è lo stesso: esplorare l'effetto che la musica ha su di noi, utilizzando, per esempio, allucinogeni naturali. Ma c'è di più: troverete una galleria d'arte, lezioni di yoga, spettacoli di fuoco, gruppi di meditazione, workshop... E il paesaggio intorno è sorprendente: si svolge vicino a un lago dove tutti possono fare il bagno in mezzo alla calura estiva portoghese. Non c'è da stupirsi che sia diventato uno dei più grandi festival di musica psytrance del mondo!

© Flickr / Global Stomping
© Flickr / Global Stomping

Se volete essere tra le migliaia di partecipanti, sbrigatevi a prendere i biglietti! Inoltre, ci sono molte altre cose da fare nelle vicinanze: una visita ai villaggi storici di Monsanto, Idanha-a-Velha e Penha Garcia, passeggiate nelle strade storiche, il Parco Internazionale del Taejo e molti altri! Cos'altro si può chiedere?

Boom Festival
Boom Festival
6060 Idanha-a-Nova, Portugal

Lo scrittore

Sara Rodriguez Romo

Sara Rodriguez Romo

Vivo tra Salamanca, in Spagna, e Marvão, in Portogallo. Viaggiatrice appassionata, ho visitato oltre 30 paesi in quattro continenti. Attualmente sto facendo un dottorato di ricerca in mitologia greca e lavoro con i cavalli, facendo passeggiate nella natura.

Altre storie di viaggio