La Malogne

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Un gioiello nascosto nella zona di Borinage

La Malogne è nella lista delle principali attrazioni della zona di Borinage, una regione bloccata tra la Francia e la città di Mons nella parte francofona del Belgio. Più precisamente, la Malogne si trova a Cuesmes, un piccolo comune a sud-ovest di Mons. Luogo sconosciuto ma ancora molto particolare e non comune, la Malogne è in realtà una zona mineraria di interesse geologico, un luogo di relax per la gente del posto, una riserva naturale nota per ospitare pipistrelli, una rete di 260 chilometri di cave. Da bambino, vivendo a soli 500 metri dal luogo, mi ricordo di andare lì con la mia famiglia o gli amici per rilassarsi, in bicicletta, o fare pic-nic nella zona di legno. Con gli scout locali, è il luogo dove abbiamo finito per tutto il tempo, imparando a passare con le piccole cose che avevamo in quel momento.

La Malogne
La Malogne
Rue de la Malogne, 7033 Mons, Belgium

Un po' di storia

Molte scuole primarie e secondarie amano mandare i loro studenti a Malogne, con molteplici scopi: insegnare antiche attività minerarie, visitare cave allagate, illustrare una lezione di scienze naturali. Le cave sotterranee di Malogne sono state aperte alla fine del XIX secolo. Fino alla prima guerra mondiale, il Malogne era un luogo di sfruttamento per i gessi fosfatici. L'attività ha dovuto cessare a causa della concorrenza dei fosfati più economici dell'Europa orientale.

Dopo un periodo di abbandono, le gallerie furono utilizzate per la coltivazione dei funghi. Oggi, la rete metropolitana contiene circa 260 chilometri di gallerie in totale. Alcuni di essi sono ora inondati.

La Malogne, riserva naturale

Classificata come riserva naturale dal 1987 in quanto deposito di ibernazione di grande importanza per i chirotteri, la Malogne è oggi un sito di grande interesse geologico. Fa parte dell'elenco dei "Beni eccezionali della Vallonia". Un'organizzazione è stata creata dalla vicina "Faculté Polytechnique de Mons" (Università di Ingegneria) per preservare questo patrimonio. Le cave sotterranee sono ad accesso limitato; il permesso speciale deve essere rilasciato dall'organizzazione stessa.

Se si soggiorna nella regione per più di un paio di giorni, si dovrebbe cercare di fare una visita attraverso le cave. Qui trovate tutte le informazioni pratiche.

L'unica limitazione è che è necessario essere un gruppo di almeno 20 persone, in modo che una guida certificata può portarti giù lì. Ma ancora, anche se non si entra nelle cave sotterranee, andare a Malogne, e solo relax, vale già la pena di visitare. Buon divertimento!


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Nicolas Casula

Nicolas Casula

I got the travel virus when taking a 5-months travel break a few years ago. I believe that every place, every area is worth unveiling. Beauty lies everywhere.

Altre storie di viaggio