iStock/Aleksandr Shuman
iStock/Aleksandr Shuman

Leggendaria Torre Baiterek, il simbolo di Nur-Sultano

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Ricordo il periodo in cui la Baiterek Tower era in fase di costruzione e ogni cittadino era curioso di sapere cosa sarebbe stato. All'epoca, non avevo idea che questo edificio alto e snello, che assomiglia a un albero o a una persona che si rallegra della vittoria, sarebbe stato riconosciuto come simbolo della capitale del Kazakistan 17 anni dopo. La torre prende il nome dal pioppo (baiterek), che in lingua kazaka significa anche "fiducia, sostegno". È l'edificio più popolare e più conosciuto di Nur-Sultan (ex Astana). Beh, ogni città ha la sua attrazione imperdibile, e ogni turista si chiede quale dovrebbe essere la prima cosa da vedere al suo arrivo in un nuovo luogo. La risposta di qualsiasi locale qui sarebbe la leggendaria Torre Baiterek, il simbolo di Nur-Sultano, radicata nella storia e nelle credenze della gente comune.

Il simbolo della città

Ci sono così tanti edifici nella città di Nur-Sultan. Ma perché questa torre, tra le tante, è diventata un simbolo della città? Tra il 1996 e il 2002 il Kazakistan ha vissuto eventi storicamente essenziali, come la proclamazione della nuova capitale, la rielezione del presidente, la creazione del Fondo nazionale. La costruzione della torre ha avuto luogo durante gli anni vitali per il Kazakistan, ed è per questo che la torre è diventata un simbolo della città.

© iStock / Eplisterra
© iStock / Eplisterra

La credenza dei nomadi

Vuoi sapere perché la torre assomiglia al pioppo? Le ragioni hanno radici nella preistoria culturale del mio paese. I kazaki sono persone superstiziose fin dall'antichità, e i nomi di luoghi naturali, città, strutture architettoniche e persino i nomi dei bambini hanno sempre un significato più profondo. Noi crediamo nel potere delle parole e ci atteniamo a un famoso detto: "Come si chiama la barca, così galleggerà". Quindi, naturalmente, la torre ha un nome simbolico, e ci ricorda la leggenda del pioppo, che sto per raccontarvi.

© iStock / Nikolay Sivenkov
© iStock / Nikolay Sivenkov

La leggenda del pioppo

I nostri antenati credevano che le radici del pioppo fossero inchiodate al suolo in modo che la cima dell'albero potesse contenere il cielo. Da bambino ascoltavo le storie di mia madre e ne ricordo una specifica sul pioppo. C'era una volta, il pioppo cresceva sulla collina di Kok-Tobe. L'albero era la connessione tra la terra e il cielo. Ogni anno, il sacro uccello sacro samruk volava in questo albero e depose il suo uovo, che si trasformò in sole, simboleggiando il potere della nuova vita. Il drago che viveva ai piedi dell'albero voleva inghiottire il sole per portare l'oscurità nel mondo. Ma, il guerriero Yer-Tostik apparve lì e uccise il drago. Questa storia fa del pioppo un simbolo di giorni e notti mutevoli, del mondo spirituale "superiore" e del mondo maschile "inferiore", della battaglia tra il bene e il male, della vita e della morte. Il guerriero nella storia racconta al mondo che la terra è sotto la protezione di uomini coraggiosi. Ora immaginate la potenza e l'importanza dell'edificio che porta il nome basato su una storia così grande.

© instagram / Andrei Pugach
© instagram / Andrei Pugach

All'interno della torre

Il costo per entrare nella torre è di poco meno di 2 dollari. La torre è divisa in 3 parti, così come l'albero della vita della storia: livello del suolo, livello di connessione e livelli superiori. La zona a terra ha una galleria d'arte moderna. C'è un ascensore dorato che vi aspetta per portarvi alla base della splendida sfera in cima. Poi, è possibile utilizzare i passi e raggiungere l'ultimo livello. Quando si guarda in alto, prendetevi il tempo di osservare il brillante lampadario fatto di cristalli cechi sotto forma di uccelli che volano. Sono semplicemente fantastici!

© Nazerke Makhanova
© Nazerke Makhanova
© Nazerke Makhanova
© Nazerke Makhanova

Inoltre, troverete un globo di legno autografato dai rappresentanti di 17 movimenti religiosi del mondo. A cinque passi da essa, c'è l'impronta di una mano del primo presidente della Repubblica del Kazakistan. L'inno non ufficiale del Kazakistan suona quando si inserisce la mano nell'impronta della mano. Alcune persone credono che se si esprime un desiderio in quel momento, si avvererà. La vista panoramica dall'alto si aggiunge alla fantastica esperienza, con vista sulla capitale dei nomadi.

Viaggiare nel tempo conoscendo la storia del Kazakistan, sentire l'amicizia del nostro popolo, esprimere un desiderio, e riposare gli occhi su Nur-Sultan dal suo simbolo - la leggendaria Torre Baiterek!


Lo scrittore

Nazerke Makhanova

Nazerke Makhanova

Ciao, sono Nazerke dal Kazakistan. Ho viaggiato in 15 paesi, ho vissuto in Malesia e in Spagna, attualmente mi trovo nella mia città natale, Nur-Sultan, e mi piacerebbe accompagnarvi in un viaggio avventuroso attraverso il Kazakistan. Siete pronti? Andiamo!

Altre storie di viaggio