© Flickr/ Avrojyoti Mitra
© Flickr/ Avrojyoti Mitra

Biblioteca Nazionale di Calcutta: la più grande biblioteca dell'India

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Che aspetto ha esattamente la vista di oltre 2 milioni di libri disposti su scaffali? Se il solo pensiero di questa vista vi eccita e vi intriga, allora dovete visitare la Biblioteca Nazionale di Calcutta, la più grande biblioteca dell'India per volume. Il fatto che la biblioteca sia curata dal Ministero del Turismo, dal Dipartimento della Cultura e dal Governo indiano, in collaborazione tra loro, la dice lunga sulla sua importanza come punto di riferimento culturale. E la Biblioteca Nazionale non ospita solo libri. Le Nazioni Unite l'hanno onorata come biblioteca di deposito. Così, tutte le pubblicazioni delle Nazioni Unite arrivano alla Biblioteca Nazionale completamente gratuite. Questo è il posto migliore per essere nella Città della Gioia se l'aroma dei libri stimola l'anima.

Storia della Biblioteca Nazionale

© iStock/ ePhotocorp
© iStock/ ePhotocorp

Sebbene la Biblioteca Nazionale sia stata inaugurata nel 1953, il suo primo mattone è stato posato molto indietro. Nel 1836, la Biblioteca Pubblica di Calcutta fu fondata per facilitare la ricerca del sapere degli studenti svantaggiati. Era un'organizzazione non governativa, e il proprietario era il principe Dwarakanath Tagore di Jorasanko Thakurbari, il primo grande imprenditore dell'India moderna. L'istituzione dipendeva dalla donazione di libri durante i suoi primi tempi, e la più grande donazione venne da Lord Metcalfe, l'allora governatore generale dell'India britannica. Egli trasferì 4.675 volumi alla biblioteca dal College di Fort William.

Nel 1891, Lord Curzon, l'allora Viceré dell'India, ordinò la fusione di diverse biblioteche del segretariato della città e nacque la Biblioteca Imperiale. Tuttavia, l'accesso a questa biblioteca era limitato ai funzionari britannici di alto rango e alle élite. Per garantire il corretto utilizzo di entrambe le biblioteche, Lord Curzon ordinò di pettinarle, e una nuova biblioteca chiamata Biblioteca Imperiale aprì le sue porte al pubblico nel 1903. Dopo che l'India ottenne l'indipendenza dal dominio britannico nel 1947, la Biblioteca Imperiale fu ribattezzata Biblioteca Nazionale e fu inaugurata il 1° febbraio 1953.

All'interno della Biblioteca Nazionale

© Wikimedia Commons/ Biswarup Ganguly
© Wikimedia Commons/ Biswarup Ganguly

La Biblioteca Nazionale si estende su 30 acri di terreno. Il sontuoso edificio bianco è circondato da prati curati, giardini verdeggianti con numerose piante fiorite, laghi, e gode dell'ombra di enormi alberi. È più o meno un'oasi subtropicale in una metropoli vivace come Calcutta. La facciata bianca della biblioteca è accentuata da pilastri corinzi, travi romane e testimonia la grandezza coloniale. Oggi la Biblioteca Nazionale ospita non solo oltre 2 milioni di libri, ma anche 86.000 mappe e 3.200 manoscritti, alcuni dei quali risalgono al XVIII secolo! Per adeguarsi al ritmo del mondo moderno, ha anche digitalizzato e archiviato libri rari. E quando si tratta di conservare documenti ufficiali, la Biblioteca Nazionale non è seconda a nessuno. I documenti ufficiali dall'inizio della dominazione britannica in India fino ad oggi sono conservati con cura. Se siete alla ricerca di un ricco archivio, non dovete cercare oltre la Biblioteca Nazionale.

Come raggiungere la Biblioteca Nazionale

© Kaustuv Roy
© Kaustuv Roy

La Biblioteca Nazionale si trova presso la tenuta Alipore's Belvedere Estate nel cuore della città. La stazione della metropolitana più vicina al luogo è Netaji Bhavan. Tuttavia, se vi servite della metropolitana di Calcutta, vi suggerisco di scendere alla stazione di Jatin Das Park, poiché da lì le auto sono più facilmente reperibili. Potete raggiungere la Biblioteca Nazionale utilizzando un autobus pubblico da qualsiasi parte della città. Le due fermate dell'autobus più vicine sono Ekbalpur e l'ospedale Kothari. Troverete i taxi e i famosi taxi gialli di Calcutta ovunque vi troviate in città e potrete usufruire anche di questi. La Biblioteca Nazionale rimane aperta dalle 9.00 alle 20.00 nei giorni feriali e dalle 9.30 alle 18.00 durante il fine settimana. Rimane chiusa nei giorni di festa nazionale indiana. Vi verrà rilasciata una tessera temporanea per l'ingresso nei locali. Non dimenticate di portare con voi un documento d'identità valido con foto, senza il quale la tessera non verrà rilasciata. Il grande Victoria Memorial si trova a pochi minuti dalla Biblioteca Nazionale e può essere facilmente inserito nell'itinerario di quel giorno.

Lo sapete che la lunghezza totale di tutti gli scaffali della Biblioteca Nazionale messi insieme è di 45 chilometri? Calcutta è la capitale intellettuale dell'India ed è davvero il luogo perfetto per ospitare la più grande biblioteca del subcontinente indiano. Quindi non dimenticate di aggiungere la Biblioteca Nazionale al vostro itinerario di Calcutta.

National Library, Kolkata
National Library, Kolkata
Belvedere Road, Block A, Alipore, Block A, Alipore, Kolkata, West Bengal 700027, India

Lo scrittore

Hitaishi Majumder

Hitaishi Majumder

Ehi, sono Hitaishi, un editore con sede a Kolkata, in India, e sono qui per presentarvi diverse parti del mio incredibile paese attraverso le mie storie di viaggio sulla gastronomia, la cultura, la storia e molto altro ancora!

Altre storie di viaggio