© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova

Nooruz a Bishkek: la celebrazione del nuovo anno persiano e turco

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Ogni anno il 21 marzo, tutti i popoli persiani e turchi celebrano il loro nuovo anno chiamato - Nooruz, che significa un nuovo giorno. Nooruz si celebra il primo giorno di primavera quando la lunghezza della luce del giorno è uguale all'oscurità della notte. Un equinozio avviene solo due volte all'anno. Si crede che esattamente il 21 marzo la natura si svegli dal sonno invernale e riempia la terra con più luce solare, calore e speranza. In Kirghizistan, è una festa nazionale e un giorno di riposo per tutte le istituzioni governative. Poiché è una celebrazione del risveglio della natura, in questo giorno, le persone si riversano all'aperto, nei parchi, nei giardini, nelle piazze delle città per dare il benvenuto alla primavera. Nella piazza principale della capitale Bishkek, c'è una celebrazione festosa organizzata da un municipio. Se vi capita di essere a Bishkek in questo giorno, aspettatevi di incontrare persone gioiose sulla piazza principale, salutando il nuovo anno con grandi spettacoli, musica allegra e cibo tradizionale.

© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova

La rinascita della natura

La festa ha origini nello Zoroastrismo. A quei tempi, l'inverno era il periodo più duro dell'anno senza le tecnologie moderne, e molte persone non sopravvivevano. Così, Nooruz è una celebrazione del superamento della durezza dell'inverno. Personalmente, per me iniziare un nuovo anno il 21 marzo ha molto più senso che celebrarlo il 31 dicembre. Nooruz indica l'inizio di un nuovo ciclo. È un periodo in cui gli uccelli cominciano a tornare, gli alberi fioriscono e la terra diventa più verde. Le persone ripuliscono le loro case, pagano i loro debiti e si riconciliano con gli altri.

© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova

Una vacanza comunitaria

Nooruz è una celebrazione dell'unione tra l'uomo e la natura. Crediamo che le persone siano parte dei cicli naturali della vita e della morte. Ecco perché Nooruz si celebra sempre all'aperto, nella natura e insieme alla tua comunità. È un giorno in cui tutti i vicini escono, si riuniscono nelle aree comuni dei villaggi, nei cortili delle case, nei cortili dei dormitori e passano tutto il giorno intorno a un enorme falò a cucinare il sumolok, una pasta dolce fatta con erba di grano fresca, preparata in una pentola enorme chiamata kazan. È un piatto speciale che si cucina solo una volta all'anno per Nooruz. Si cucina tutta la notte. Ognuno fa il suo turno per mescolare la pentola. I bambini gettano piccole pietre nella pentola ed esprimono un desiderio. Queste pietre impediscono al sumolok di bruciare e di condensare. La cottura è accompagnata da strumenti tradizionali (come il komuz), canti e risate.

© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova
© Elena Bayalinova

Ogni anno, c'è un programma per la festa di Nooruz che si svolge nella piazza principale di ogni città del Kirghizistan. Nella capitale, Bishkek, la principale celebrazione di Nooruz ha luogo nella piazza Ala-Too. Il programma include uno spettacolo chiamato "la rinascita della natura", un concerto con canzoni e danze tradizionali, la cottura del sumolok, altalene tradizionali chiamate selkinchek, e in alcuni luoghi attività di salto con il fuoco. In questo giorno, le persone di origine persiana e turca di tutto il mondo augurano un buon inizio dei lavori nei campi in primavera, un buon raccolto e una prosperità generale nel nuovo anno.

Ala-Too Square, Bishkek
Ala-Too Square, Bishkek
Chuy Ave, Bishkek, Kirghizistan

Lo scrittore

Gulzat Matisakova

Gulzat Matisakova

Salve. Sono Gulzat, del Kirghizistan. Ho studiato documentari in Europa. Nel tempo libero mi piace guardare film ed escursioni. Sono qui per guidarvi attraverso i tesori del Kirghizistan.

Altre storie di viaggio