© iStock/okyela
© iStock/okyela

Itinerario di un giorno in Karakol: le porte di Tian-Shian

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Karakol è la quarta città più grande del Kirghizistan e si trova ai piedi orientali della cresta Teskey Ala-Too della catena montuosa Tian-Shian. Il Karakol attira molti escursionisti e alpinisti perché è un punto di partenza di molti percorsi escursionistici e si trova vicino alle altre attrazioni di montagna. Essi includono il punto più alto del Kirghizistan, il picco Jenish, una stazione sciistica, e un famoso lago glaciale Merzbacher. Ma questa piccola città con un diverso background interculturale ha molto di più da offrire ad un viaggiatore di mentalità aperta. Architettura storica, cibo delizioso, natura meravigliosa sono ciò che si può scoprire in una gita di un giorno alle porte di Tian-Shian.

© iStock/ HomoCosmicos
© iStock/ HomoCosmicos

Cosa distingue il Karakol dalle altre città kirghise?

Vicino alle grandi attrazioni di montagna a parte, il Karakol è una casa per molti gruppi etnici: Russi, Kirghizistan, Dungans, Tatars. Si può vedere questo mix culturale rappresentato anche nella cucina e nell'architettura. Quindi, la prima cosa da fare sarebbe quella di godere della vista delle case russe e Dungan con una guida che possa differenziarle. Forse unirsi ad un tour a piedi organizzato da un gruppo "Destinazione Karakol" sarebbe una buona idea. La seconda cosa importante per i turisti sarebbe provare il piatto più famoso del Karakol - ashlyamfu. È una zuppa di pasta fredda Dungan con un sapore aspro e piccante. In tutto il Kirghizistan, è ampiamente noto che il miglior ashlyamfu viene prodotto in Karakol e si trova nel mercato centrale. Il piatto è considerato il miglior rimedio per i postumi della sbornia e viene servito per soli 40 soms.

Unica moschea Dungan

© flickr/Dan Lundberg
© flickr/Dan Lundberg

Dato che ho già menzionato la cultura Dungan, permettetemi di presentarvi questo fantastico pezzo di autentica arte architettonica. Costruita nel 1910 da un architetto cinese senza l'uso di un solo chiodo, questa moschea di legno dimostra lo sfondo buddista e preislamico di Dungan. Per esempio, invece dei soliti minareti, ha una pagoda e immagini di simboli buddisti come la ruota del fuoco. Come potete vedere, questa bella moschea ha uno stile unico. Pertanto, non è solo un luogo di incontro definitivo per una comunità Dungan di Karakol, ma anche un importante monumento del patrimonio culturale.

Dungan Mosque
Dungan Mosque
Bektenova str., Przhevalsk, Kirghizistan

Vecchia chiesa ortodossa russa

© wikipedia creative commons/Hux
© wikipedia creative commons/Hux

Costruita nel 1863 per servire i soldati russi in una missione di colonizzazione dell'Asia centrale, questa chiesa in legno era l'edificio più alto del Karakol. È un classico esempio di chiesa ortodossa del XIX secolo. Questo bellissimo edificio con pareti in legno è fermo sulla base di pietra. Ci sono 5 cupole dorate, all'interno delle quali ci sono molti dipinti tipici ortodossi. Dopo la rivoluzione del 1917, la Cattedrale di Santa Trinità fu utilizzata non solo per scopi religiosi, ma anche come sala da ballo, galleria e persino sala conferenze.

Holy Trinity Orthodox Church in Karakol
Holy Trinity Orthodox Church in Karakol
16 Ulitsa Gagarina, Przhevalsk, Kyrgyzstan
© iStock/ LUKASZ-NOWAK1
© iStock/ LUKASZ-NOWAK1

Fin dalla sua nascita, il Karakol è stato una porta d'accesso alle meravigliose montagne Tien-Shian. Scienziati, esploratori e avventurieri venivano a Karakol prima di partire per i loro audaci viaggi. Se venite in questa zona per godervi le bellezze naturali, come le escursioni nel parco nazionale, l'arrampicata sulle cime o la vista dei ghiacciai, potreste anche fare una pausa nel Karakol. Avrete la possibilità di intraprendere l'itinerario di una giornata di visite turistiche, conoscendo la bella architettura e la deliziosa cucina.


Lo scrittore

Gulzat Matisakova

Gulzat Matisakova

Salve. Sono Gulzat, del Kirghizistan. Ho studiato documentari in Europa. Nel tempo libero mi piace guardare film ed escursioni. Sono qui per guidarvi attraverso i tesori del Kirghizistan.

Altre storie di viaggio