iStock/diegograndi
iStock/diegograndi

Le case di Pablo Neruda e lo stile di vita eccentrico del poeta

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Pablo Neruda era un noto poeta cileno, famoso per aver vinto il Premio Nobel per la Letteratura, per essere un famoso comunista e un amante delle donne e delle cose mondane. Le sue opere più famose sono "Twenty love poems and a song of despair", una raccolta di poesie romantiche e il "Canto General", un poema epico che mostra l'impegno di Neruda nei confronti del comunismo. Quest'ultimo presenta la storia latinoamericana come una grande lotta senza fine contro l'oppressione. Come è successo con molti scrittori famosi, la sua storia di vita è circondata da scandalo, soprattutto per quanto riguarda le sue relazioni. C'è anche un mistero che circonda la sua morte; alcuni dicono che è stato avvelenato perché era un comunista di alto profilo, mentre altri dicono che si è ammalato. Comunque, se c'è qualcosa che sappiamo è che era un uomo eccentrico e visitando le sue case si può apprezzare proprio questo. Le case sono oggi musei gestiti dalla Fondazione Pablo Neruda. Ognuno di loro mostra un po' della vita personale e della figura controversa di Neruda.

La Sebastiana, una barca sulle colline

Si trova a Valparaíso, la città del colore infinito, delle arti e della boemia. Per arrivare a questa casa-museo, che si trova sulla Florida Hill, arrampicarsi e cercare una barca nel bel mezzo delle case colorate.

Sento la stanchezza di Santiago. Voglio trovare a Valparaiso una casetta per vivere e scrivere tranquillamente. Deve avere delle condizioni. Non può essere posizionato troppo in alto o troppo in basso. Dovrebbe essere solitaria, ma non eccessiva. Con i vicini, si spera invisibili, non dovrebbero essere visti o ascoltati. Originale, ma non scomoda. Né troppo grande né troppo piccolo. Lontano da tutto, ma vicino ai trasporti. Indipendente, ma vicino al commercio. Inoltre, deve essere molto economico. Pensi che troverei una casa come quella a Valparaiso? -Bablo Neruda.

Queste erano le richieste di Neruda quando cercava una casa a Valparaíso. Come previsto, trovò una casa come quella: un palazzo abbandonato e incompiuto che apparteneva allo spagnolo Sebastian Collao (da cui il nome La Sebastiana, in suo onore). La casa era troppo grande per Neruda da solo, così la condivise con due suoi amici, mantenendo per sé la parte superiore dell'edificio con la vista privilegiata del porto. Si può apprezzare questo panorama mozzafiato durante la vostra visita.

©flickr/ Dan Lundberg
©flickr/ Dan Lundberg
La Sebastiana
La Sebastiana
Ricardo de Ferrari 692, Valparaíso, Región de Valparaíso, Chile

Isla Negra, una vista infinita sull'oceano

Isla Negra significa Isola Nera. Ovviamente non è un'isola, ma è nera, e un tempo si chiamava "Las Gaviotas". Tuttavia, Neruda ha ribattezzato il luogo "Isola Nera" a causa delle pietre nere che vi si trovano sopra. In questa casa, ha voluto mettere a fuoco e scrivere il "Canto General", come detto prima, un poema epico sulla lotta dell'America Latina contro l'oppressione.

Isla Negra Museum, House of Pablo Neruda
Isla Negra Museum, House of Pablo Neruda
Psje. Gonzalito, Isla Negra, El Quisco, Región de Valparaíso, Chile

Ha avuto la casa da Eladio Sobrino, un marine spagnolo. In questa casa, vedrete un sacco di cose diverse e curiose, tra cui significative collezioni per lo più legate all'oceano. In particolare, potrete godere della vista sull'oceano dalla sua camera da letto e rimanere sorpresi dal suo letto stranamente posizionato!

©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

Inoltre, il corpo di Neruda è stato sepolto a Isla Negra, come aveva chiesto: "Compagni, seppellirmi a Isla Negra, davanti al mare che conosco, ad ogni zona rugosa di pietre e alle onde che i miei occhi perduti non torneranno a vedere.....".

©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

La Chascona, la casa segreta di Neruda

Questa casa si trova nel quartiere Bellavista, Santiago del Cile. La storia di questa casa vi darà un senso del perché la vita amorosa del poeta è stata considerata scandalosa. Neruda iniziò a costruire questa casa per il suo amore segreto dell'epoca, Matilde Urrutia. Aveva abbondanti capelli rossi, così il soprannome della casa divenne "La Chascona". Il suo amore con Matilde era segreto perché era sposato con Delia del Carril. Quindi, in pratica, questa casa era un segreto custodito dagli amici più cari di Neruda, tra cui il famoso muralista messicano Diego Rivera. Diego ha anche fatto un ritratto di Matilda con due teste, e vale la pena ricordare che questo pezzo è attualmente in mostra a "La Chascona". All'inizio era solo Matilde che viveva in casa, ma quando Neruda si separò dalla moglie, si trasferì lì con Matilde. Un fatto interessante di questa casa è che fu quasi distrutta dopo la morte di Neruda all'inizio del colpo di stato militare del 1973. E' stato vandalizzato perche' era un comunista di alto profilo. In seguito, Matilde continuò a vivere a "La Chascona", cercando di riparare i danni subiti, fino alla sua morte nel 1985.

La Chascona
La Chascona
Fernando Márquez de La Plata 0192, Santiago, Providencia, Región Metropolitana, Chile
© Wikimedia/ChelOis
© Wikimedia/ChelOis

Informazioni generali, consigli utili

La Fondazione Pablo Neruda offre visite guidate attraverso le case e il prezzo del biglietto include un'audioguida in inglese, francese, tedesco, portoghese e spagnolo. Non c'è bisogno di prenotare prima della vostra visita; il sistema è "primo arrivato, primo servito". Le consiglio vivamente di arrivarci presto.

Inoltre, è necessario sapere che gli orari di apertura sono diversi a seconda del mese della vostra visita. Da marzo a dicembre le case sono aperte da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00. Tra gennaio e febbraio, il museo è aperto dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 19.00. Tenete presente che i musei sono chiusi il lunedì.

Il prezzo dei biglietti è per l'ingresso generale: 7.000 dollari a persona. C'è anche una speciale tassa di ammissione di 2.500 Ch$ per studenti e cileni con più di 60 anni.

©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

C'è così tanto da raccontare della vita di Neruda e della storia delle sue case, ma non voglio rovinartelo! Passeggiando per le case e ascoltando gli audio tour, lo scoprirete voi stessi! Non importa se ami o non ti piace Neruda come persona o come artista, visitare le sue case è un'attività interessante dove potrai vedere artefatti strani, alcune delle sue ossessioni e un po' della sua vita attraverso le sue cose.


Lo scrittore

Francisca Pizarro

Francisca Pizarro

Ciao, sono Francisca. Dal nord del Cile e dal sud del mondo, ossessionato dai paesaggi naturali e dai musei, ti porterò attraverso il Cile come se fossi un locale, sperando che ti innamori di questo paese quanto lo sono io.

Altre storie di viaggio