iStock/Julius Jansson
iStock/Julius Jansson

Paldiski, un tempo il sito sovietico top secret vicino a Tallin

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Paldiski, una piccola città portuale a 50 chilometri dalla capitale estone Tallinn nella penisola di Pakri, è probabilmente una delle città più sottovalutate dell'Estonia. Se lo chiedi a qualsiasi estone, probabilmente diranno che è solo una piccola città deprimente. Ma è la loro perdita perché Paldiski è in realtà un luogo ideale per una gita di un giorno, non affollato da turisti e che ricorda la città sovietica top secret che era una volta.

Prima del 1994, Paldiski era una delle più importanti basi militari dell'Unione Sovietica ed era chiamato "il Pentagono Sovietico" dalla popolazione locale. Era pieno di razzi nucleari, sottomarini e c'era il più grande centro di formazione per sottomarini nucleari dell'Unione Sovietica. I civili non erano ammessi e la gente poteva solo immaginare cosa stesse succedendo in questa ormai assopita cittadina portuale. Quando i militari hanno lasciato Paldiski, è stato lasciato in rovina. E ora, passeggiando per la città, si può ancora immaginare come appariva nell'era sovietica.

Entra nell'era sovietica

Per quanto riguarda le attrazioni dell'era sovietica, è possibile vederle in tutta la città, ma la principale è il Centro di formazione per sottomarini nucleari. Attualmente è gestito dall'impresa statale che si occupa della gestione dei rifiuti radioattivi nucleari e della bonifica dell'inquinamento. Ma, si possono vedere alcuni resti come il suo suggestivo camino alto e una piccola mostra all'ingresso dell'edificio. Non si può entrare nel centro, ma vale la pena di osservare dall'esterno le recinzioni se siete interessati ai siti classificati di epoca sovietica.

© iStock/vorminbeeld
© iStock/vorminbeeld
Nuclear Submarine Training Centre, Paldiski, Estonia
Nuclear Submarine Training Centre, Paldiski, Estonia
Leetse tee 21, Paldiski, 76806 Harju maakond, Eesti

Passeggiare sotto le turbine eoliche

Dopo aver attraversato la città di Paldiski, ci sono altre attrazioni turistiche appena fuori di essa. I grandi giganti bianchi che generano energia stanno orgogliosamente sulla riva vicino a Paldiski, nel Pakri Science and Industrial Park sulla penisola di Pakri. Sono una vista mozzafiato da lontano, ma si può andare vicino a loro e vedere da vicino l'aspetto delle torri delle turbine. E' un posto molto appartato, e non ci sono molte persone, quindi le enormi turbine eoliche e i loro suoni fischietti creano lo scenario di un film post-apocalittico. Si sconsiglia di avvicinarsi alle turbine in inverno, poiché i blocchi di ghiaccio possono cadere da esse.

PAKRI Science and Industrial Park
PAKRI Science and Industrial Park
Kivi 12, 76805 Paldiski
© iStock/katsyka
© iStock/katsyka

Il faro più alto dell'Estonia

L'Estonia è orgogliosa dei suoi 41 fari, accuratamente conservati come monumenti storici e aperti ai visitatori, proprio come il faro di Kõpu in Hiiumaa. Ma il più grande di essi si trova sulle rive della penisola di Pakri, vicino a Paldiski. Si dice che la sua posizione è stata scelta dallo zar Pietro il Grande in persona. Ora è aperto ai visitatori, e si possono salire le 275 scale per vedere tutta la penisola di Pakri e la città di Paldiski dall'altezza di 52 metri.

Pakri lighthouse, Paldiski
Pakri lighthouse, Paldiski
Majaka tee 45, Paldiski, 76806 Harju maakond, Eesti
© iStock/NordicMoonlight
© iStock/NordicMoonlight

Paldiski è in realtà un luogo interessante per fare una gita di un giorno. Un tempo luogo sovietico top secret, la città non è ancora affollata di turisti e offre un'esperienza autentica.


Lo scrittore

Merje Aus

Merje Aus

Merje - orgoglioso estone, innamorato di tutto quello che il suo paese natale ha da offrire. Studia filologia estone e lavora come giornalista.

Altre storie di viaggio