©iStock/Celli07
©iStock/Celli07

Portagem, un pedaggio medievale e una piscina naturale

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Tra la Spagna e il Portogallo, vicino a Marvão, nell'Alentejo, si può trovare un luogo particolare, Portagem. Lì, il fiume Sever è stato contenuto con una diga. Così, è diventato una bella piscina naturale, dove si può trascorrere la giornata. Si può portare il proprio cibo (ci sono molti tavoli disponibili) o mangiare nei ristoranti adiacenti. In realtà, se vi trovate in zona, Portagem è il posto migliore dove mangiare. La gastronomia locale tradizionale è semplicemente deliziosa e molto economica! Per quanto riguarda la piscina di Portagem, diventa molto popolare in estate. L'ingresso è gratuito, ed è il luogo perfetto per fuggire dal caldo alenteiano: sdraiati sull’ erba, all'ombra di alberi molto alti, accanto ad acqua molto fresca... non è il piano perfetto?

Portagem village, Marvão
Portagem village, Marvão
Portagem, 7330 Marvão, Portugal

La vista da Portagem è fantastica: si può vedere la cittadella di Marvão, adagiata sulla cima della collina, potente, inespugnabile. Sopra il fiume, subito dopo la piscina, c'è un ponte in pietra romana e una vecchia strada proveniente da una torre vicina. Perché si trovano qui?

La storia di Portagem

La risposta si trova nel nome stesso del luogo. Portagem significa "pedaggio" in portoghese. Nel XIV secolo, il re portoghese decise di costruire qui un controllo doganale. Per questo motivo, distrusse gli altri ponti e ne costruì uno nuovo nell'attuale Portagem (pedaggio!). Accanto ad esso, eresse una torre, dove i viaggiatori dovevano fare il pagamento per poter attraversare il ponte.

© Sara Rodríguez Romo
© Sara Rodríguez Romo

Divenne essenziale nel 1492 quando i Re Cattolici decisero di bandire il popolo ebraico dalla Spagna. Molti si trasferirono nel paese più vicino, il Portogallo. Erano così tanti che si dovettero creare alcuni campi profughi per accoglierli. Naturalmente, dovettero pagare una grande quantità di denaro per ottenere l'accesso. Purtroppo per loro, quattro anni dopo, nel 1496, il re portoghese sposò la figlia dei Re Cattolici. Una delle condizioni del matrimonio era che anche lui doveva espellere il popolo ebraico. Così, il re li bandì anche dal Portogallo. La maggior parte di loro partì per il nord della Grecia, specialmente per Salonicco. Lì, il sultano ottomano li accolse a braccia aperte. Non poteva credere che i regni iberici sarebbero stati così ingenui da espellere cittadini così preziosi!

Il ponte e la leggenda dietro la sua costruzione

Il ponte è stato costruito come un gigantesco LEGO, mettendo insieme pietre provenienti dalla vicina città romana di Ammaia. Lo costruirono così velocemente che nel tentativo di spiegarlo nacquero alcune leggende. La più tradizionale dice che un uomo aveva fatto una scommessa con il diavolo. Diceva che sarebbe stato in grado di costruire un ponte sul fiume Sever nel giro di una settimana, ma quando il tempo passò, al ponte mancava una pietra. Il diavolo disse che non era abbastanza buono e che il pover'uomo doveva dargli la sua anima. La tradizione dice che questa pietra manca ancora, ma onestamente non sono riuscito a trovare il presunto buco.

© Sara Rodríguez Romo
© Sara Rodríguez Romo

Un percorso di trekking popolare

Oggi, l'unico ricordo della presenza ebraica a Portagem è una lapide sulla torre stessa, dedicata alla loro memoria. Il sentiero che hanno seguito è diventato un percorso di trekking molto frequentato. Va vicino al fiume, in direzione della Spagna. La passeggiata è facile e i paesaggi circostanti sono sorprendenti. Castagni, querce e sugheri vi daranno ombra lungo il percorso. Gli unici suoni che sentirete saranno l'acqua che scorre, il canto degli uccelli e, forse, i passi degli ebrei banditi, che partirono per il loro esodo…


Ti è piaciuta la mia storia?

Prenota la sua esperienza locale ! Attualmente solo per €32/p.* (€40)

Con la tua esclusiva guida itinari, rivivi la mia incredibile storia di viaggio in Portogallo.

E godi appieno di:

  • Una piscina naturale di fiume, rinfrescante per il corpo, nutriente per la mente
  • La gastronomia dell'Alentejo, con sorprese locali che stuzzicheranno il vostro appetito
  • ... e molto di più!
Scoprila subito

* prezzo a persona, basato su una prenotazione per 2 persone

Lo scrittore

Sara Rodriguez Romo

Sara Rodriguez Romo

Vivo tra Salamanca, in Spagna, e Marvão, in Portogallo. Viaggiatrice appassionata, ho visitato oltre 30 paesi in quattro continenti. Attualmente sto facendo un dottorato di ricerca in mitologia greca e lavoro con i cavalli, facendo passeggiate nella natura.

Altre storie di viaggio