© Photo by Ilia Afanasieff, the best landscape photographer of Qazaqstan (QazPhoto 2016 and 2018), @Ilia_Almaty_Photographer +77017668113
© Photo by Ilia Afanasieff, the best landscape photographer of Qazaqstan (QazPhoto 2016 and 2018), @Ilia_Almaty_Photographer +77017668113

Gocce rigeneranti della primavera Tamshaly nel Kazakistan occidentale

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La Primavera di Tamshaly è conosciuta come una delle perle del Kazakistan occidentale. Si trova nella parte centro-settentrionale della penisola di Mangyshlak e ad est della città di Fort Shevchenko. Nel bel mezzo di paesaggi, troverete un canyon che conduce al luogo a forma di conchiglia con le gocce rigeneranti della primavera di Tamshaly.

Che cos'è la primavera di Tamshaly?

La Primavera di Tamshaly è un luogo significativo. È noto per la sua piccola cascata e per il lago di acqua dolce. La natura ha formato due sorgenti qui. L'acqua sporge da una piattaforma di pietra che sembra un'enorme cornice e poi scende in sottili ruscelli. Da un lato ci sono le scogliere, dall'altro una vasta valle che si estende nel Mar Caspio. L'acqua attraversa le rocce del canyon. La gente del posto ha chiamato il canyon e la sorgente in onore di questi sottili ruscelli che assomigliano alle gocce. Da qui il nome della zona - Tamshaly, che significa "gocce" in lingua kazaka. Gli abitanti del posto e i turisti amano rilassarsi qui, nascondendosi sotto il baldacchino di alberi, osservando le nuvole e gli uccelli. Il lago con l'acqua cristallina si trova alla base della gola. Forse, nei tempi antichi, la terra si è screpolata e l'acqua del sottosuolo si è infiltrata attraverso gli strati di terreno. Con il tempo, le acque sotterranee si sono esaurite e il fiume si è prosciugato, lasciando un piccolo lago ai piedi delle rocce.

Picture © Credits to drive2.ru / Andrey Karpushkin
Picture © Credits to drive2.ru / Andrey Karpushkin

Come raggiungere la primavera di Tamshaly?

Il Tamshaly Spring si trova a 35 chilometri dalla città di Fort-Shevchenko. In primo luogo, è possibile raggiungere la città di Aktau in aereo e poi guidare fino a Fort-Shevchenko in circa 2,5 ore e mezza. La Primavera di Tamshaly è una grande attrazione per chi è alla ricerca di un luogo romantico e commovente. Ma, coloro che stanno cercando di vedere l'attrazione misteriosa ma originale, dovrebbero recarsi in un villaggio di pescatori abbandonato di Karagan, a 3 km dalla Primavera di Tamshaly. Solo guardando questo posto, si può sentire la storia. Un tempo, questo luogo era una delle più importanti destinazioni del commercio marittimo.

Picture © Credits to livejournal.com / djonsmit
Picture © Credits to livejournal.com / djonsmit

La leggenda della Primavera di Tamshaly

C'era una volta, una bella ragazza di nome Meret viveva in questa regione. Era la moglie di un ricco, vecchio e malato turkmeno Khan. Poco dopo la sua morte e la costruzione di un Mazar in suo onore (in lingua kazaka, viene tradotto come cimitero). Al momento del lutto, l'estate era calda e arida. L'erba si è trasformata in polvere secca a causa dell'assenza di vento, la gente era stanca e assetata, e ha causato la morte di molti bollitori. Meret sapeva della presenza dell'acqua da qualche parte dietro la roccia e decise di tagliare un sentiero verso di essa, per salvare la popolazione locale. A parte la sua innegabile bellezza, Meret aveva un cuore coraggioso e una mente saggia. Ha ordinato ai padroni di trovare un modo per raggiungere la fonte dell'acqua. Gli artigiani hanno tagliato la strada per la sorgente e Meret ha salvato il suo popolo. Da allora, nella steppa arida, le rigeneranti gocce della Primavera di Tamshaly incontrano gli ospiti che vengono a vedere la loro bellezza.

Tamshaly Spring in West Kazakhstan
Tamshaly Spring in West Kazakhstan

Lo scrittore

Nazerke Makhanova

Nazerke Makhanova

Ciao, sono Nazerke dal Kazakistan. Ho viaggiato in 15 paesi, ho vissuto in Malesia e in Spagna, attualmente mi trovo nella mia città natale, Nur-Sultan, e mi piacerebbe accompagnarvi in un viaggio avventuroso attraverso il Kazakistan. Siete pronti? Andiamo!

Altre storie di viaggio