© istockphoto/Kaipungyai
© istockphoto/Kaipungyai

Songkhla: una tranquilla località balneare nel sud della Thailandia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Il turismo balneare in Thailandia è un cliché. Il paese riceve oltre 30 milioni di turisti stranieri all'anno, e la maggior parte di loro si dirigono dritti verso quella linea sottile dove il mare incontra la terraferma. E' circa la meta' della popolazione. Si potrebbe supporre che le uniche aree della costa tailandese non ancora interamente coperte da solide linee di hotel resort sono rocce non sviluppate da qualche parte nella giungla. Per fortuna, questo è completamente sbagliato. I turisti sono animali da allevamento, vanno tutti dove vanno tutti gli altri, strofinando le spalle al resto dei loro parenti sulle stesse piccole chiazze di sabbia e lasciando la maggior parte del paese intatta. Non mancano le tranquille cittadine di mare in Thailandia; alcune di esse possono essere troppo industriali o prive di una buona spiaggia, ma la maggior parte di esse sono invitanti e vale la pena di rimanere almeno per un giorno. Una di queste città è Songkhla nell'estremo sud, vicino al confine malese. Pur non offrendo troppe attrazioni impressionanti, è una sosta piacevole e tranquilla.

© istockphoto/sanya thalaengkham
© istockphoto/sanya thalaengkham

Città del Leone

Songkhla è stata fondata nel XVII secolo da Dato Mogol, un persiano musulmano, come sultanato di Singora - letteralmente, "una città di leoni". La città si trova tra il mare e una serie di colline carsiche; queste ultime sembrano assomigliare a leoni dei primi abitanti. O forse era solo un po' di fantasia. Comunque, Dato Mogol non è stato il primo ad utilizzare questo punto strategico. Secondo gli archeologi, c'era un centro commerciale ben sviluppato in questa zona fin dal X secolo d.C. Il passato musulmano e la vicinanza della Malesia hanno portato alla presenza tangibile dell'Islam, ma l'etica locale e le leggi civili sono ancora tailandesi; un costume da bagno non dovrebbe scioccare nessuno. L'influenza malese, tuttavia, si fa sentire in altri modi. L'etnia locale, Yawi, ha una cucina propria, molto simile a quella malese e che imita solo leggermente quella thailandese. Aspettatevi dolci e piccanti curry di cocco e molti roti (focaccia fritta).

Cosa fare a Songkhla

Prima di tutto, ci sono il mare e il sole classici. Samila Beach si trova proprio in città - un lungo tratto di sabbia che ospita una statua di Mae Thorani. Questa versione thailandese del Boddhisattva Vasundhara appare ad un occhio occidentale come una tipica sirena, del tipo che si trova in bronzo su ogni spiaggia del mondo.

© istockphoto/gritwattanapruek
© istockphoto/gritwattanapruek

Son On Beach non è lontano e ha una pineta accanto. Ce ne sono molti altri. In città, alcuni templi buddisti sono prevedibilmente pacifici e meritano una visita. Wat Khlang è il principale e probabilmente il più interessante di loro. Per un altro tocco di buddismo, combinato con una buona vista aerea, salire sulla collina Tang Kuan Hill. Se ti senti pigro (e Songkhla è calda, inducendo pigrizia anche negli escursionisti di tutta la vita), sali su un cavo. La moschea principale di Songkhla è nuova, ma sembra abbastanza impressionante da essere considerata una vista. Si può anche visitare un lago vicino, coperto da intricati modelli di trappole per pesci (una delizia di sagome e texture per i fotografi), o autentici villaggi di pescatori Yawi. Ko Yo Island appena fuori dalla costa è un centro di tessitura.

© istockphoto/martinhosmart
© istockphoto/martinhosmart

Praticità

Songkhla può essere fuori dalla rete turistica principale, ma ha molti alberghi, sia urbani che in stile bungalow. Sono disponibili anche alcune ville in affitto, a breve o a lungo termine. A differenza di altre località turistiche, Songkhla è una città autosufficiente, quindi la scelta del cibo non è limitata ai ristoranti turistici. Ristoranti locali e bancarelle di strada cucinare, friggere e grigliare una varietà di piatti - cucina malese, tailandese e cinese. Probabilmente la migliore opzione di cena è il pesce appena pescato alla griglia e servito dalle bancarelle che si aprono di fronte a Samila Beach dopo il tramonto. Il trasporto è facile. Autobus diretti collegano Songkhla con Bangkok (un lungo viaggio), così come con la maggior parte delle città intermedie. Anche i minivan corrono regolarmente a Hat Yai. Si potrebbe arrivare su un autobus notturno da Bangkok ed essere in Malesia a mezzogiorno, ma sarebbe un peccato. E' una città bella e tranquilla, in cui vale la pena fermarsi per almeno un paio di giorni.

Songkhla, South Thailand
Songkhla, South Thailand
Songkhla, Mueang Songkhla District, Songkhla, Thailand

Lo scrittore

Mark Levitin

Mark Levitin

Sono Mark, un fotografo professionista di viaggi, un nomade digitale. Negli ultimi quattro anni sono stato in Indonesia; ogni anno trascorro circa sei mesi e l'altra metà dell'anno in viaggio verso l'Asia. Prima di allora, ho trascorso quattro anni in Thailandia, esplorando il paese da ogni punto di vista.

Altre storie di viaggio