Street Art e Street Food A Napoli

5 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Un tour alternativo di Napoli alla ricerca di arte e cibo di strada!

Come si suol dire Napoli è "pizza, sole, mandolino e... arte di strada". Sì, avete letto correttamente! Napoli è rinomata in tutto il mondo per il suo folclore unico, ma la città sta gradualmente diventando anche un luogo ideale per gli amanti dell'arte di strada. Che si tratti di graffiti, murales o stencil, Napoli sta esplorando nuovi modi per colorare le sue pareti e dar loro nuova vita. Questo vi entusiasma ancora più della pizza? E se vi portassi in giro per Napoli alla ricerca della migliore arte di strada e del cibo di strada più delizioso? Sicuramente non ve ne pentireste, ve lo prometto!

San Gennaro di Jorit Agoch + pizza fritta alla Pizzeria De' Figliole

All'angolo tra via San Biagio dei Librai e via Duomo si trova un San Gennaro alto 15 metri che guarda in lontananza. Quest'opera di Jorit Agoch è diventata forse uno dei murales più fotografati della città. San Gennaro è il protettore di Napoli, la cui cappella si trova nel vicino Duomo. I due contenitori in basso a destra simboleggiano il "miracolo di San Gennaro", un rituale che si svolge tre volte all'anno: se durante la processione il sangue contenuto nell’ampolla si liquefa significa che tutto andrà bene durante l’anno e non ci sarà da preoccuparsi; tuttavia, si ritiene che se questo non accade e il sangue non diventa fluido accadrà qualcosa di brutto. Probabilmente troverete molte immagini di questo santo nei dintorni di Napoli e questo perché la sua figura è così profondamente amata dai napoletani che è diventata una sorta di icona, non solo in senso religioso ma anche nel senso più "pop" del termine.

Sicuramente il Duomo è da visitare, ma vi consiglio di prendere via Vicaria Vecchia (quella a sinistra del murales) e proseguire dritto fino a trovare la Pizzeria De' Figliole (via Giudecca Vecchia, 39) per una meritata e super calorica delizia: la pizza fritta, tipico street food napoletano che non troverete facilmente fuori Napoli. Come posso descriverlo? La sua definizione è auto-esplicativa: prendete in mano un’estremità della pizza e posizionatela sopra l'altra metà pizza, come a formare una mezzaluna. Sigillatela e friggetela. Ci prendiamo una pizza fritta?: per me, ragazza del sud Italia, queste parole sono come ricevere una lettera d'amore.

Alla Pizzeria De' Figliole assaggerete una delle migliori pizze fritte che avrete mai mangiato. Il posto è modesto, a buon mercato e il personale molto accogliente. Se siete in cerca di una esperienza grassa definitiva provate la pizza "completa": mozzarella, ricotta, salame, salsa di pomodoro, pepe e ciccioli, o cicoli in napoletano, pezzetti di carne di maiale grassa. Lo so, suona come una bomba calorica, e in effetti lo è, ma fidatevi di me, ne varrà la pena. Sei a Napoli, quindi stai andando a prendere peso in ogni caso, non c'è via di fuga.

Pizzeria De' Figliole
Pizzeria De' Figliole
Via Giudecca Vecchia, 39, 80139 Napoli NA, Italia

Madonna con la pistola di Banksy + frittatina da Di Matteo

Siamo ora nel centro storico di Napoli in piazza Girolamini. Questa zona, oltre ad essere una delle più tradizionali e tipiche di Napoli, custodisce anche un gioiello dell'arte di strada: la Madonna con la pistola di Banksy, unica opera del grande artista di strada in Italia. A causa della sua importanza, questo stencil è stato al centro di varie petizioni per la sua protezione. Senza entrare nei dettagli, infine, la Madonna è stata "ingabbiata" in una cornice di legno completa di una targhetta che porta il nome di "protettrice".

A mio parere la cornice ha in qualche modo modificato la bellezza dell'opera d'arte e ha sicuramente reso difficile fotografla a causa del vetro della finestra. Tuttavia, la cornice ha anche reso il tutto più interessante. C’è una targa dove si legge: "Opera di Banksy. Custodita dalla Pizzeria Dal Presidente e da Agostino Il pazzo per rendere Napoli unica". La Pizzeria Dal Presidente è la famosa pizzeria nelle vicinanze, mentre il secondo è un personaggio folcloristico conosciuto negli anni '70 per la sua moto personalizzata e le sue dispute contro la polizia. Attualmente l’opera è preservata dall'adiacente negozio di antiquariato. Uno stencil del ribelle artista di strada Bansky, protetto da una pizzeria e da un antiquario? Questo genere di cose può accadere solo a Napoli, una città pazzesca capace di "napoletanizzare" tutto e di renderlo unico.

Il piatto bizzarro:

In via Tribunali 94, a pochi passi dalla Madonna, c'è uno dei miei posti preferiti da sempre. La pizzeria Di Matteo che è quotidianamente aggredita da persone bramose della loro frittatina. La frittatina è un piccolo pezzo di paradiso al prezzo ragionevole di 1,50 euro. Originariamente la frittatina era composta dagli avanzi del pasto domenicale, soprattutto da pasta, ragù e altre cose come piselli e formaggi. Oggi la ricetta è quasi la stessa, ma la frittatina è diventata più una delizia che un vero e proprio riciclo del pasto avanzato. Ecco come si prepara: si lessano e si scolano i bucatini (un tipo di pasta), si rompono le uova in una ciotola e si aggiungono gli ingredienti desiderati, poi si mettono i bucatini in una padella, si aggiunge il composto di uova e la si frigge (sì, a Napoli si frigge come se non ci fosse un domani). La mia terribile descrizione della preparazione non può corrispondere alla felicità che vivrete nel mangiarla, quindi fidatevi di me, andate da Di Matteo e chiedete una (o più) frittatine.

Pizzeria Di Matteo
Pizzeria Di Matteo
Via dei Tribunali, 94, 80138 Napoli NA, Italia

Murale di BLU + "angioletti alla nutella" a Starita

Grandi uomini rossi e verdi si profilano in modo inquietante sulla facciata dell'ex ospedale statale per i criminali malati di mente (oggi noto come ex-OPG). L'enorme murale di BLU sfrutta la struttura dell'edificio (la finestra diventa bocca, il muro braccio) per ritrarre i sentimenti e la disperazione dei prigionieri. Oggi l'edificio è stato occupato dal collettivo di studenti Ex-OPG 'Je so Pazzo' che sta facendo del suo meglio per organizzare eventi e iniziative per la società civile al fine di incoraggiare la cittadinanza attiva e creare più spazio per i giovani.

Una passeggiata di 10 minuti separa l'ex Opg dalla Pizzeria Starita, una delle più famose di Napoli. La pizza di Starita è la Montanara (pizza fritta ricoperta di salsa marinara e poi cotta in fretta) che consiglio vivamente. Tuttavia, se avete un debole per i dolci dovreste sicuramente provare gli angioletti alla nutella, pasta della pizza a forma di angeli coperti di nutella e fritti. Gli angioletti di Starita sono i migliori della città, da non perdere perché sono una delle ricette più famose di Napoli. Inoltre, non si può davvero dire di no alla nutella in qualsiasi forma e occasione durante la vostra vacanza, così facendo dovrete dire "non oggi" alla vostra dieta e preparare le arterie a riempirsi di grasso gioioso.

Pizzeria Starita, Naples
Pizzeria Starita, Naples
Via Materdei, 27, 80136 Napoli NA, Italia

Il tour è finito (per ora) ma se volete saperne di più e scoprire altre opere d'arte di strada a Napoli visitate l’account instagram Napoli Street Art per una mappa dettagliata delle opere d'arte presenti in città! Infine, ecco un video per aiutarvi ad entrare nell’ottica! E ricordate, andare in giro alla ricerca di ispirazione street art prende un sacco di energia... quindi avrete bisogno di fare il pieno di calorie per aiutarvi a continuare!


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Sara Anna Iannone

Sara Anna Iannone

Sono Sara Anna, appassionata di avventura, avida lettrice e appassionata di viaggi. Vi lascio esplorare e innamorarvi della mia amata Campania, l'Italia, un luogo intrigante e bellissimo.

Altre storie di viaggio