© wikimedia.commons/ Renessaince
© wikimedia.commons/ Renessaince

Le 5 stazioni più pittoresche della metropolitana di Minsk

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Non riesco a immaginare la vita a Minsk senza la metropolitana. Non solo mi permette di raggiungere qualsiasi stazione in meno di 45 minuti, ma mi salva anche dal maltempo. La metropolitana è asciutta in autunno, calda in inverno e fresca in estate. Non è troppo profondo e non ci sono stazioni in superficie. La prima linea è stata aperta nel 1984. La maggior parte delle stazioni hanno lo stesso aspetto sovietico, ma ognuna ha le sue caratteristiche uniche. Per farvi risparmiare tempo, ho selezionato le cinque stazioni più pittoresche della metropolitana di Minsk. Fino al 2019 era proibito scattare foto nelle stazioni: la metropolitana era considerata un oggetto strategico. Dopo che il divieto è stato revocato, siete liberi di sparare alle stazioni e nei vagoni per uso privato. Per le riprese fotografiche o video professionali, è comunque necessario ottenere l'autorizzazione dalla direzione della metropolitana. La mia richiesta personale: non abbagliare gli autisti e fare attenzione quando si prendono i selfie vicino alle rotaie.

Armata Rossa su Frunzenskaya - 1990

Partiamo dall'unica stazione della linea rossa. In URSS, la maggior parte dei nomi geografici sono stati dati dopo i politici sovietici, rivoluzionari e veterani di guerra. Frunze è stato membro della RSDLP e ha partecipato attivamente alle rivoluzioni russe. Dopo l'ascesa al potere dei bolscevichi, era alla guida delle truppe filo-rivoluzionarie dell'Armata Rossa nelle principali battaglie della guerra civile russa. Le sue statue di bronzo su un cavallo con una pistola sembrano molto drammatiche. Suggerimento per la visita: se volete vedere un po 'mort monumentale arte sovietica, prendere una scala mobile sotto la statua di bronzo di madre e figlio, uscita della metropolitana, e vedrete ancora più epico murale. Siate consapevoli, tuttavia, sarà necessario pagare di nuovo per entrare in stazione.

© instagram/Minskmetro
© instagram/Minskmetro

Lavoratori sul campo della Płošča Yakuba Kołasa - 1984

Yakub Kolas è il secondo poeta nazionale della Bielorussia dopo Yanka Kupala. Insolitamente giallastra, questa stazione ha le più belle decorazioni sui suoi pilastri. Kolas significa testa di grano. Il poeta ha usato questo soprannome per mostrare quanto sia vicino alla gente. Ogni pilastro raffigura scene di vita rurale - lavorazione del terreno, raccolta, celebrazione della "Kupalle" decorata con ornamenti di testa di grano. Trova la trama che ti piace di più o combinare una serie di diversi pilastri in un unico telaio.

© instagram/Minskmetro
© instagram/Minskmetro

Palla sovietica sulla stazione di Płošča Lenina - 1984

L'unica cosa alla stazione per attirare la vostra attenzione è un pilastro con un'enorme palla con il logo dell'URSS. L'immagine di falce e martello è illuminata dall'interno e può entrare in una combinazione piuttosto strana con gli annunci pubblicitari sui televisori su entrambi i lati. Questa stazione si trova vicino al campus dell'Università statale bielorussa e alla stazione centrale, quindi può essere molto affollata anche al di fuori delle tipiche ore di punta. Se si sale la scalinata verso la Piazza dell'Indipendenza, si trova un grande busto di Lenin. Si dice che dopo aver strofinato il naso di Lenin, continuerai a tornare a Minsk. Dall'altro lato, c'è un monumento alle vittime della sparatoria di Kurlowski del 1905. Con tutto il dovuto rispetto, sembra un portale per la malavita e può essere un grande sfondo per un costume di Halloween.

© instagram/alexanderbreivik
© instagram/alexanderbreivik
Płošča Lenina metro station, Minsk
Płošča Lenina metro station, Minsk
Минск, Беларусь

Pera gigante su Hrušaŭka - 2012

Hrušaŭka è stato lanciato 28 anni dopo la precedente stazione dell'Institut Kultury. Si può facilmente notare la differenza nell'approccio degli architetti. La stazione non è un capolavoro, è una galleria d'arte. Sulla piattaforma e all'ingresso ci sono piccole statue e immagini. Il momento clou non è troppo difficile da trovare. Hrušaŭka prende il nome dal quartiere circostante, che prende il nome da un villaggio situato qui all'inizio del XX secolo. Il villaggio era famoso per i suoi alberi di hruša. Se non avete ancora indovinato la traduzione, controllate l'immagine qui sotto.

© instagram/east_underground
© instagram/east_underground

Cielo notturno stellato di Piatroŭščyna - 2012

Non c'è molto da dire su questa stazione. E' semplicemente il piu' popolare. I bielorussi che vengono nella capitale per la prima volta visitano appositamente questa lontana stazione. Sembra di essere in un planetario molto lungo e che i treni potrebbero effettivamente portarti su un altro pianeta.

© instagram/Minskmetro
© instagram/Minskmetro

Per vedere tutte le stazioni, è necessario pagare per un ingresso. È possibile acquistare uno zheton (token) o utilizzare una carta di credito senza contatto o un telefono con tecnologia NFC. Non c'è posto per ricaricare il telefono in metropolitana, quindi fatelo ricaricare completamente o portate con voi una banca elettrica. Non dimenticare che le porte della stazione si aprono alle 5:30 del mattino e chiudono alle 0:40 in punto. E, naturalmente, "Please, mind the closing doors" quando si controllano le cinque stazioni più pittoresche della metropolitana di Minsk.


Lo scrittore

Ivan Makarov

Ivan Makarov

Pryvitanne, sono Ivan. Ti piacerebbe esplorare la Bielorussia sconosciuta con me? Ho vissuto in altri paesi per un po' di tempo, e ora sono tornato per aiutare la mia patria a mostrare il meglio di sé condividendo con voi storie personali e divertenti.

Altre storie di viaggio