© Nicolas Casula
© Nicolas Casula

L'anima artistica di Bruxelles attraverso il trasporto pubblico

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

L'evoluzione e lo sviluppo di Bruxelles sono stati strettamente legati al lancio e alla diffusione dei suoi sistemi di trasporto pubblico. A titolo personale, devo dire che le metropolitane e i tram fanno parte della mia vita a Bruxelles da quando sono arrivato in città da giovane studente universitario. A dire il vero, per molto tempo le ho viste solo come un mezzo per spostarsi in città. Solo di recente mi sono reso conto che il trasporto pubblico a Bruxelles potrebbe essere tanto piacevole quanto utile se solo ci prendessimo un po' di tempo per sederci ad ammirare le opere d'arte nascoste in alcune stazioni. Attenzione! Alcune linee di tram e metropolitana sono affollate all'ora di punta, quindi cercate di evitare la fascia oraria 7.00 - 9.00 e le 16.00 - 19.00.

I trasporti pubblici a Bruxelles, un po' di storia

E sono sicuro che migliaia di persone prima di me hanno provato la stessa cosa. La prima linea della metropolitana è stata inaugurata nel 1976, anche se già nel 1965 era in funzione la metropolitana (la metropolitana). La tramvia è ancora più antica di questa, considerando che il primo sistema trainato da cavalli risale al 1869! In realtà è negli anni '30 che il sistema tranviario ha iniziato a funzionare come lo conosciamo oggi. E, oltre a questo, molti lavoratori e pendolari prendono anche il treno per andare da una parte all'altra della città. Con la gente del posto sempre più sensibile ai problemi di inquinamento, le automobili vengono sostituite da biciclette (elettriche) e dai trasporti pubblici. Quindi, direi che il futuro sembra decisamente luminoso per il trasporto pubblico!

Stazioni della metropolitana da visitare

Oggi, alcune stazioni della metropolitana di Bruxelles sono famose per i capolavori degli artisti belgi (arte moderna e contemporanea) che ospitano, che si tratti di fotografie, affreschi, statue o pezzi di ferro. Vi consiglio di passare un po' di tempo a Belgica (la "stazione polare"), Jardin Botanique, Porte de Hal, Clemenceau, Delacroix, Gare de l'Ouest o Simonis.

Botanique metro station, Brussels
Botanique metro station, Brussels
Botanique, 1000 Bruxelles, Belgique
Belgica metro station, Brussels
Belgica metro station, Brussels
Belgica, 1080 Jette, Belgique
© Nicolas Casula
© Nicolas Casula
© Nicolas Casula
© Nicolas Casula

Maelbeek, un luogo della memoria

A Maelbeek, la stazione della metropolitana di Bruxelles devastata dagli attentati terroristici del marzo 2016, opera inaugurata nel luglio 2016 e realizzata dall'artista Benoît Van Innis, raffigura un ulivo che simboleggia l'albero della pace in molte culture. Diciassette anni prima, l'artista aveva già realizzato dei ritratti in questa stessa stazione: ritratti che ora simboleggiano per noi, vittime degli attentati.

Maelbeek metro station, Brussels
Maelbeek metro station, Brussels
Maelbeek, 1000 Bruxelles, Belgique
 © Nicolas Casula
© Nicolas Casula

Stazioni ferroviarie

Che siano di grande importanza o più piccole, anche le stazioni ferroviarie svolgono un ruolo cruciale nella vita dei cittadini di Bruxelles. Non sono un campo di espressione artistica come alcune stazioni della metropolitana, ma valgono una deviazione.

Le principali stazioni ferroviarie

Bruxelles-Midi, ad esempio, ad Anderlecht, è uno straordinario mix di vecchio e nuovo, un luogo dove moderno e antico convivono. Infatti, hub internazionale di collegamento tra Parigi, Londra e Lille, la stazione di Bruxelles-Midi vede ogni giorno migliaia di viaggiatori e pendolari che scendono dai treni Thalys ed Eurostar per lavorare o visitare la capitale d'Europa. Accanto alla parte moderna della stazione, recentemente ristrutturata (destinata al traffico internazionale), c'è la vecchia tratta per i collegamenti interni belgi, dove vi sentirete come negli anni '60. Un'altra stazione che non può mancare è la Stazione Centrale. Situata nel cuore della città, a pochi passi dal Grand-Place altamente turistico in un unico sito, e dal Mont des Arts, il centro culturale, è IL punto d'incontro che attraverserete. La sua architettura art déco merita un'occhiata, così come le sue profonde piattaforme sotterranee.

Gare de Bruxelles-Midi, Brussels
Gare de Bruxelles-Midi, Brussels
Avenue Fonsny 47B, 1060 Brussel, Belgique
Gare de Bruxelles-Central, Brussels
Gare de Bruxelles-Central, Brussels
Bruxelles-Central, Carrefour de l'Europe, 1000 Bruxelles, Belgique
 © Nicolas Casula
© Nicolas Casula

Sentirsi come un locale: le piccole stazioni ferroviarie di Bruxelles

Queste stazioni sono ampiamente utilizzate dalla gente del posto, siano essi lavoratori o studenti, per spostarsi da una parte all'altra della città. I funzionari europei accedono al quartiere europeo attraverso le stazioni ferroviarie di Schumann o di Lussemburgo. Un altro esempio: molti studenti ULB o VUB si recano al campus di Solbosch o Plaine attraverso la stazione ferroviaria di Etterbeek.

Schuman station, Brussels
Schuman station, Brussels
1000 Bruxelles, Belgique

Bruxelles e i suoi tram

Bruxelles non esisterebbe senza i suoi tram. Il sistema tranviario è uno dei più grandi al mondo e vi porta ai confini della città, dal centro alla periferia. Alcune linee meritano di essere ricordate perché passano attraverso le principali attrazioni della città. È il caso delle linee 92 e 94 che portano al Parco di Bruxelles, al Palazzo Reale, al Museo delle Belle Arti, per esempio. La linea 51 vi porta all'Heysel, dove potete vedere e visitare l'Atomium. Infine, la linea 44 collega la famosa stazione di Montgomery con il comune di Tervueren nelle Fiandre, costeggiando il parco Woluwé e attraversando la Forêt de Soignes.

Due musei per imparare tutto su tram e treni

Museo del trasporto urbano

Anche se suona un po' turistico (e lo è in realtà), una bella attività da fare, da soli o con la famiglia (ma non con i bambini), è prendere il tram turistico di Bruxelles al Museo del Trasporto Urbano di Bruxelles. Ci si siederà in un tram degli anni '30. Si tratta di un viaggio di 4 ore che vi condurrà attraverso i più famosi luoghi art nouveau e art déco della capitale.

Museum of Urban Transport, Brussels
Museum of Urban Transport, Brussels
Musée du Tram, 1150 Woluwe-Saint-Pierre, Belgique
© Nicolas Casula
© Nicolas Casula

Il mondo dei treni, un museo ferroviario

Un altro grande museo è il Mondo dei treni, un museo ferroviario. Si trova negli edifici conservati della stazione ferroviaria di Schaarbeek e in un nuovo capannone costruito a nord. È davvero bello e piuttosto interessante per chiunque sia interessato ai treni e alla loro storia, così come per i bambini curiosi. Ci ho trascorso 2 ore con la mia famiglia, e si può anche rimanere più a lungo. Il posto ha un sacco di vecchi treni, alcuni dei quali si può anche "cavalcare". L'accesso è comodo (proprio accanto alla stazione di Schaerbeek) e il biglietto d'ingresso è conveniente.

Train World Railway Museum, Brussels
Train World Railway Museum, Brussels
Place Princesse Elisabeth 5, 1030 Bruxelles, Belgium
© Nicolas Casula
© Nicolas Casula

Città interessanti legate a questa storia


Ti è piaciuta la mia storia?

Prenota la sua esperienza locale ! Attualmente solo per €56/p.* (€70)

Con la tua esclusiva guida itinari, rivivi la mia incredibile storia di viaggio in Belgio.

E godi appieno di:

  • La scoperta del lato "divertente" dei viaggi intraurbani, una vera e propria esperienza bruxellese
  • La possibilità di rivivere, attraverso l'arte e all'aria aperta, parti della storia belga
  • Un drink in uno dei posti più trendy della capitale belga
  • ... e molto di più!
Scoprila subito

* prezzo a persona, basato su una prenotazione per 2 persone

Lo scrittore

Nicolas Casula

Nicolas Casula

I got the travel virus when taking a 5-months travel break a few years ago. I believe that every place, every area is worth unveiling. Beauty lies everywhere.

Altre storie di viaggio