Cover picture credits ©: Kike_Fernandez
Cover picture credits ©: Kike_Fernandez

La Cittadella di Pamplona - la fortezza più imponente della Spagna

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La Cittadella di Pamplona è enorme, così grande che non può essere pienamente apprezzata da terra nel modo in cui può dal cielo. Per questo motivo, non ho approfittato di questo spazio verde storico quando sono venuto a Pamplona per la prima volta e ho invece optato per La Taconera, che è probabilmente il parco più bello di Pamplona. Ho comunque iniziato a venire qui per fare jogging, mentre mi allenavo per la vicina mezza maratona conosciuta come La Behobia. La Cittadella non solo vanta il più grande spazio verde di Pamplona, ma trova anche il modo di avere molteplici altri usi.

Foto: www.lasprovincias.es (Vista a volo d'uccello della Cittadella)

Oltre ad essere un luogo popolare per il jogging, la Cittadella è anche un luogo dove la gente del posto gioca a calcio, dove gli amici fanno pic-nic, dove si svolgono concerti all'aperto e dove fuochi d'artificio illuminano il cielo notturno durante le feste di San Fermin. In particolare, in questa zona si trova la fortezza più imponente della Spagna, un enorme forte stellato, ricco di storia, risalente al 1500.

Perché è stata costruita la Cittadella

Pamplona ha visto la sua giusta dose di guerre nel corso degli anni a causa della sua posizione, essendo così vicino al confine francese. Sotto il re Filippo II, la costruzione della fortezza iniziò nel 1549 e fu progettata da italiani, Giovan Giacomo Paleari e Vespasiano Gonzaga per difendere Pamplona da eventuali invasioni. E 'stato costruito come un forte stellare pentagonale collegato al resto delle mura della città.

Foto: rmbarricarte (La zona del fossato della Cittadella)

Originariamente, la costruzione di nuovi edifici al di fuori di quelle mura era vietata. Durante la prima guerra mondiale, tuttavia, era ovvio che i forti di questo tipo non erano più rilevanti in guerra e così nel 1915, l'esercito ha permesso che alcune parti della cittadella e le mura della città per essere distrutta per assistere l'espansione della città. Anche il divieto di costruzione oltre le mura della città è stato revocato. Il grande resto del forte stellato continuò tuttavia ad essere utilizzato dai militari spagnoli fino al 1964. Infatti, durante la guerra civile spagnola (1936-1939), i fascisti qui giustiziarono i repubblicani dalla Puerta del Socorro; vi sono stati ricordati un monolito e una lapide.

Foto: Jorab (Monolito che rende omaggio alle persone giustiziate in questa Cittadella, dal regime fascista, durante la guerra civile spagnola)

La Cittadella oggi

Se fate una passeggiata attraverso la Cittadella oggi, troverete fossati, cannoni, posti di guardia, vecchi ponti e archi di pietra lì tra l'erba. Tecnicamente, ci sono due parchi in questo grande spazio verde: il Parque de la Ciudadela che si trova all'interno del forte e il Parque de la Vuelta del Castillo, che è la zona più grande che lo circonda. All'interno del forte, ho avuto la fortuna di vedere concerti dal vivo e sono stato ad una serie di grandi sessioni di jazz dal vivo qui nelle notti a caso, mentre nello spazio verde fuori dalle mura ho giocato partite di calcio, andato a fare jogging a tarda notte e si sedette sull'erba la sera per guardare l'epico spettacolo pirotecnico che si svolge qui ogni notte della festa di San Fermin.

Foto: surogati (lo spettacolo pirotecnico di San Fermín)

È un luogo rinfrescante che separa il centro storico dalla moderna zona residenziale di Iturrama. Ma per me la Cittadella è sempre il luogo dove mi sono allenato duramente per mesi, correndo lungo quei sentieri sotto il cielo notturno e spesso schivando pipistrelli che scendevano dagli alberi.

"Chiunque sia stato a Pamplona abbastanza a lungo, in un modo o nell'altro, farà dei ricordi nella Cittadella".


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Adam L. Maloney

Adam L. Maloney

Adam è un londinese che ha viaggiato in oltre 20 paesi europei e ha vissuto per diversi anni sia in Portogallo che in Spagna. Adam ama esplorare quartieri intriganti e incontrare la gente del posto.

Altre storie di viaggio