©IStock/mizoula
©IStock/mizoula

Il Museo Ghibli, per l'amore per l'animazione

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Sono giunto a credere che i migliori narratori sono quelli che non perdono mai il loro infantile senso di meraviglia per il mondo che li circonda. Uno dei migliori studi di animazione al mondo, Studio Ghibli, dà vita a tante storie meravigliose in una rivisitazione creativa del mondo che ci circonda. È per questo motivo che i film dello Studio Ghibli sono parte integrante e nostalgica dell'infanzia di molte persone. Il Ghibli Museum di Mitaka, in Giappone, è quindi un'occasione straordinaria per vedere la fonte di ispirazione per molti di questi film! Non scrivere questo museo come una trappola per turisti; è tutto tranne che questo! Questo è un museo che crede che l'arte non solo deve essere vista ma anche vissuta. Questo è un museo che permette, o addirittura incoraggia i visitatori a perdersi nei loro pensieri, sogni ad occhi aperti e fantasie. Il Museo Ghibli è, in sostanza, un'espressione d'amore per l'animazione, le persone e la vita.

Ghibli Museum, Tokyo
Ghibli Museum, Tokyo
1-chōme-1-83 Shimorenjaku, Mitaka, Tōkyō-to 181-0013, Japan

Pianificazione della visita

©Shermine Kwok
©Shermine Kwok

Questa filosofia del direttore esecutivo del museo, Hayao Miyazaki, è evidente attraverso la progettazione, la disposizione e l'organizzazione del luogo. Invece di vendere aggressivamente biglietti di massa a orde di fan ghibli, i biglietti per il museo si limitano a mantenere un'atmosfera intima all'interno del museo. Offre ai visitatori la possibilità di esaminare a lungo la collezione, di riflettere e di perdersi nei loro pensieri. Le tariffe d'ingresso sono anche relativamente accessibili, data la popolarità del luogo. I biglietti per il museo sono disponibili con 1-3 mesi di anticipo, a seconda della modalità di acquisto. Possono essere acquistati online sulla pagina di biglietteria del loro sito web o presso Lawsons Combini in tutto il Giappone. Si noti che l'ingresso al museo è rigorosamente su prenotazione e i biglietti non possono essere acquistati in loco. Mi ci sono voluti due tentativi per ottenere i biglietti, e consiglio vivamente ai visitatori di pianificare in anticipo per evitare delusioni.

©flickr/ Christoph Rupprecht
©flickr/ Christoph Rupprecht

Si noti inoltre che la fotografia e la videografia non sono consentite all'interno dei locali del museo, in linea con la visione del regista di far sì che il visitatore si immerga completamente nel museo. È tuttavia consentito nel giardino sul tetto e all'esterno dell'edificio del museo. C'è una bellissima statua di un robot Laputa sul tetto. Se vieni al caffè Straw Hat nel museo, puoi anche fotografare il bel cibo a tema.

L'esperienza del Museo Ghibli

© istock/kuremo
© istock/kuremo

Dopo aver ottenuto i biglietti, l'accesso al museo è dalla stazione di Mitaka. Dalla stazione di Mitaka, è possibile raggiungere il museo a piedi o con l'autobus Ghibli. Riceverai il tuo bel biglietto d'ingresso, realizzato con una striscia di pellicola che potrai vedere tenendola in luce. Si tratta di un ottimo souvenir segnalibro dopo la vostra visita! Tieni questo biglietto al sicuro perché ti dà diritto alla proiezione di un esclusivo cortometraggio dello Studio Ghibli nel Teatro Saturn del museo. Poi, lasciatevi alle spalle le vostre inibizioni e entrate nel mondo dello Studio Ghibli del surrealismo steampunk e del simbolismo mistico.

©Shermine Kwok
©Shermine Kwok

Potete aspettarvi di saperne di più sul processo di produzione cinematografica e di animazione. La Sala Centrale è il principale punto di partenza per la maggior parte dei visitatori e presenta un labirinto di scale a chiocciola e di ingressi segreti ai diversi piani. Ti sentirai come un bambino che sale e scende per esplorare l'edificio. Un punto culminante sarebbe The Cat Bus dal film My Neighbour Totoro. I bambini fino a 12 anni hanno il privilegio esclusivo di salire a bordo dell'autobus! Poi, entra in una serie di stanze che sfidano la solita disposizione di un museo. Piuttosto che sistemare ordinatamente ogni manufatto al suo posto per la visione, queste stanze rappresentano il laboratorio del regista, congelato nel tempo. È un momento intimo che il regista condivide con noi, mentre ci facciamo strada attraverso i suoi schizzi, giocattoli e libri sparsi per tutta la stanza.

© Flickr/ nakashi
© Flickr/ nakashi

Ci sono anche alcune mostre dedicate a spiegare il processo di animazione. Siate pronti ad essere attoniti al livello di dettaglio in ogni scena di ogni film. L'unico inconveniente è che la maggior parte delle spiegazioni della mostra sono solo in giapponese. Ma poiché la filosofia del museo è quella di liberare la mente e lasciare che la fantasia prenda il sopravvento, questo non costituisce un grosso ostacolo alla fruizione del museo.

Il bar con cappello di paglia e negozio di souvenir

©Shermine Kwok
©Shermine Kwok

All'esterno dell'edificio principale del museo si trova il Straw Hat Cafe. Anche se sembra esserci una fila perpetua per entrare nel caffè, vale la pena aspettare. Il cibo qui è biologico, familiare e gustoso. Ho sorseggiato latte biologico e miele da una tazza a tema ghibli. Era cremoso, caldo, spumoso e dolcemente confortevole in una tazza. Ho anche provato la più deliziosa crema di pasta con pollo e funghi. Purtroppo, la loro famosa torta di fragole era esaurita quando l'ho visitata, ma i dolci che ho provato - pan di spagna al cioccolato con croccante di noci e torta al formaggio con fette di pesca, erano anche un finale dolce perfetto per il mio pasto.

©Shermine Kwok
©Shermine Kwok
Straw Hat Cafe, Tokyo
Straw Hat Cafe, Tokyo
Japan, 〒181-0013 Tōkyō-to, Mitaka, Shimorenjaku, 1-chōme−1−83 三鷹の森ジブリ美術館内

Dopo un buon pasto, è tempo di shopping di souvenir! Metti le mani sulle adorabili merci Ghibli, alcune delle quali sono in esclusiva per il museo. E dopo tutto questo, quando si lascia il Museo Ghibli alla fine della giornata, è nella speranza di essere stati ispirati dalla visione e dalla filosofia dello Studio Ghibli, e arricchiti da un ritrovato amore per l'animazione, il cinema e l'arte.

©Needpix.com/John Breslin
©Needpix.com/John Breslin

Lo scrittore

Shermine Kwok

Shermine Kwok

Ciao, sono Shermine originaria del piccolo paese del sud-est asiatico di Singapore. Ho vissuto a Singapore, Nuova Zelanda e Giappone, e attualmente vivo a Bruxelles, in Belgio. A Itinari, voglio condividere con voi le storie del mio amato paese Singapore, ma anche del bellissimo Giappone, un luogo di cui conservo molti bei ricordi. Scopriamo insieme la mia parte di Asia.

Altre storie di viaggio