La linea GoldenPass: in viaggio tra il lago e le montagne

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Attraversate le montagne e godeteVi la vista mozzafiato del Lago Lemano e delle Alpi, comodamente seduti su un treno con arredi della Belle Époque? Mangiare fonduta di formaggio in uno chalet delle Alpi svizzere o fare shopping nelle boutique alla moda di Gstaad? Shopping a Ginevra, paesaggi mozzafiato e molto altro ancora

Probabilmente meno conosciuta del "Glacier Express", la linea GoldenPass merita sicuramente di essere visitata. Dal 1901 i viaggiatori possono fare un viaggio di ritorno - meglio in una giornata intera - da Montreux, sulle rive del lago Lemano, all'affascinante città alpina di Zweisimmen. Dopo aver lasciato Montreux (398 m), i treni salgono fino a Les Avants (1.000 m) e poi si snodano tra le valli dei villaggi alpini di Montbovon (763 m), Château-d'Oex (958 m), Saanen (985 m), Gstaad (1.050 m) e Zweisimmen (947 m). Attraverso i 63 km di salita/discesa con numerose chiamate, potrete godere delle Alpi e di panorami mozzafiato.

Partenza: Montreux

Montreux è un posto incantevole sulle rive del lago Lemano (chiamato anche Léman). Gli edifici tradizionali svizzeri e gli hotel di lusso fanno di Montreux il luogo ideale per visitare la Riviera svizzera. Ogni anno a Montreux si svolgono eventi di fama internazionale, come il Montreux Jazz Festival e il Mercatino di Natale di Montreux. Circondata dalle Alpi francesi e svizzere, Montreux affascinò l'imperatrice Elisabetta (Sissi) d'Austria e d'Ungheria, Igor Stravinski, Charlie Chaplin, Freddie Mercury e molti altri.

Montreux Christmas Market
Montreux Christmas Market
Quai de la Rouvenaz, 1820 Montreux, Suisse
Montreux Jazz Festival
Montreux Jazz Festival
2m2c / Avenue Claude Nobs 5, 1820 Montreux, Switzerland

Pochi minuti dopo aver lasciato Montreux, una splendida vista da cartolina da sopra il lago Lemano e le montagne vi farà innamorare di questo viaggio. Si può anche scendere dal treno per osservare il panorama fantastico o esplorare le montagne circostanti al proprio ritmo. Poi, il verde brillante (in estate) o campi bianchi scintillanti (in inverno) delle terre interne immergere il viaggiatore nella splendida natura alpina. Per godere di più la natura o per gli sport invernali, si può salire di nuovo sul treno. Perché non avere una fonduta di formaggio?

Più tardi, Gstaad è il paradiso degli acquirenti e dei viaggiatori di lusso. Diverse boutique di alta gamma e hotel di lusso suggeriscono l'atmosfera emozionante ed esclusiva di questa destinazione alpina. Intorno al villaggio, si può godere di 200 km di piste da sci. Gstaad Palace, un hotel leader del mondo, che si trova sopra il villaggio, rende questa destinazione alpina inimitabile.

Gstaad Promenade
Gstaad Promenade
Promenade, 3780 Gstaad, Suisse

Ultima chiamata Zweisimmen

Zweisimmen è un grazioso villaggio in mezzo alle Alpi. Per i viaggiatori che desiderano spostarsi ulteriormente nella Svizzera centrale, Interlaken e Berna sono raggiungibili in meno di due ore di treno.

La linea GoldenPass offre numerosi servizi giornalieri con treni ordinari e con treni Panoramici e Classici. Il tragitto da Montreux a Zweisimmen dura circa due ore. Per sfruttare al meglio la vostra esperienza, i pullman panoramici sono in parte trasparenti: il viaggiatore può veramente immergersi nella natura. Le carrozze classiche sono state ristrutturate come i lussuosi treni della Belle Époque. Vi sentirete come un viaggiatore dell'alta società del 20 ° secolo! Siete pregati di notare che il GoldenPass Classic non funziona tutto l'anno.

Scoprite altre storie sui treni svizzeri sul treno Vigezzina - Centovalli.


Lo scrittore

Marie-Madeleine & Giuseppe Renauld

Marie-Madeleine & Giuseppe Renauld

Marie-Madeleine e Giuseppe sono una coppia che vive a Ginevra, Svizzera. Sono entrambi appassionati di viaggi, storia, culture e cucina tradizionale. Condividono storie su Bruxelles e il sud del Belgio, così come la valle italiana del Monte Bianco e dintorni.

Altre storie di viaggio