Il monastero di Ostrog - il santuario ortodosso più visitato d'Europa

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Il monastero di Ostrog è il luogo religioso più importante del Montenegro, costruito nel 1665. È dedicato a San Basilio di Ostrog (Sveti Vasilije Ostroški), che è stato sepolto qui, e le cui reliquie sono considerati per guarire miracolosamente. Anche se è un monastero ortodosso, è un luogo dove le persone di tutte le religioni sono accolte e ospitate. Solo durante i mesi estivi, il monastero ospita più di 100.000 visitatori, il che rende Ostrog il santuario ortodosso più visitato, non solo in Montenegro e nei Balcani, ma anche in Europa.

Situato vicino alla strada principale che collega Podgorica e Nikšić, il monastero di Ostrog è stato costruito in un luogo molto insolito - contro una roccia quasi verticale. Il monastero si affaccia sulla pianura di Bjelopavlići e dalla strada principale sembra una vera meraviglia architettonica. Prende il nome da Ostroška greda, la scogliera all'interno della quale si trova il monastero.

La fondazione del monastero e la vita di San Basilio

San Basilio di Ostrog (Sveti Vasilije Ostroški) era il vescovo metropolita dell'Erzegovina nel monastero di Tvrdoš. Nella prima metà del XVII secolo, quando gli ottomani distrussero il monastero, si trasferì da Trebinje (Bosnia-Erzegovina) a Nikšić (Montenegro) - dove cercava un posto per costruire un monastero. Una piccola chiesa si trovava nel luogo dove ora si trova il monastero di Ostrog, e probabilmente questo ha ispirato Vasilije a restaurare l'oggetto trovato, ad acquistare altri terreni e a collegarli tra loro.

San Basilio fu coinvolto personalmente nella costruzione delle chiese. Ha dedicato tutta la sua vita alla fede ortodossa, e ha influenzato i suoi seguaci a lottare per la conservazione dell'ortodossia. Morì nel 1671, e fu glorificato pochi anni dopo. Il suo corpo, pur essendo stato più volte spostato, è oggi custodito nella parte alta del monastero. Si ritiene che pregare per il proprio corpo possa guarire i problemi di salute e diminuire le difficoltà nella propria vita. C'è un numero incredibile di testimonianze documentate e di pellegrini che affermano di essere guariti dopo aver visitato questo monastero e pregato San Basilio.

Principali siti da visitare

Il monastero ha due parti - superiore e inferiore. Il più impressionante è il Monastero Superiore. È frastagliata in un'ammaccatura naturale di una grotta, che si chiude con la facciata bianca del monastero insieme ad un campanile prominente, e quindi, vista da lontano, appare diversa da qualsiasi altra cosa vista prima. Ci sono due chiese rupestri situate in alto nella roccia: la Chiesa della Presentazione dove sono conservate le reliquie miracolose di San Basilio, e la Chiesa della Santa Croce - dipinta con affreschi realizzati dal maestro serbo Radul. Questi affreschi Radul dipinti direttamente sulle pareti della grotta, e sono ancora molto ben conservati.

Il monastero inferiore è costruito su un terreno pianeggiante. Qui ci sono la Chiesa della Santissima Trinità e la residenza dei monaci con dormitori per i pellegrini. La tradizione vuole che i pellegrini camminino a piedi nudi dal monastero inferiore a quello superiore: è una passeggiata di 3 km, e prima di entrare nella Chiesa della Presentazione fanno una donazione di vestiti, coperte o saponi ai monaci.

Quando visitare?

Ostrog è raggiungibile quasi ogni giorno, poiché le escursioni sono organizzate su base giornaliera, da Podgorica, Nikšić e dalle città sulla costa. Un giorno speciale per Ostrog è il 12 maggio, giorno in cui il monastero commemora San Basilio. Secondo il calendario ortodosso (giuliano), San Basilio è morto il 29 aprile, che è il 12 maggio secondo il calendario gregoriano. In questa data, il monastero ospita migliaia di pellegrini che provengono dai paesi vicini e dall'estero.

Nel corso della storia, per i montenegrini, il monastero di Ostrog è stato sempre il luogo centrale per preservare la fede ortodossa e proteggere la loro identità nazionale. È un luogo dove si può sentire la pace interiore e pregare per i propri cari. Il monastero è onorato da tutti, e difficilmente troverete una famiglia in Montenegro che non ha una caratteristica di Ostrog nella loro casa. Il grande rispetto per San Basilio ha fatto di questo monastero il santuario ortodosso più visitato d'Europa, e il luogo di pellegrinaggio più popolare del Montenegro.


Lo scrittore

Katarina Kalicanin

Katarina Kalicanin

Io sono Katarina e il paese che conosco di più è sicuramente il mio: Montenegro. Escursionista attiva costantemente in contatto con la natura, sono ansioso di presentare il mio paese al mondo.

Altre storie di viaggio