Cover picture © Credit to: istock/ xalanx
Cover picture © Credit to: istock/ xalanx

Ochiul Beiului, il lago che non si congela mai sui Monti Anina

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

E se ti dicessi che c'è un lago cristallino nelle montagne dell'Anina che non gela mai? Si potrebbe pensare che sto raccontando una specie di storia mitica, ma i fatti non potrebbero essere più reali. Ochiul Beiului è un lago blu presente nel Parco Naturale Cheile Nerei-Beuşniţa, da non perdere. Una volta che lo vedrete, nel sud-ovest della Romania, vi invoglierà a rimanere il più possibile nelle sue vicinanze.

Ochiul Beiului Lake, Anina Mountains
Ochiul Beiului Lake, Anina Mountains
Lacul Ochiul Beiului, Romania

Il lago Ochiul Beiului, per quanto bello, è anche un gioiello nascosto della Romania. Non molti sanno della sua esistenza, e quelli che lo conoscono, mantengono il silenzio. Questo rende il lago un posto speciale perché è ancora selvaggio e mai sovrappopolato. Arrivandoci vi sentirete liberi e grati di poterne testimoniare la bellezza. Ci sono un paio di sentieri escursionistici che portano al lago, uno dei più brevi (della durata di un'ora), è adatto anche a famiglie con bambini.

Picture © Credit to: wikipedia/ Cheilenereinfo
Picture © Credit to: wikipedia/ Cheilenereinfo

Perché il lago non congela mai?

Forse vi chiederete perché il lago non congela mai. Beh, lasciate che ve lo spieghi. La sorgente del lago è una sorgente sottomarina, che aiuta a mantenere costante la temperatura dell'acqua. Ciò significa che, per quanto freddo possa esserci all’esterno, la temperatura dell'acqua non raggiunge mai i livelli di congelamento. La sorgente fluente e la scarsa profondità del lago (solo 3,6 metri di profondità) sono i fattori che rendono possibile il non congelamento del lago.

Picture © Credit to: istock/ Adrian Catalin Lazar
Picture © Credit to: istock/ Adrian Catalin Lazar

Sono sicura che questo lago ha già catturato la vostra attenzione, ma aspettate di vedere il suo speciale colore, un blu-chiaro. Il colore blu deriva dalla luce solare che si riflette sui sedimenti calcarei presenti nell'acqua e dalla concentrazione di anidride carbonica nel lago.

Picture © Credit to: istock/ ConstantinHurghea
Picture © Credit to: istock/ ConstantinHurghea

Da dove proviene il nome?

Il colore del lago e la sua capacità di non gelare mai non sono le uniche caratteristiche memorabili. Anche il nome del lago ha una storia interessante e triste allo stesso tempo. Tradotto in inglese, "Ochiul Beiului" significa "l'occhio di Bey". Bey è il nome di un leader turco. Si narra che il figlio di Bey dagli occhi azzurri, si fosse innamorato della figlia di un pastore. Suo padre non era d'accordo con la sua scelta e uccise la ragazza. Il ragazzo corse nel bosco e riempì tutta una cavità della foresta con le sue lacrime. Queste lacrime riflettevano il colore dei suoi occhi e sono le stesse che empiono presumibilmente l'odierno lago Ochiul Beiului.

Cosa fare nella zona?

Ci sono molte opzioni di attività nella regione del lago. Oltre a fare il bagno in estate, il lago Ochiul Beiului si trova vicino alle cascate da non perdere. Bigăr Waterfall, una bellezza unica nel suo genere a Caraş-Severin non è lontana nemmeno in auto. Ci sono anche cascate più vicine lungo il fiume Bei, facili da trovare. Le persone si radunano intorno al lago per meditare, si tuffano sott'acqua per vedere le trote che nuotano e visitano il lago come parte di una più grande escursione escursionistica. Per gli escursionisti più esperti, Ochiul Beiului è una delle prime tappe del loro più lungo percorso escursionistico attraverso il Parco Nazionale Cheile Nerei-Beuşniţa.

Picture © Credit to: wikipedia/ Mary03101983
Picture © Credit to: wikipedia/ Mary03101983

Dopo aver esplorato il lago e la foresta circostante, dirigetevi verso un laghetto privato dove si allevano trote. Ce n'è uno ad una distanza di 3 km dal lago, ed è dove gli escursionisti di solito parcheggiano le loro auto. I gestori dei laghetti offrono ai visitatori trote appena cucinate con polenta e aglio ad un costo molto contenuto.

Nuotate con le trote, meditate o tuffatevi sott'acqua nel lago dei Monti Anina che non si congela mai. Partite con i vostri amici e la vostra famiglia in un indimenticabile viaggio su strada verso uno dei laghi più belli della Romania. Posso assicurarvi che vi divertirete moltissimo.

Picture © Credit to: wikipedia/ Giuseppe Milo
Picture © Credit to: wikipedia/ Giuseppe Milo

Lo scrittore

Iulia Condrea

Iulia Condrea

Ciao! Mi chiamo Iulia e vengo dalla Romania. Come insegnante, cerco di esplorare un nuovo paese in un modo che mi permetta di condividere la sua bellezza con gli altri, una volta tornato. Mi considero un narratore e desidero condurvi in un viaggio virtuale attraverso la Romania, per farvi scoprire i suoi tesori nascosti.

Altre storie di viaggio