Cover picture © Credits to iStock/frimufilms
Cover picture © Credits to iStock/frimufilms

Il parco più antico della Moldavia

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

I parchi sono di solito uno dei luoghi più popolari in qualsiasi paese che attirano molti turisti. Lì possono rilassarsi, bere una tazza di tè, caffè o limonata e godersi il tempo trascorso nel paese inesplorato. Oggi, ci sono molti parchi in Moldova e soprattutto a Chisinau, ma il più antico, che è stato creato all'inizio del XIX secolo, è il Parco pubblico di Stefan cel Mare, comunemente noto come Parco Pushkin o solo il Parco Centrale. E 'stato chiamato così dopo il grande sovrano della Moldavia - Stefan il Grande. Ci sono stati anche i tempi in cui era chiamato il Giardino di Alessandro, in onore dell'imperatore Alessandro II.

Picture © Credits to iStock/verve231
Picture © Credits to iStock/verve231

Un monumento all'arte del giardinaggio paesaggistico

Il Parco Pubblico di Stefan cel Mare è il parco più antico della città e, in realtà, in Moldavia. Essendo un monumento dell'arte paesaggistica del XIX secolo, è considerato il più curato e curato della capitale. Questo giardino pubblico è stato ricostruito più volte ed è attualmente protetto dallo stato della Moldova. Il Parco ha ricevuto molta attenzione e nel 1884 è stato costruito il monumento dedicato ad Alexander Pushkin, opera dell'architetto Opekushin. Nel 1923 fu sviluppato il progetto di costruire il monumento a Stefan cel Mare. Nel 1928, il monumento fu eretto dall'architetto Alexander Plamadeala. Trent'anni dopo è stato aperto il "Vicolo dei Classici". Attualmente, ci sono molte sculture di brillanti figure culturali moldave, così come busti di poeti e scrittori rumeni, che attirano molti turisti che vogliono avvicinarsi alle tradizioni, alla cultura e all'arte moldavi.

Picture © Credits to iStock/ShevchenkoAndrey
Picture © Credits to iStock/ShevchenkoAndrey

Uno dei primi monumenti dedicati ad Alexander Pushkin

Mentre Alexander Pushkin era in esilio in Moldavia, il Giardino Pubblico era il suo luogo preferito per rilassarsi e trovare l'ispirazione. Per questo motivo, dopo l'inizio del XIX secolo, questo parco ha ricevuto molta attenzione. Nel 1884 fu costruito il monumento di Alexander Pushkin, opera dell'architetto Opekushin. Questo monumento è il più antico del Parco, essendo anche uno dei primi monumenti dedicati a Pushkin. La creazione della scultura è stata un po' difficile. I professori della palestra di Chisinau volevano erigere un monumento nella loro palestra, ma non avevano abbastanza soldi. Tuttavia, con l'aiuto del Ministero degli Affari Interni della Moldova, hanno raccolto circa 1.000 rubli d'oro! Alla fine, fu proposto di collocare il monumento nel Parco Centrale, che era molto caro al poeta. Al tempo della regalità in Russia, in un primo tempo fu installato in una delle strade laterali del Giardino, ma nel 1954, fu spostato al centro del Parco. Oggi, la scultura decora ancora oggi il Parco Pubblico, e molte persone ogni anno portano i fiori a Pushkin per onorare la sua creazione e il suo enorme contributo alla letteratura mondiale.

Picture © Credits to iStock/iggyLee
Picture © Credits to iStock/iggyLee

Viottoli in tutto il giardino

Nel 1958 è stato inaugurato il complesso scultoreo del Parco Stefan cel Mare, denominato Vicolo dei Classici. Inizialmente, c'erano 12 busti di personaggi famosi, ma, dopo la caduta dell'URSS, apparve il 13°. Il busto aggiuntivo apparve in onore dell'artista le cui creazioni non furono accolte con favore durante il periodo sovietico. In pratica, lo stesso è accaduto con le sculture di poeti e scrittori rumeni. Il Vicolo va dall'ingresso del Parco e prosegue fino alla via Stefan cel Mare. La linea dei personaggi culturali famosi si muove in linea retta, e i busti di bronzo sono posti su entrambi i lati del viale. Attualmente, ci sono 25 busti installati nel Vicolo. Inoltre, il Vicolo dei Classici non era l'unico. Nel 1964 è stato aperto il Vicolo dell'Amicizia. In vari momenti, gli alberi sono stati piantati in questo Vicolo, dagli eroi della Grande Guerra Patriottica e dagli astronauti. Anche Yuri Gagarin ha piantato l'acero nel Central Park! Purtroppo, purtroppo, non tutti ora si ricordano e sanno di questo Vicolo. Gli alberi e le tracce sono stati rimossi durante il periodo post-sovietico. Al giorno d'oggi, è solo il Vicolo degli alberi belli e vari. Tuttavia, è ancora possibile vedere la bella natura e sentire diversi profumi nel giardino. Oggi, i vicoli sono il luogo di sosta preferito dai cittadini e dagli ospiti della capitale, dove si godono il bel tempo in primavera e in estate, e ammirano le foglie autunnali che si coprono dolcemente di neve soffice quando arriva l'inverno.

Picture © Credits to iStock/ShevchenkoAndrey
Picture © Credits to iStock/ShevchenkoAndrey

Esprimi un desiderio e torna nel nostro splendido Giardino!

Ogni ospite del nostro Central Park può esprimere un desiderio anche vicino ai leoni che si trovano nel Giardino. Ci sono due sculture, e potrebbero realizzare il tuo sogno più segreto. Dicono che si dovrebbe toccare la testa di un leone e pensare alla cosa più ricercata - i leoni cercheranno di soddisfare il vostro desiderio. Inoltre, non dimenticate di gettare la moneta nella fontana, che si trova al centro di questo splendido Parco. Naturalmente, vi riporterà a Chisinau per godervi appieno il tempo trascorso nel parco più antico della Moldavia!

Stefan cel Mare Park, Chisinau
Stefan cel Mare Park, Chisinau

Lo scrittore

Vladlena Martus

Vladlena Martus

Mi chiamo Vladlena e sono originario della Moldova. Attualmente ho sede a San Pietroburgo, dove studio giornalismo. Amo scrivere, viaggiare e scattare foto, cercando di godermi la vita il più possibile!

Altre storie di viaggio