La storia del Partenone, in piedi ancora 2.500 anni!

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Sono abbastanza sicuro che se avete mai visitato la città di Atene o no, avete sicuramente sentito parlare di Partenone e l'Akropoli greca. Tuttavia, non avete mai avuto la possibilità di immergervi e conoscere l'impressionante storia nascosta dietro questi maestosi edifici architettonici.

Athens and its Acropolis
Athens and its Acropolis
Athènes 104 32, Grèce

La mia recente visita al Partenone con alcuni amici stranieri ai quali ho dovuto spiegare la storia della famosa Akropoli, mi ha ispirato a scrivere questo articolo. Vedendo i loro volti impressionati e ipnotizzati dall'immensa bellezza del Partenone, ho ritenuto che un tale articolo sarebbe stato probabilmente una questione di interesse per le persone che amano la Grecia e la sua tremenda storia.

Di conseguenza... qui andiamo, manteniamo la calma e continuiamo a leggere!

La storia del Partenone

Il Partenone è più di un vecchio edificio da visitare mentre si è ad Atene. Era un tempio originariamente dedicato alla dea Atena. E 'stato costruito nella metà del 5 ° secolo aC ed è considerato il culmine dello sviluppo dell'ordine dorico. Situato sulla collina più alta dell'Acropoli, che letteralmente significa "città alta" in greco, Partenone è detto di essere uno degli edifici occidentali più influenti e l'apoteosi dell'architettura greca. Sorprendentemente, gli antichi Ateniesi costruirono il Partenone in soli otto o nove anni, mentre la sua riparazione richiedeva un po' più di tempo.

Temple of Athena Parthenos
Temple of Athena Parthenos
Parthenonos, Athina 117 42, Grèce

Costruito oltre 2500 anni fa e diretto dallo statista ateniese Pericle, il Partenone è stato progettato dagli architetti Ictino e Callicrate sotto la supervisione dello scultore Fidia.

Architettura

Il Partenone incarna un numero straordinario di raffinatezze architettoniche; come detto sopra, il Partenone è un classico edificio in stile greco dorico, il che significa che le sue colonne hanno semplici capitelli, pozzi di colonna scanalati, e senza basi. Ci sono otto di queste colonne su entrambe le estremità dell'edificio e diciassette colonne che corrono lungo i suoi lati.

In realtà si calcola che se si potesse tracciare una linea retta dal centro di ogni colonna fino a oltre un miglio verso il cielo, le colonne si riunirebbero e si toccherebbero l'un l'altro.

La sua distruzione e il suo restauro

Il Partenone è stato scosso da terremoti, incendiato, saccheggiato per le sue sculture mozzafiato e sfigurato da sforzi di conservazione sbagliati.

"Gli Ateniesi erano in stato di shock, perché i Greci avevano una regola di guerra non scritta che hai sempre lasciato sacri gli spazi religiosi dei tuoi nemici. Non hai bruciato templi o qualsiasi recinto sacro. Ma i persiani vivevano secondo regole diverse, ed entrarono e bruciarono quello che noi chiamiamo il padre del Partenone, l'antico tempio ateniese".

Un progetto di restauro finanziato dal governo greco e dall'Unione europea è iniziato 34 anni fa, e archeologi, architetti, ingegneri civili e artigiani provenienti da tutto il mondo hanno cercato di raggiungere la Grecia con l'obiettivo non solo di imitare la lavorazione degli antichi greci, ma anche di ricrearla.

Una volta completato, il Partenone misurava un'altezza di 45 piedi e copriva uno spazio di 98 per 63 piedi. Oggi vediamo solo una parte di questo magnifico edificio per essere stato parzialmente distrutto nel 1687.

Durante la preparazione per il vostro prossimo viaggio ad Atene, assicuratevi di aggiungere il Partenone nella vostra lista di cose da vedere. Voglio dire... è un edificio che si è fermato negli ultimi 2.500 anni. Non è forse così impressionante?


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Chrisa Lepida

Chrisa Lepida

Mi chiamo Chrisa e vengo dalla Grecia. Come amante della natura, appassionato di sport invernali e ossessionato da Erasmus, scrivo sempre su questi argomenti.

Altre storie di viaggio