© istock/nedomacki
© istock/nedomacki

Il Natale ortodosso definitivo a Belgrado

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Il Natale è senza dubbio la festa più importante per tutti i cristiani, in tutto il mondo. Allo stesso tempo, è la festa più cara quando tutti noi sentiamo il calore e l'intimità di essere circondati dalla nostra famiglia. Mentre alcuni cristiani hanno celebrato il Natale due settimane fa, altri hanno la loro festa solo oggi, il 7 gennaio. I Balcani sono la regione migliore da visitare se si vuole capire come sia possibile celebrare il Natale ortodosso a gennaio. Non solo si può celebrare il Capodanno due volte, ma si può anche godere lo spirito natalizio per la seconda volta. Un'ultima celebrazione del Natale ortodosso a Belgrado, la capitale serba, vi farà immergere in alcune tradizioni dimenticate di questa preziosa festività.

Il mercato di Natale di Belgrado

© istock/poludziber
© istock/poludziber

Belgrado è un posto incredibile per sentire la magia del Natale ortodosso, anche se si arriva all'inizio di dicembre. Come in ogni altra città europea, questo periodo festivo è accompagnato dal mercato di Natale situato nella piazza principale di Belgrado (Trg Republike) e chiamato "Piazza del Cuore Aperto".

Natale ortodosso il 7 gennaio

© istock/sedmak
© istock/sedmak

Più di 200 milioni di cristiani ortodossi in tutto il mondo celebrano il Natale il 7 gennaio, grazie al suo allineamento con il calendario giuliano. Secondo i calcoli di questo calendario, che in realtà risale a prima di quello gregoriano, il 25 dicembre è segnato il 7 gennaio. Pertanto, il Natale ortodosso viene celebrato in quel giorno in molti Paesi - Russia, Bielorussia, Ucraina, Moldavia, Georgia, Armenia, Kazakistan, Israele, Egitto, Etiopia, Romania, Bulgaria, Montenegro, Macedonia, Bosnia ed Erzegovina, Serbia. La stessa regola vale per il Capodanno che si svolge il 13 gennaio.

Le tradizioni della vigilia di Natale

© istock/Creative-Family
© istock/Creative-Family

Il Natale tra i serbi viene celebrato in modo totalmente diverso dalle tradizioni dell'Europa occidentale. Innanzitutto non c'è euforia per i regali e per l'arredamento della casa, quindi non c'è stress e consumismo. Tuttavia, le tre domeniche prima di Natale sono dedicate ai bambini, poi alle mamme e poi ai papà, dove vengono legati e chiedono un riscatto simbolico per essere liberati.

© istock/radebg
© istock/radebg

Il Natale a Belgrado è probabilmente il più tradizionale che si possa immaginare. La celebrazione inizia la vigilia di Natale chiamata "Badnji dan" (dal nome di un ramo di quercia, una sorta di albero di Natale ortodosso, raccolto nella vicina foresta). In passato questo ramo veniva bruciato nelle case la sera della vigilia di Natale, ma oggi viene messo sul fuoco davanti alla più grande chiesa di Belgrado - il Tempio di Santa Sava. Questo evento è qualcosa di veramente unico e memorabile per chiunque abbia la possibilità di parteciparvi. Seguono le preghiere serali e la mensa di Natale che inizia a mezzanotte. Quindi, se a Belgrado in quei giorni non dovreste perdervi le meravigliose tradizioni della vigilia di Natale.

Cibo tradizionale sontuoso

© istock/Magdevski
© istock/Magdevski

I cristiani ortodossi iniziano i preparativi per il Natale sei settimane prima delle vacanze, entrando in un digiuno di 40 giorni (il che significa che carne, uova e latticini sono proibiti). Sacrificare il loro lato edonistico per un periodo di tempo così lungo si traduce in cibi tradizionali estremamente sontuosi consumati per il Natale. Nessuna festa può essere senza un maiale arrosto chiamato "pečenica". Un altro piatto fondamentale è la "česnica", un pane natalizio con una moneta nascosta all'interno. Come da tradizione, chi trova la moneta nella sua fetta sarà fortunato l'anno successivo.

Il posto dove essere a gennaio

© istock/nedomacki
© istock/nedomacki

Se vi state chiedendo quando è il momento migliore per visitare Belgrado e sentire la sua energia folle e contagiosa, dovreste prenotare i vostri biglietti tra il 31 dicembre e il 14 gennaio. In questo periodo tra due festeggiamenti di Capodanno, quando la maggior parte dell'Europa è mezza depressa, Belgrado diventa "il posto dove stare" con fuochi d'artificio, festeggiamenti e feste senza fine. Solo a metà strada, avrete la fortuna di vivere l'ultimo Natale ortodosso a Belgrado.

Republic Square, Belgrade
Republic Square, Belgrade
Church of Saint Sava, Belgrade
Church of Saint Sava, Belgrade
2a Krusedolska st., Belgrade, Serbia

Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Ljiljana Krejic

Ljiljana Krejic

Sono Ljiljana, della Bosnia-Erzegovina. Essendo un giornalista, non posso sfuggire a questa prospettiva quando viaggio. La mia missione è farvi esplorare l'ultima gemma ancora da scoprire in Europa.

Altre storie di viaggio