© iStock/xeni4ka
© iStock/xeni4ka

Il lago Titicaca, le isole galleggianti e la città sottomarina

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

A 3812 metri sul livello del mare, si trova un enorme lago navigabile, più alto di qualsiasi altro lago al mondo: il lago Titicaca, che si estende tra la Bolivia e il Perù.

Titicaca Lake, La Paz
Titicaca Lake, La Paz
Lake Titicaca

Copacabana città

Dalla parte boliviana, il punto di accesso alle principali attrazioni del lago è la città di Copacabana. Anche se la città serve più come un porto per raggiungere le attrazioni principali, ha un ottimo punto di vista chiamato Cerro Calvario.

Cerro Calvario de Copacabana
Cerro Calvario de Copacabana
Cerro El Calvario, Copacabana, Bolivia

Da Copacabana partono giornalmente le barche per le isole sacre del Lago Titicaca: l'Isla del Sol, l'Isla de la Luna e le Isole Galleggianti.

© iStock/SL_Photography
© iStock/SL_Photography

Le isole galleggianti

A circa 20 minuti di navigazione dalla città di Copacabana, si trova un tipo di isole completamente diverso. Questa volta, le isole non sono sacre o permanenti, ma sono fatte dall'uomo!

Floating Islands
Floating Islands

La tecnica utilizzata per costruire le isole risale a migliaia di anni fa, quando alcuni gruppi minoritari di immigrati provenienti dal nord, arrivarono sul lago. Non sono stati in grado di ottenere la propria terra, poiché la regione è stata dominata da popolazioni più significative. In quel momento, invece di arrendersi e lasciare il lago Titicaca, decisero di creare la loro proprietà al suo interno.

Le isole sono costituite da una pianta chiamata "totora". E' talmente resistente da essere stata utilizzata non solo per le isole, ma anche per le case e le barche dei popoli indigeni.

Oggi, queste isole esistono ancora oggi. Alcune di esse sono visitabili, ma altre sono ancora la casa di intere comunità e non quella turistica.

© Zoomalmapa/vanesa
© Zoomalmapa/vanesa

Immersione nel lago

Generazione dopo generazione, gli indigeni hanno condiviso la storia di una città perduta che giace sottomarina nel lago Titicaca. Naturalmente, la storia suonava come un mito puro per la maggior parte delle persone. Tuttavia, un giorno un gruppo di ricercatori ha scelto di crederci. Così, anni fa, Atahuallpa 2000 Expedition si tuffò nel lago per esplorarlo, con un team di 26 esploratori e ricercatori nazionali e stranieri, utilizzando l'alta tecnologia.

Sott'acqua hanno scoperto che la città perduta non era un mito; era reale! Un'enorme area cerimoniale, una strada lunga 700 metri, terrazze, muri e vari oggetti di ceramica, oro e altri materiali sono stati trovati come parti di una città situata sotto il lago Titicaca.

Dopo altri anni di esplorazioni e scoperte, è stata presa la decisione di costruire un museo sottomarino. Il museo, cofinanziato dal governo boliviano, dall'UNESCO e dall'Agenzia belga per la cooperazione allo sviluppo, avrà una sezione sulla riva e un'altra sotto l'acqua. L'apertura è prevista per il 2020.

© iStock/SL_Photography
© iStock/SL_Photography

Solo la vista dell'immenso lago e le montagne innevate che lo circondano fanno sì che una visita al lago Titicaca valga la pena di essere vissuta. In ogni caso, come se non bastasse, le comunità Quechua e Aymara accolgono i visitatori in entrambe le isole fatte dall'uomo con il loro stile di vita colorato e tradizionale. Infine, per mettere la ciliegina in cima, è un'area ricca di siti archeologici che conservano la storia di civiltà antiche e misteriose, ricche di miti e leggende che, in alcuni casi, finiscono per essere vere.


Lo scrittore

Vanesa Zegada

Vanesa Zegada

Sono Vanesa dalla Bolivia, e sono un vero amante del mio paese. Non smette mai di sorprendermi, anche se sono di qui. E' un paese ricco di diversità, tradizioni, luoghi interessanti, che voglio condividere con voi attraverso le mie storie di viaggio su itinari.

Altre storie di viaggio