Cover picture © Credit to:Iulia Condrea
Cover picture © Credit to:Iulia Condrea

Oggetti vistosi e preziosi nel Museo rumeno di Kitsch di Bucarest

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Hai mai sentito un detto: "Qual e' la spazzatura di un uomo e' il tesoro di un altro uomo"? Ho scoperto che è vero. Ognuno di noi è diverso, con stili e gusti diversi. Questo è il motivo per cui oggi si può trovare e comprare qualsiasi cosa sotto il sole. A Bucarest, la capitale della Romania, ciò che la maggior parte delle persone considera kitsch, è qualcosa di molto apprezzato in un museo nel centro della città. Il Museo Rumeno del Kitsch ospita oggetti vistosi del passato e del presente, attirando persone da tutto il mondo.

Romanian Kitsch Museum
Romanian Kitsch Museum
Covaci 6, Old Town (easy access from Soarelui street), 030167 Bucharest, Romania

Che cos'è il kitsch?

Dato che visitare un intero museo pieno di oggetti kitsch è diventato così popolare a Bucarest, ho deciso di scoprire cosa fa esattamente qualcosa di kitsch. Nel dizionario, il kitsch è descritto come "arte, design o un oggetto di scarso gusto". Qualcosa di kitsch è appiccicoso, non provocatorio e non è in grado di suscitare emozioni vere. Tuttavia, gli oggetti kitsch spesso trovano la loro strada nella maggior parte delle famiglie. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che questo tipo di oggetti sono un buon antipasto di conversazione e sono divertenti di cui parlare.

Picture © Credit to: Iulia Condrea
Picture © Credit to: Iulia Condrea

Il concetto di kitsch esiste dagli anni '20 e viene dalla Germania. Oggi, il kitsch è visto come qualcosa da evitare o è usato da alcuni come un modo per rebrand vecchi prodotti. In alcuni casi, apporre il kitsch sull'etichetta di un prodotto può a volte renderlo nuovamente popolare.

Il Museo del Kitsch

Gli oggetti kitsch hanno un fandom crescente, quindi non sorprende che qualcuno abbia portato il suo amore per il kitsch al livello successivo e abbia aperto un museo ad esso dedicato. Cristian Lica è il proprietario di questo museo privato, la cui selezione di kitsch è principalmente la sua collezione personale. Solo il 10-15 per cento circa degli oggetti esposti è stato donato al museo da cittadini rumeni.

Picture © Credit to: Iulia Condrea
Picture © Credit to: Iulia Condrea

Dal punto di vista di una persona nata e cresciuta in Romania, è stata una strana esperienza entrare in questo insolito museo. La ragione di questo potrebbe essere che diversi oggetti visti lì mi hanno ricordato la mia infanzia e gli oggetti che i miei nonni avevano in casa loro. Inutili gingilli di porcellana di cani, angeli e bambini che giocano, i tipi di cui i miei nonni erano cari, ora hanno la loro casa in questo museo.

Kitsch Rumeno

Ci sono molte cose da godere nel museo Kitsch, una delle attrazioni principali è un'intera camera da letto rumena della fine del XX secolo, piena di oggetti e decori kitsch. Il design è ripetitivo e troppo colorato, con più di un tappeto da parete. I fiori e i frutti di plastica sono posizionati strategicamente nella stanza, e c'è anche la biancheria intima che si asciuga su una stendibiancheria al centro dello spazio. Doilies e pesci di vetro sono gli ultimi ritocchi a questa stanza, che tanti rumeni hanno avuto in qualche momento della loro vita.

Picture © Credit to: Iulia Condrea
Picture © Credit to: Iulia Condrea

Se questa camera da letto kitsch non vi ha convinto a visitare questo divertente museo, allora siate certi di sapere che la collezione principale ha più di una suddivisione. Ci sono sezioni dedicate a Dracula; l'ultimo leader comunista rumeno, Ceauşescu; la moda gitana e molto altro ancora. C'è anche una sezione in cui è possibile creare il proprio kitsch e lasciarlo lì come parte della collezione. Anche il bagno urla kitsch, tutte le pareti sono firmate e hanno tutti i tipi di messaggi scritti su di esse. Il personale del museo incoraggia i visitatori a scrivere i propri appunti in bagno, dove possono ancora trovare spazio, gli scritti sono già traboccanti.

Picture © Credit to: Iulia Condrea
Picture © Credit to: Iulia Condrea

Memorabilia kitsch

È possibile che dopo aver visitato il Museo del Kitsch in tutta la sua gloria, alcuni di voi vorranno portare a casa con voi gli oggetti kitsch rumeni. Siate certi che ne troverete facilmente alcuni, specialmente nei negozi di articoli usati rumeni. Qui potrete scoprire gingilli e centrini che soddisferanno le vostre esigenze kitsch. Diventeranno sicuramente uno degli argomenti più discussi della vostra famiglia.

Picture © Credit to: Iulia Condrea
Picture © Credit to: Iulia Condrea

Nel caso del kitsch, la bellezza è nell'occhio di chi guarda. Per noi di apprezzare un oggetto, deve parlare con noi, e perché ognuno di noi è unico, le probabilità sono che tutti gli oggetti del mondo alla fine troveranno la loro casa per sempre con qualcuno che li gode. Tutti gli oggetti vistosi del museo sono appartenuti un tempo alle case della gente e sono stati amati da loro. Ora, hanno l'opportunità di essere nuovamente amati da coloro che entrano ai cancelli del museo. Forse ti piacerebbe essere una di quelle persone la prossima volta che visiti Bucarest. La preziosa collezione di kitsch rumeno vi aspetta per mostrarvi la sua unicità.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Iulia Condrea

Iulia Condrea

Ciao! Mi chiamo Iulia e vengo dalla Romania. Come insegnante, cerco di esplorare un nuovo paese in un modo che mi permetta di condividere la sua bellezza con gli altri, una volta tornato. Mi considero un narratore e desidero condurvi in un viaggio virtuale attraverso la Romania, per farvi scoprire i suoi tesori nascosti.

Altre storie di viaggio