© Mark Levitin
© Mark Levitin

Attrazioni uniche di Bima, Sumbawa Est

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La capitale nominale di Sumbawa orientale, la modesta città di Bima, è polverosa, semplice e noiosa. Ha una manciata di hotel in vari stadi di fatiscenza, nessuno dei quali è lussuoso o davvero confortevole. Ma non lasciate che questo vi scoraggi - Sumbawa Est, un territorio completamente fuori dal radar di qualsiasi turista straniero o nazionale (ad eccezione di pochi esploratori veramente maniacali), ha una serie di attrazioni naturali rare e belle, una cultura tribale immutata, e corse di cavalli tradizionali uniche per l'avvio.

Pulau Sangeang

© Mark Levitin
© Mark Levitin

Una piccola isola al largo della costa nord di Sumbawa, Pulau Sangeang è l'unico punto della zona visitato occasionalmente dagli stranieri - le crociere liveaboard da Bali a Komodo fanno spesso una breve sosta qui. Il motivo è un villaggio di fabbricanti di pinisi. I pinisi sono golette di legno a 2 o 3 piani, una volta imbarcazioni tradizionali dei Bugis (un'etnia indonesiana), oggi un sostituto favorevole per uno yacht di lusso - con un tocco etnico. Hanno un aspetto glorioso, come le leggendarie fregate dell'epoca della vela e del vento. Il villaggio è minuscolo, e il molo improvvisato è molto più piccolo di quelli del Sud Sulawesi, la patria dei Bugis, ma di solito ci sono uno o due pinisi in lavorazione. L'insediamento e il cantiere hanno anche un aspetto molto più rustico, particolarmente adatto alla fotografia. Coloro che sono più interessati alla natura selvaggia troveranno più piacere nello scalare il vulcano che forma essenzialmente l'isola - il picco Sangeang Api alto 1700 m. Il vulcano è molto attivo ed erutta regolarmente. Se si coincide con un'eruzione stromboliana, la vista dell'ejecta incandescente che sgorga dal cratere metterà in ombra anche i grandi panorami marini visibili dalla cima (che in questo caso sarà troppo pericoloso da raggiungere).

Sangeang Island, East Sumbawa
Sangeang Island, East Sumbawa
Sangeang Api, Sangiang, Wera, Bima, West Nusa Tenggara, Indonesia

Pulau Ular

© istock/richcarey
© istock/richcarey

Nessuno sa esattamente perché, ma un piccolo isolotto vicino alla costa di Sumbawa attira migliaia di serpenti di mare. Si può essere in grado di vedere alcuni di questi rettili dai colori vivaci che si crogiolano sulle rocce, ma il modo migliore per apprezzare la loro bellezza e il loro numero è andare sott'acqua: snorkeling o immersioni libere, poiché non sono disponibili attrezzature subacquee nelle vicinanze. Mentre la maggior parte dei serpenti di mare sono velenosi, le loro prede naturali sono piccoli pesci, e gli esseri umani di solito vengono ignorati. L'unico modo per raggiungere la Snake Island - Pulau Ular in indonesiano - è noleggiare una barca da uno dei villaggi di pescatori di Sumbawa, così sarai in compagnia di un esperto locale. Basta ascoltare i consigli del capitano e dovresti essere al sicuro. E questo tipo di evento naturale è troppo raro per essere perso volentieri.

Pulau Ular, East Sumbawa
Pulau Ular, East Sumbawa
Jl. Lintas Sape - Wera, Pai, Wera, Nusa Tenggara Bar. 84152, Indonesia

Plancton bioluminescente

© istock/Justin Bartels
© istock/Justin Bartels

Come se non bastasse, il mare in questa parte dell'Indonesia brilla spesso di notte con la luce blu del plancton bioluminescente. Non succede puntualmente, ma abbastanza spesso durante la stagione secca. Vieni in una notte senza luna per massimizzare le tue possibilità - apparentemente, i piccoli organismi luminosi non amano la competizione. Scegli una piccola isola o anche una parte non popolata della costa settentrionale di Sumbawa, accampati per una notte o due e tieni gli occhi aperti. Le scintille blu nell'acqua fanno apparire il mare come un cielo stellato mutevole che schiaccia di nuovo la sabbia vulcanica scura. Fotografare un bagliore così tenue richiede abilità e attrezzature professionali, ma nuotare in acque luminescenti, una figura umana circondata da un alone, non richiede altro che un po' di fortuna.

Uma Lengge e maen jaran

© Mark Levitin
© Mark Levitin

Il popolo indigeno della regione di Bima, conosciuto come Mbojo, ha le proprie usanze architettoniche. Ciò è espresso al meglio nel tradizionale granaio di riso Mbojo, uma lengge. L'edificio si erge su quattro palafitte che terminano con dischi di legno piatti - apparentemente, per evitare che i roditori si arrampichino più in alto. Poi c'è una piattaforma dove le donne del villaggio si siedono nel pomeriggio, tessendo e cucendo, e infine l'ultimo piano - una struttura triangolare che contiene l'essenza della vita, il riso. Il tetto è fatto di paglia. Uma lengge può essere visto in molti villaggi, ma la posizione migliore è un'attrazione turistica specificamente designata, un luogo dove un certo numero di granai di riso sono stati restaurati e messi insieme. Si chiama semplicemente "Uma Lengge" ed è indicato su Google Maps. Vi si organizzano frequentemente eventi culturali - danze popolari, spettacoli di arti marziali, raduni comunitari. Un altro interessante evento locale, di solito organizzato nella seconda metà della stagione secca (agosto-ottobre), è il maen jaran - corse di cavalli tradizionali di Sumbawa orientale. La caratteristica unica qui è che tutti i fantini sono adolescenti - nessun adulto è autorizzato a partecipare. I ragazzi cavalcano a pelo e senza staffe: pura abilità, nessun attrezzo. Questo è un evento rurale, non un grande sport, e non ci sono stadi o ippodromi. Gli spazi pianeggianti sono selezionati dagli abitanti dei villaggi, e il programma è annunciato solo nei giornali locali (se mai), quindi è quasi impossibile da trovare senza l'aiuto di un nativo Sumbawan.

Uma Lengge, East Sumbawa
Uma Lengge, East Sumbawa
Jl. Lintas Bima-Sape, Maria Utara, Wawo, Bima, Nusa Tenggara Bar. 84119, Indonesia

Lo scrittore

Mark Levitin

Mark Levitin

Sono Mark, un fotografo professionista di viaggi, un nomade digitale. Negli ultimi quattro anni sono stato in Indonesia; ogni anno trascorro circa sei mesi e l'altra metà dell'anno in viaggio verso l'Asia. Prima di allora, ho trascorso quattro anni in Thailandia, esplorando il paese da ogni punto di vista.

Altre storie di viaggio