© iStock/Thomas De Wever
© iStock/Thomas De Wever

Abbazia di Villers, un sorso di romanticismo nel cuore della Vallonia

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Con l'avvicinarsi dei mesi più caldi, tutti sentono la necessità di passare più tempo nella natura e di visitare quanti più posti nuovi e intriganti possibile. Nei mesi tra aprile e ottobre, il Belgio è estremamente pittoresco e colorato. Gli alberi e i fiori sono in fiore, ovunque c'è odore di erba appena tagliata e ogni prato ti stuzzica per un picnic improvvisato. Una regione così romantico-poetica risulta essere il comune di Villers-la-Ville e il suo più grande orgoglio, la splendida Abbazia di Villes - un sorso di romanticismo nel cuore della Vallonia.

Villers-la-Ville

Il comune di Villers-la-Ville si trova al centro della provincia belga del Brabante Vallone. Non lontano da Waterloo, il piccolo villaggio e i suoi dintorni offrono una moltitudine di sentieri escursionistici e ciclabili o possibilità di passeggiate a cavallo. Questo è anche il posto più raccomandato in Belgio per giocare a golf o volare in mongolfiera. È un angolo perfetto per lunghe passeggiate amorose nella natura o per una fuga dalla vita frenetica quotidiana. Preparate i vostri zaini, indossate le vostre scarpe da trekking ed esplorate la foresta verde!

© iStock/kotangens
© iStock/kotangens

Villers Abbaye - un vero gioiello nascosto

© iStock/bbsferrari
© iStock/bbsferrari

L'Abbaye de Villers è un sito meraviglioso da visitare ed entrare in contatto con la storia del Belgio. Questa bella abbazia e i suoi terreni sono molto più grandi e impressionanti di quanto si possa supporre dalle foto. È un luogo sorprendente con un'energia speciale, ugualmente magnifico in ogni stagione con un sacco di fauna selvatica. Questo ambiente è perfetto per concerti sinfonici e spettacoli di luce, che sono spesso organizzati qui. Non c'è da stupirsi che le riprese di una delle stagioni di "Sense8" si siano svolte qui. In questo luogo magico e sacro, ognuno troverà qualcosa di unico da conservare e portare a casa.

© Alexander Ivanchev
© Alexander Ivanchev
Villers Abbey, Villers-la-Ville
Villers Abbey, Villers-la-Ville
Rue de l'Abbaye 55, 1495 Villers-la-Ville, Belgium

Che storia

© iStock/Thomas De Wever
© iStock/Thomas De Wever

L'abbazia di Villers fu fondata nel 1146 su un terreno di oltre 36 ettari da 12 monaci cistercensi e 3 fratelli laici di Clairvaux. In seguito, fu abbandonata nel 1796. L'abbazia è considerata una delle testimonianze più prestigiose della vita dei monaci dell'Ordine dei Cistercensi. I suoi 850 anni di storia, ascese e cadute, hanno dato vita a un luogo unico, impressionante anche per i visitatori più esigenti.

© iStock/boerescul
© iStock/boerescul

L'abbazia fu costruita esclusivamente con materiali della zona - legno e pietra. Solo gli artigiani locali furono assunti per il lavoro. L'idea era di risparmiare denaro e tempo. Anche il vetraio ha accettato di creare gratuitamente le uniche vetrate.

© Alexander Ivanchev
© Alexander Ivanchev

Il periodo tra il XII e il XIII secolo fu l'età d'oro dell'abbazia. Fondata su un terreno donato dal conte di Marbais, la costruzione dell'edificio fu completata alla fine del XIII secolo, mentre nel frattempo i monaci lavoravano duramente per influenzare il popolo e diffondere la parola di Dio. Ma più tardi, attraverso i secoli, l'Abbazia di Villers fu testimone di battaglie, conflitti interni, mancanza di fondi, fallimento, incendi e rovina. Lasciata all'arbitrio del destino e alla misericordia della natura, l'abbazia crollò irrimediabilmente. È un peccato che nessuno si sia preso cura per così tanto tempo di questo luogo spirituale, ultima dimora dei resti mortali di molti grandi storici come Enrico II, duca di Brabante o Sophie di Turingia. E quando finalmente sono stati trovati i fondi, tutto ciò che rimaneva dell'abbazia erano rovine coperte da graffiti di visitatori senza scrupoli.

© Alexander Ivanchev
© Alexander Ivanchev

Oggi, l'Abbazia di Villers vive un altro "âge d'or". Attualmente attira più di 40.000 visitatori all'anno, raccogliendo più di 100.000 euro attraverso eventi e partnership. La mostra permanente del famoso scultore belga Jean-Michel Folon è un altro motivo importante per i numerosi ospiti. Le sue sculture originali in bronzo sono sparse in luoghi chiave in tutto il dominio e sono un'ispirazione per molti fotografi professionisti e non, artisti e influencer.

© Alexander Ivanchev
© Alexander Ivanchev

La splendida Abbazia di Villers e i dintorni sono un posto meraviglioso per una passeggiata, a un passo da Bruxelles. È un sorso di romanticismo con un tocco di storia nel cuore della Vallonia. Tutti meritano un'esperienza indimenticabile, un salto indietro nel tempo e un pizzico di arricchimento spirituale là fuori, nella vastità della natura.

© iStock/Thomas De Wever
© iStock/Thomas De Wever

Lo scrittore

Desislava Krsteva

Desislava Krsteva

Ciao, mi chiamo Desi. Sono un'attrice, una viaggiatrice e una cantastorie. Sono sempre stata appassionata di scoprire nuove culture e luoghi affascinanti in tutto il mondo. Su itinari, vi farò scoprire alcuni dei luoghi più belli del Belgio.

Altre storie di viaggio