Visitare il Mercato delle Pulci e il suo Quartiere a Bruxelles

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La prima volta che sono venuto a Bruxelles, non ero molto entusiasta. Mia madre si era appena trasferita in città e mi aveva chiesto di farle visita e di rimanerci un po'. Sono cresciuto vivendo in un piccolo paese sulla costa ligure di Ponente prima e in campagna poi... le grandi città non erano proprio la mia cosa. Tuttavia, sono naturalmente una persona curiosa che ama esplorare nuovi luoghi così, ho accettato la sfida e sono venuto qui. Mia madre, come supponiamo molte altre mamme, conosceva le mie debolezze, come l'acquisto di vecchi vestiti, tazze, porcellane e molti altri oggetti assolutamente non necessari ai mercati delle pulci. Così, la prima cosa che ha fatto, mi stava portando qui a la place du jeu de Balle. Sono rimasto così stupito, il mercato delle pulci era pieno di tesori e ancora oggi sono innamorato di questo posto e vengono di tanto in tanto a fare una passeggiata in questo caratteristico quartiere di Bruxelles.

La Place du jeu de Balle si trova nel cuore del quartiere Marolle di Bruxelles, questa parte della città è piena di storia, cultura e tradizioni di Bruxelles. Le Marolles offrono una bella gamma di case tradizionali che mostrano l'antica architettura di Bruxelles fino al 18 ° secolo. Il Quartiere nacque nel XII secolo, all'inizio era composto da poche strade, e fin dall'inizio la sua natura era una vocazione artigianale. Durante la rivoluzione industriale, il quartiere attirò sempre più famiglie di lavoratori, dandogli l'aspetto popolare che ha ancora oggi. Tuttavia, in questo contesto industriale, la domanda di alloggi per i lavoratori è molto forte. Approfittando di questa situazione per approfittare finanziariamente della loro terra, molti proprietari terrieri stanno dividendo i loro appezzamenti, lasciando i vicini complessi residenziali vicino alle industrie dove l'aria, la luce e l'acqua sono dolorosamente carenti. Così presto il quartiere Marolles ha un vero e proprio problema di salute legato all'igiene.

Le prime soluzioni a favore di un volto più pulito della città sono radicali e soprattutto urbani. Il piercing di Blaes Street è il segno più forte, aggiungendo altre strade e la creazione della famosa Place du jeu de Balle. I Marolles si rafforzarono e la popolazione era sempre stata affezionata al suo quartiere, al suo stile e alla sua cultura, difendendola sempre dagli eventuali cambiamenti urbani, soprattutto durante gli eventi degli anni '60 e ancora oggi si sente questo ambiente mercantile popolare tutto intorno rafforzato dal vero dialetto di Bruxelles che si può ancora sentire nei caffè intorno al luogo.

Camminando su e giù per le strade del quartiere, è possibile vedere alcune delle vecchie case con la loro architettura tipica di Bruxelles che sono state costruite nella creazione delle Marolles. La maggior parte di loro sono in rue Haute, quella al numero 50 date del 1767, al numero 132 si ha la casa Breughel, sono stati il famoso pittore fiammingo Pierre Breughel vissuto e le case ai numeri 182-184 sono del XVII secolo.

Se si continua per rue St. Ghislain all'angolo della strada si ha al numero 86 qualche resto di apparentemente la più antica casa di Bruxelles costruita nella prima metà del XVI secolo.

È un vero piacere trascorrere del tempo immersi in questo ambiente di Bruxelles, trovare qualche tesoro al mercatino delle pulci, passeggiare nei dintorni guardando l'architettura antica e pranzare in uno dei caffè locali gustando una birra belga e una ricetta tradizionale.

The flea market of Place du jeu de balle
The flea market of Place du jeu de balle
Vossenplein, 1000 Brussel, Belgium

Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Lucia Gaggero

Lucia Gaggero

Mi chiamo Lucia, sono una fotografa italiana che ama raccontare e condividere storie, avventure, leggende e il grande Nord.

Altre storie di viaggio