Cover picture © credits to ózsef Balázs-Hegedűs
Cover picture © credits to ózsef Balázs-Hegedűs

Cosa vedere alla Galleria Nazionale dell'Armenia

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Questa storia è per continuare il mio precedente articolo intitolato "Due gallerie uniche a Yerevan" e per farvi conoscere un'altra, non meno stimolante e interessante, casa d'arte. Ecco cosa vedere alla Galleria Nazionale dell'Armenia.

National Gallery of Armenia
National Gallery of Armenia
1 Aram Street, Yerevan 0010, Armenia

La Galleria Nazionale d'Armenia è stata fondata per decisione del governo armeno all'inizio del XVIII secolo. Il direttore della galleria era il pittore Martiros Saryan, della cui Casa-museo si può leggere in un altro articolo. La galleria si trova nel cuore di Yerevan, e non ci può essere nessun viaggiatore che non passerebbe di lì, almeno un paio di volte durante la visita. All'inizio, la collezione della galleria si basava sulle donazioni di diversi artisti locali e internazionali. Tra questi c'era Terlemezyan, da cui attualmente prende il nome il State College of Fine Arts. Ad esempio, Saryan ha circa 240 unità delle sue opere conservate nella Galleria Nazionale (alcune nelle sale e altre nel magazzino). Tra i pittori che hanno donato le loro opere, c'erano anche famosi russi come Benois, Ostroumova-Lebedeva e molti altri.

Immagine © crediti a efesenco

I dipinti

Nella galleria sono allestite mostre permanenti e temporanee. Qui potete trovare le opere d'arte sotto forma di dipinti, sculture e grafica. I dipinti vanno dal VI al XII secolo. Questi sono rappresentati in stili diversi e da artisti diversi, che mettono nelle loro opere un unico simbolismo e linguaggio coloristico. Tra i dipinti, si possono trovare i ritratti, i paesaggi e altri tipi di opere. Una parte enorme occupata dalle opere dei classici. Anche nell'arte moderna armena, si può notare l'influenza dello stile classico che si trova nella Galleria.

Le sculture

Le sculture sono state create in Armenia già in epoca preistorica. Tuttavia, lo sviluppo delle sculture armene, sotto forma di scultura in piedi, è iniziato con l'aiuto di specialisti europei e russi. Molte delle sculture rappresentate in galleria appartengono agli artisti che hanno trascorso anni nei paesi europei, studiando ed esplorando nuove tecniche. I pezzi modellati da famosi artisti armeni sono realizzati con materiali diversi tra cui pietra, legno e bronzo.

Immagine © crediti a rparys

La grafica

Anche la sezione grafica è parte integrante della galleria. Qui ci sono circa quattromila opere di questo tipo. I segni della grafica sono stati notati già negli antichi manoscritti armeni. Alla National Gallery si può vedere come si è sviluppato il settore. Tuttavia, la grafica più antica appartiene al XVII secolo. Ci sono ritratti, paesaggi e illustrazioni di libri. La collezione comprende opere di cittadini locali e armeni, che vivevano all'estero.

Questa è stata una piccola visita guidata attraverso la Galleria Nazionale dell'Armenia per informarvi su cosa vedere. In generale, visitare la galleria può essere un passo avanti per avvicinarsi e capire meglio l'arte e la vita culturale del paese che si visita.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Lusine Vardanyan

Lusine Vardanyan

II'm Lusine, dall'Armenia. Mi piace viaggiare ed esplorare nuovi posti. Mi interessano l'arte, la cultura, la musica e lo sport. Su itinari vi mostrerò l'Armenia come la vedo io.

Altre storie di viaggio