Cover photo © credits to Baikalsky Nature Reserve
Cover photo © credits to Baikalsky Nature Reserve

Dove i prati subalpini incontrano la taiga: la riserva naturale di Baikalsky

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Quando recentemente il paese più grande del mondo ha annunciato la lista delle 5 destinazioni turistiche più ecocompatibili, non sorprende che la Siberia abbia preso il comando. A differenza delle città alla moda e dinamiche di Mosca e San Pietroburgo, questa parte della Russia vi conquista con tranquillità e paesaggi panoramici. Vera perla del paese per le meraviglie naturali, la Siberia ospita cinque diverse zone naturali, dalla taiga alle foreste. Di particolare rilievo sono alcune riserve naturali monumentali che sono state create inizialmente per preservare la fauna unica di un habitat specifico. Una di queste riserve, titolare del primo posto nell'elenco di cui sopra, è la riserva naturale di Baikalsky. Una magnifica riserva situata nella parte meridionale del lago Baikal contiene una fauna e una flora uniche ed è un laboratorio naturale per molti scienziati. La riserva naturale di Baikalsky è un luogo di incontro tra i prati subalpini e la taiga.

Baikalsky Nature Reserve
Baikalsky Nature Reserve
Rep. Buryatia, Russia, 671220

Un laboratorio naturale pieno di specie uniche

Con il territorio di 167, 871 ettari, la riserva naturale di Baikalsky si trova sui terreni adiacenti di tre distretti amministrativi della Repubblica di Buriazia: Dzhidinsky, Selenginsky e regioni Kabansky. Poiché l'idea principale era quella di studiare il complesso naturale di montagna-taiga di Khamar-Daban, l'area protetta della riserva ha occupato principalmente la parte centrale di questa massiccia catena montuosa. Fondata nel 1969, la riserva naturale di Baikalsky si occupa ancora oggi principalmente della conservazione della natura. Quindi, se una volta che vi siete chiesti come funziona la conservazione della natura in Russia, vi piacerà particolarmente questo posto. La riserva è nota per le sue eccellenti attività di ricerca e monitoraggio ambientale, per la sua ampia attività di difesa ambientale e di educazione. Attualmente, inoltre, la riserva funge da area di riferimento per la valutazione dell'impatto dei rifiuti agroindustriali sugli ecosistemi forestali della Siberia meridionale.

Picture © credits to Baikalsky Nature Reserve
Picture © credits to Baikalsky Nature Reserve

Flora e fauna

Anche se la riserva porta il nome di Baikalsky e mira alla protezione delle sponde meridionali del lago Baikal, è in realtà tagliata fuori dal Baikal dalla linea ferroviaria transiberiana e da un'autostrada. Tuttavia, è ricca di paesaggi diversificati, in quanto sono presenti diversi tipi di foreste, zone umide e prati. In combinazione con altri fattori naturali come il clima, i rilievi, le reti idriche, il suolo duro e la fauna selvatica, la vegetazione costituisce un unico concetto ampio conosciuto come taiga. Partendo dal villaggio Tankhoy, la riserva vi porta in un'avventura indimenticabile intorno a tutte queste bellezze, dalla Taiga siberiana orientale alla steppa mongola. Più si avanza attraverso la riserva, più diversificato è il paesaggio. Così, il versante settentrionale della catena montuosa Khamar-Daban porta con sé splendidi boschi di cedri e lussureggianti prati subalpini. Se riuscite già a immaginare questo paradiso, guardate sotto come raggiungerlo.

Picture © credits to Baikalsky Nature Reserve
Picture © credits to Baikalsky Nature Reserve
Tankhoy village
Tankhoy village

Come arrivarci?

Sebbene la riserva naturale di Baikalsky si trovi tecnicamente sul territorio del Buriazia, è più facile raggiungerla dal lato di Irkutsk. Personalmente vi consiglio di optare per un giro da Irkutsk, perché un'ora di autobus vi porta direttamente al villaggio Tankhoy, che è anche una porta non ufficiale per la riserva naturale di Baikalsky. Tuttavia, se si viaggia da Ulan-Ude, una capitale della Buriazia, è meglio prendere un treno: vale la pena passare da tre a quattro ore nella confortevole classe economica e affacciarsi dal finestrino su uno scenario mozzafiato. Dopo tutto, sta a voi come arrivare alla Riserva Naturale Baikalsky, un luogo dove i prati subalpini incontrano la taiga.


Lo scrittore

Elena Bubeeva

Elena Bubeeva

Ciao, io sono Elena. 28 anni, della Siberia. Appassionato di comunicazione e amante della natura, passo molto tempo a parlare di turismo sostenibile, sentieri e luoghi per una buona pizza. Unisciti a me per alcuni consigli e trucchi in giro per la regione più fredda del mondo aka Siberia.

Altre storie di viaggio