Perché Trolls è diventato famoso in Norvegia

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

I troll sono la creatura norvegese piu' riconosciuta. Da dove è venuto il Troll e quali sono i luoghi che ci ispirano a pensare ai Trolls?

Il parco di Troll in Norvegia che vale la pena di visitare è il ''Senja Troll park''. I viaggi mitologici in Georgia includono ''Una montagna mitologica Khvamli'''. In Grecia, c'è ''mitologia olimpica''' per il vostro divertimento.

Trovate un tipo di Troll in montagna e un altro tipo di Troll nei boschi. I troll di montagna sono i più grandi. La mitologia norrena parla di Trolls come una delle tante creature mitologiche e ci sono un sacco di tipi e i Trolls sono probabilmente l'unico che mostra ancora la loro forma materiale sulla terra.

Il bellissimo parco nazionale di Jotunheimen, che è considerato da molti come il primo viaggio escursionistico al mondo, è chiamato la casa del Gigante, tradotto dal vecchio norvegese. Il gigante potrebbe essere un Troll o potrebbe essere un mezzo dio. Gli intellettuali che hanno scritto queste cose tendevano a contraddirsi molto ai tempi dei vichinghi.

Jotunheimen
Jotunheimen
Jotunheimen National Park, Norway

La Norvegia è ossessionata dalla trinità nei loro racconti. Questo perché sono ispirati da un tipo di Troll che cresce a tre teste in età adulta. Un bridge troll è una categoria più piccola di Forest Trolls che preferisce stare sotto i ponti e in acqua.

I norvegesi praticano lo sci di fondo di giorno e rimangono all'interno di notte. Perché i Troll, come il gufo, sono in giro a caccia durante la notte. Non sono i tipi più brillanti e raffigurati come una variante di Neanderthal. Per sconfiggerli, li inganni. Tienili fuori finche' non si vede la luce del giorno e diventeranno di pietra. Hanno paura della luce e dei fulmini perché Thor con il martello della mitologia norrena amava distruggere Trolls usando il suo martello da tuono.

Photo credit @ Alfred Smedberg
Photo credit @ Alfred Smedberg

Un'idea intrigante è nata quando abbiamo camminato su per Trolltunga. Il paesaggio contiene molte facce e le pietre assomigliano molto alle teste di Troll, da qui il nome Trolltunga (La lingua dei Trolls). Questo potrebbe essere il motivo per cui la Norvegia è così accoppiata con i Trolls, a causa delle forme della nostra natura. Questi concetti nascono solo percorrendo un sentiero come questo. L'ipotesi è questa: I Troll stanno tornando in forma umana. Non abbiamo mai rilevato la minaccia che sorge da quando il Troll appare cosi' stupido. L'idea delle tre teste del Troll rappresenta un produttore di caos internet che possiede tre alias su internet da cui commentare. L'alias primario è il suo vero sé presentato in un profilo. Il secondario è il falso profilo antagonista, il terzo è un altro profilo falso che sta affrontando l'alias secondario. Possiamo osservarlo nei Troll quando cominciano a litigare con le loro teste.

Trolltunga Norway
Trolltunga Norway
'59.5"N 6°37'31.9"E, 6007 Tyssedal, Norway

Nel film Frozen, i troll sono carini e piccoli e vogliono aiutare Elsa e Anna ad avere successo. E' ben lungi dall'essere vero. Sono come i cuochi Hobbit disoccupati dello Hobbit. Tu sei quello che mangi, e i Troll mangiano le rocce e di solito non gli umani.

I troll possono causare tempeste e terremoti e, a volte, quando si attraversa un ponte, ti danno un indovinello da superare, come si può vedere dai leggendari racconti norvegesi. I bambini cattivi vengono rubati dai Trolls. Le belle ragazze vengono rapite per diventare la moglie del Troll. Inoltre, i troll hanno un'avversione per il cristianesimo. Portare una bibbia con voi nella foresta è un consiglio comune per i cacciatori.

A scene from the tale ''In the hall of the mountain king'' - Photo credit @ Theodor Kittelsen
A scene from the tale ''In the hall of the mountain king'' - Photo credit @ Theodor Kittelsen

Un luogo fotografico iconico dove i pellegrini viaggiano dall'altra parte del mondo è Kjerag Bolten. Una pietra tra due montagne che sembra stia per cadere. Una spaventosa opportunità fotografica, dato che c'è una grande scogliera che cade con un solo passo sbagliato. La pietra sembra una testa di troll e i dintorni sono quasi come una collezione di troll che sono adattati in pietra e intrecciati insieme per il divertimento dei viaggiatori.

Kjeragbolten
Kjeragbolten
Kjerag, Forsand Municipality, Norway
Photo credit @ Alfred Smedberg
Photo credit @ Alfred Smedberg

Lo scrittore

Kai Bonsaksen

Kai Bonsaksen

Sono Kai dalla Norvegia. Seguo sempre quella vocina nella mia testa che mi dice di andare ad esplorare nuovi luoghi..... e su itinari, parlo di quelli che conosco meglio!

Altre storie di viaggio