Cover Picture © Credits to muri30
Cover Picture © Credits to muri30

La vinificazione è ciò che rende speciale la Moldavia

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Il vino è ciò che rende la Moldova davvero speciale e che unisce le persone. Abbiamo il nostro modo di coltivare l'uva, di vinificare e di maturare in cantina. Il segreto principale è il sole che abbiamo, terreno molto fertile e il più importante il nostro sentimento e l'amore per questo prodotto. La vinificazione è la nostra occupazione di base, il nostro stile di vita e il nostro modo di vivere.

Picture © Credits to RomoloTavani
Picture © Credits to RomoloTavani

Milioni di anni fa, c'era un Mare Sarmatico dove si trova attualmente la Moldavia. Invece, abbiamo ricevuto un mare di vino pieno di gusti, aromi e bouquet diversi. Il vino che si può degustare oggi è il risultato di un duro lavoro e di una conoscenza che si è accumulata per centinaia di anni. Così, molte generazioni di viticoltori hanno creato il nostro vino attraverso i secoli, e oggi abbiamo le cantine che hanno ottenuto il riconoscimento mondiale. La nostra tradizione vinicola è molto forte. Oggi, abbiamo la più alta percentuale di terreni dedicati ai vigneti.

Indicazione geografica protetta

La Moldavia non solo ha la forma di un grappolo d'uva, ma è anche sottoposta a tutte le condizioni necessarie per ottenere la vendemmia pesante. La Moldavia ha un rilievo frammentato, alcune parti del paese sono con basse colline, mentre altre sono con altipiani e pianure assolate, che sono molto ventose. Così la diversa natura e le condizioni climatiche influenzano le varietà di uve è diverse zone. Al fine di sottolineare il potenziale di ogni regione e dimostrare il riconoscimento del prodotto nazionale di alta qualità, è stata implementata un'Indicazione Geografica Protetta.

Picture © Credits to Rostislav_Sedlacek
Picture © Credits to Rostislav_Sedlacek

Ci sono quindi tre regioni destinate alla produzione di vino IGP: "Codru", "Stefav Voda" e "Vadul lui Trajan". Nella regione di Vadul lui Trojan predomina la varietà di uve rosse. Questa regione è coperta dal 61% di Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Nero e Saperavi. La regione di Stefan Voda ha un po' meno sole, quindi le varietà di uve bianche sono il 42% e quelle rosse il 58%. La regione più fredda è considerata la zona centrale del paese, Codru, il cui terroir viticolo è particolarmente adatto alla produzione di vino bianco (63%). Le varietà bianche più comuni sono il Rkatsiteli, il Sauvignon Blanc, lo Chardonnay e l'Aligote.

Picture © Credits to madein.md
Picture © Credits to madein.md

Riuscite a immaginare che nella piccola Moldavia, con una popolazione di soli 3,5 milioni di abitanti, abbiamo 112.000 ettari di vigneti, di cui 86.000 ettari nella regione IGP? Può sembrare incredibile, ma noi coltiviamo 50 diversi tipi di uva. Così, otteniamo più vini per persona che in qualsiasi altro paese del mondo.

Vitigni internazionali e locali

Può sembrare sorprendente, ma la viticoltura nel nostro paese segue le indicazioni internazionali per quanto riguarda i vitigni. Molti di essi sono di tipo europeo - 73 %. Il resto è diviso tra le uve caucasiche e locali, rispettivamente il 17% e il 10%. La varietà domestica di uve occupa solo il 10% dei vigneti. E' il nostro prodotto unico, che è comune solo per il nostro paese e che è diventato famoso oltre i confini nazionali (Polonia, Francia, Cina, Russia). I vitigni autoctoni tipici sono: Rara Neagra, Feteasca Alba, Viorica, Feteasca Regala, Feteasca Neagra, Plavai. Alcuni di loro hanno più di 2000 anni. Non c'è da stupirsi, visto che la storia del nostro vino inizia nel 3000 a.C..

Picture © Credits to Photoprofi30
Picture © Credits to Photoprofi30

Constantin Mimi, l'ultimo governatore di Basrabia, è stato anche produttore di vino. Ha studiato viticoltura in Francia. Grazie a lui, la Moldavia ha ottenuto così tanti vitigni europei. Nel 1901 costruisce Castel Mimi, in onore del quale prende il nome. E 'stato istituito come una moderna cantina in un piccolo luogo chiamato Bulboaca, dove si coltivavano diverse varietà di uve come il Cabernet, Traminer, Pinot Gri e Aligote. Nel 1998, la cantina Mimi è stata privatizzata, ma con grande rispetto per il fondatore, la produzione è stata realizzata secondo i requisiti di qualità sviluppati da Constantin Mimi. Oggi, Chateau Mimi è un complesso multifunzionale che comprende un hotel, un museo e un castello. E' sicuramente un posto da vedere. Ha un ambiente fantastico dopo la ristrutturazione, un bel vigneto, splendidi giardini e cantine.

Castel Mimi
Castel Mimi
Strada Dacia, 1, Bulboaca 6512, Молдавия

Alcuni fatti interessanti

Lasciate che vi colga di sorpresa con fatti interessanti e numeri fantastici. Nel 2016, la nostra vendemmia è stata di 615,7 mila tonnellate, di cui 529 mila sono di tipo tecnico.

Picture © Credits to RomoloTavani
Picture © Credits to RomoloTavani

97 cantine (su 217) hanno rilavorato circa 220 mila tonnellate, il che significa che 309 mila tonnellate di uva appartengono ai vini fatti in casa. Riuscite a immaginare quanto bene si sviluppa la vinificazione casalinga nel nostro paese quando la gente nelle cantine casalinghe produce più vino delle più grandi aziende vinicole? Può sembrare strano o addirittura drammatico, ma circa l'85% della nostra popolazione non acquista il vino dai produttori locali. La gente ne ha abbastanza di questa bevanda divina a casa e sono sicuri che il vino migliore è posto nella propria cantina.

Lo sapevate che il governo moldavo ha escluso il vino dalla lista delle bevande alcoliche? Come turista, è possibile acquistare il vino in qualsiasi momento in qualsiasi negozio, senza restrizioni.

La Moldova divenne il più grande produttore di vino sotto l'URSS. Così, ogni seconda bottiglia di vino che è stata acquistata in URSS è stata prodotta nel nostro paese. Oggi esportiamo in oltre 30 cortigiani in tutto il mondo e ogni anno vengono vendute circa 67 milioni di bottiglie.

Se ancora non riesci a capire come un paese così piccolo possa inserirsi in tutte queste meraviglie? Vieni a vederlo da solo. La Moldavia è sicuramente un paese con un potenziale davvero immenso, e la vinificazione è ciò che lo rende così speciale e unico.

___________________________________________________________________________________


Lo scrittore

Anna Kiseeva

Anna Kiseeva

Sono originario della Moldova, dove ho passato 20 anni della mia vita. Nel 2008 mi sono trasferita in Austria per iscrivermi all'Università di Vienna per ottenere un MBA. Ora vivo a Mosca, mi godo la mia vita qui e faccio affari.

Altre storie di viaggio